Home Notizie recenti Iniziare lo screening prima dei 50 anni riduce significativamente il rischio e...

Iniziare lo screening prima dei 50 anni riduce significativamente il rischio e l’incidenza del cancro del colon-retto nelle donne

20
0

Credito: Unsplash/CC0 di dominio pubblico

Lo screening per il cancro del colon-retto (CRC) nelle donne prima dei 50 anni può ridurre significativamente il rischio di CRC rispetto a coloro che non hanno lo screening endoscopico o decidono di iniziare i test all’età di 50 anni, secondo un nuovo studio del Massachusetts General Hospital (MGH) . Questi risultati, pubblicati in JAMA Oncologiasostenere le raccomandazioni dell’American Cancer Society e della US Preventive Services Task Force negli ultimi quattro anni per iniziare lo screening all’età di 45 anni per affrontare il costante aumento dei casi di CRC ad esordio giovanile.

“Sebbene negli ultimi decenni vi sia stato un allarmante aumento dell’incidenza del cancro del colon-retto negli individui più giovani, lo screening si è concentrato principalmente sulle persone di età superiore ai 50 anni”, afferma Andrew Chan, MD, MPH, gastroenterologo ed epidemiologo presso MGH e autore senior di lo studio. “Il nostro lavoro fornisce dati unici nel suo genere per dimostrare che l’inizio dello screening in giovane età può ridurre il rischio individuale di cancro del colon-retto e l’incidenza complessiva di cancro nella popolazione, dimostrando così l’impatto sostanziale di uno screening precoce sia sull’individuo che sulla popolazione – scale larghe.”

Tra tutti i tumori, il colon-retto ha la terza incidenza più alta di morte negli uomini e nelle donne negli Stati Uniti Anche se il numero complessivo di casi di CRC è diminuito, l’incidenza tra le persone di età inferiore ai 50 anni, un gruppo per il quale lo screening di routine non era raccomandato fino a solo recentemente, aumentato del 51% dal 1974 al 2013, secondo i dati epidemiologici. Per valutare l’associazione tra rischio di CRC ed endoscopie avviate a diverse età, MGH ha condotto uno studio completo che ha incluso 111.801 donne del Nurses’ Health Study II, un’ampia coorte di infermieri registrati residenti in 14 stati.

I ricercatori hanno riscontrato un rischio inferiore del 50-60% di CRC tra le donne che hanno iniziato lo screening endoscopico all’età di 45 anni rispetto a quelle che non si erano sottoposte affatto allo screening. Inoltre, hanno appreso che l’inizio dello screening all’età di 45-49 anni ha comportato una riduzione significativa dei casi effettivi di CRC diagnosticati nella popolazione fino all’età di 60 anni, rispetto a una strategia in cui le donne hanno iniziato lo screening all’età di 50-54 anni. Mentre lo studio era focalizzato sulle donne, Chan suggerisce che gli stessi benefici probabilmente si attribuiscono agli uomini, sebbene aggiunga che sono necessari ulteriori studi.

Il tradizionale strumento di screening del CRC è la colonscopia, in cui un medico utilizza un tubo flessibile con una telecamera per esaminare il colon e il retto. Questa tecnica invasiva consente la rimozione dei polipi che nel tempo potrebbero diventare maligni e l’individuazione di tumori allo stadio iniziale che possono essere trattati in modo più efficace. Le opzioni per lo screening si sono ampliate più di recente attraverso test basati sulle feci che non sono invasivi e possono essere più convenienti per gli individui.

Chan sottolinea le sostanziali implicazioni per la salute pubblica della ricerca del suo team. “Qualsiasi trepidazione che i medici avrebbero potuto avere sull’efficacia dello screening del CRC in giovane età sarà si spera placata da questi risultati”, afferma. “I nostri dati mostrano che disponiamo di uno strumento efficace per affrontare l’epidemia di cancro del colon-retto tra i giovani adulti e, si spera, questo incoraggerà i medici ad avere una conversazione sullo screening con i loro pazienti più giovani che, a sua volta, li motiverà a seguire e ottenere proiettato”.


Articolo precedenteScienziati più vicini a superare in astuzia i parassiti della malaria
Articolo successivoLa tecnologia riduce le emissioni di diesel per impieghi gravosi per soddisfare i severi requisiti CARB 2027 NOx