Home Notizie recenti Integratori di estrogeni trovati per aumentare l’effetto dell’allenamento della forza nelle donne...

Integratori di estrogeni trovati per aumentare l’effetto dell’allenamento della forza nelle donne in menopausa

18
0
Frontiere in Fisiologia (2021). DOI: 10.3389/fphys.2020.596130″ width=”777″ height=”530″>
Diagramma di flusso che riflette il processo di reclutamento e assegnazione. Credito: Frontiere in Fisiologia (2021). DOI: 10.3389/fphys.2020.596130

Quando la menopausa inizia, molte donne considerano di iniziare una terapia ormonale contenente l’ormone sessuale estrogeno.

Ci sono vantaggi e svantaggi della terapia ormonale, ma gli studi dell’Università di Aarhus documentano un vantaggio specifico quando si tratta di allenamento della forza e conservazione della massa muscolare: le donne che si allenano indossando un cerotto a base di estrogeni mostrano una maggiore crescita muscolare, rispetto a un gruppo che indossa un cerotto placebo.

Differenze notevoli

Un totale di 31 donne sane in menopausa precoce che non avevano precedentemente partecipato all’allenamento della forza hanno partecipato allo studio di 12 settimane. Per tutto il periodo, le donne hanno indossato un cerotto placebo o un cerotto a base di estrogeni (terapia transdermica con estrogeni) sull’addome ed hanno eseguito un allenamento di forza supervisionato tre volte a settimana. C’erano differenze notevoli, afferma la professoressa associata Mette Hansen del Dipartimento di salute pubblica, che è il capo dello studio, che faceva parte del progetto di dottorato di Tine Dam.

Il gruppo che ha ricevuto estrogeni extra ha avuto una crescita muscolare significativamente maggiore: l’aumento dell’area della sezione trasversale muscolare è stato del 7,9%, rispetto al 3,9% nel gruppo placebo.

“I risultati si aggiungono all’elenco dei vantaggi quando si tratta di considerare la terapia con estrogeni nelle prime fasi della menopausa. Inoltre, osservando l’analisi delle cellule staminali muscolari, il potenziale di crescita muscolare in un periodo di allenamento più lungo sembra essere maggiore quando gli estrogeni i livelli sono elevati”, afferma Mette Hansen.

Vedi anche:  Il ruolo dei lipidi nello sviluppo della malattia di Alzheimer

Le donne sperimentano una maggiore perdita di massa muscolare e forza durante la menopausa, che può essere correlata alla caduta degli estrogeni. Lo studio ha testato l’ipotesi che l’integrazione di estrogeni potrebbe migliorare la risposta del muscolo scheletrico all’allenamento della forza nelle donne che sono entrate di recente in menopausa.

“Lo studio mostra che gli estrogeni sono un ormone importante per le donne che desiderano aumentare la propria massa muscolare attraverso l’allenamento della forza. Dopo 12 settimane, abbiamo visto che l’aumento della massa magra in tutto il corpo era del 5,5% nel gruppo che riceveva estrogeni, rispetto al 2,9% nel gruppo placebo. Assumiamo che l’aumento maggiore sia spiegato da un aumento della massa muscolare”, afferma Mette Hansen.

L’esercizio è buono, non importa cosa

L’aumento della massa magra di tutto il corpo non è dovuto al fatto che il gruppo estrogeno ha perso più peso, al contrario. Ciò che dimostrano gli studi dell’Università di Aarhus è che la terapia con estrogeni ha contrastato la perdita di grasso durante il periodo di allenamento.

Il gruppo placebo ha ridotto la massa grassa totale, compreso il grasso sulla coscia e tra gli organi, mentre il gruppo estrogeno no. Tuttavia, le donne nel gruppo degli estrogeni hanno sperimentato maggiori cambiamenti positivi negli indicatori chiave di salute, come i livelli di colesterolo. Solo il gruppo estrogeno aveva un profilo di colesterolo migliorato. Inoltre, anche se entrambi i gruppi hanno migliorato il marker per la regolazione della glicemia a lungo termine, il gruppo degli estrogeni ha migliorato maggiormente questo marker relativo alla regolazione della glicemia.

Vedi anche:  Lo studio mette in evidenza il potenziale delle architetture neuromorfiche per eseguire calcoli random walk

È importante fare esercizio durante la menopausa, indipendentemente dal fatto che tu scelga di intraprendere o meno la terapia ormonale, il ricercatore sottolinea:

“Sebbene l’aumento della massa muscolare sia stato minore nelle donne che non hanno ricevuto estrogeni extra, c’era ancora un trend positivo nel gruppo placebo. I risultati della ricerca sottolineano quindi anche il fatto che tutte le donne possono ottimizzare il proprio profilo di rischio attraverso una regolare attività fisica e dovrebbe mirare a seguire le raccomandazioni per l’attività fisica”, afferma Mette Hansen.

“Indipendentemente dal fatto che tu assuma integratori di estrogeni o meno, l’allenamento fisico ha un effetto positivo sulla maggior parte delle malattie legate allo stile di vita e ti dà più energia per rimanere fisicamente attivo fino alla vecchiaia. L’attività fisica regolare ha un grande impatto sullo stato di salute di un individuo anche senza cambiamenti nella composizione corporea. Rimanere fisicamente attivi nonostante la vita crea un processo di auto-rafforzamento che è di grande importanza per la libertà e la qualità della vita dell’individuo, specialmente quando superano i 50-60 anni.

I ricercatori dietro lo studio stanno attualmente richiedendo finanziamenti per uno studio in collaborazione con l’Università di Copenaghen, in cui monitoreranno una coorte di donne con diversi livelli di attività fisica durante la menopausa. Lo studio farà luce sull’impatto dell’attività fisica a diverse dosi, intensità e tipi sulla salute mentale, sulla salute del cuore e sulla funzione muscolare.

La ricerca è stata pubblicata lo scorso anno in Frontiere in Fisiologia e Menopausa.


Articolo precedenteEsplorazione dei limiti dei modelli murini per lo studio della degenerazione maculare legata all’età
Articolo successivoI ricercatori sviluppano un modello di intelligenza artificiale per la guida autonoma