Home Notizie recenti Indice di rigore e trasparenza: analisi su larga scala della qualità della...

Indice di rigore e trasparenza: analisi su larga scala della qualità della rendicontazione scientifica

19
0

Credito: CC0 Pubblico Dominio

Le pubblicazioni JMIR hanno recentemente pubblicato “Establishing Institutional Scores With the Rigor and Transparency Index: Large-scale Analysis of Scientific Reporting Quality” nel Giornale di ricerca medica su Internet (JMIR)che ha riferito che il miglioramento delle misure di rigore e trasparenza dovrebbe portare a miglioramenti nella riproducibilità in tutta la letteratura scientifica, ma la valutazione delle misure di trasparenza tende a essere molto difficile se eseguita manualmente dai revisori.

L’obiettivo generale di questo studio è stabilire una metrica della qualità della rendicontazione scientifica che possa essere utilizzata in tutte le istituzioni e paesi, nonché evidenziare la necessità di una rendicontazione di alta qualità per garantire la replicabilità all’interno della biomedicina, utilizzando i manoscritti del progetto di riproducibilità: Biologia del cancro.

Gli autori affrontano un miglioramento del Rigor and Transparency Index (RTI) introdotto in precedenza, che tenta di valutare automaticamente il rigore e la trasparenza di riviste, istituzioni e paesi utilizzando manoscritti valutati in base a criteri trovati nelle linee guida sulla riproducibilità (ad esempio, NIH, MDAR, ARRIVE ).

Utilizzando il lavoro del Reproducibility Project: Cancer Biology, gli autori sono stati in grado di determinare che gli studi di replicazione hanno ottenuto punteggi significativamente più alti rispetto ai documenti originali, che, secondo il progetto, richiedevano tutti informazioni aggiuntive dagli autori per iniziare gli sforzi di replica.

Sfortunatamente, le misure RTI per riviste, istituzioni e paesi attualmente ottengono punteggi inferiori alla media dello studio di replica. Se prendono l’RTI di questi studi di replicazione come obiettivo per futuri manoscritti, sarà necessario più lavoro per garantire che il manoscritto medio contenga informazioni sufficienti per i tentativi di replica.

La dott.ssa Anita Bandrowski dell’Università della California di San Diego ha affermato: “La riproducibilità della ricerca è necessaria per il progresso scientifico. Tuttavia, nell’ultimo decennio, numerosi rapporti sull’irriproducibilità della ricerca hanno fatto luce su un problema persistente, che si sta rivelando entrambi problematico e costoso.”

“La riproducibilità della ricerca è necessaria per il progresso scientifico. Tuttavia, nell’ultimo decennio, numerosi rapporti sull’irriproducibilità della ricerca hanno fatto luce su un problema persistente, che si sta rivelando sia problematico che costoso”.

Nel tentativo di incoraggiare la riproducibilità, numerose organizzazioni scientifiche e riviste hanno adottato le linee guida per la promozione della trasparenza e dell’apertura, che si concentrano sulla definizione delle migliori pratiche a livello di singole riviste.

Allo stesso modo, il framework di progettazione, analisi e reporting dei materiali guidato dall’editore è un framework di ricerca multidisciplinare progettato per migliorare la trasparenza dei rapporti nella ricerca sulle scienze della vita a livello di singoli manoscritti.

Questo quadro fornisce una lista di controllo di rendicontazione coerente e minima i cui criteri sono stati utilizzati, in parte, per creare il primo RTI, una metrica di qualità del giornale incentrata sulle metodologie di ricerca e sulla trasparenza dei rendiconti.

In particolare, gli autori qui introducono l’ultima versione dell’RTI, che rappresenta lo SciScore medio su un sottoinsieme di articoli, e dimostrano come può essere utilizzato per valutare la trasparenza del reporting all’interno degli istituti di ricerca.

Sebbene non sia pratico descrivere semplicemente tutti i documenti con punteggio “2” come non replicabili e tutti i documenti con punteggio “8” come replicabili, poiché esistono numerosi campi e le loro successive migliori pratiche, si può affermare che punteggi più alti sono associati a più dettaglio metodologico e come tali sono probabilmente più facili da usare per tentare una replica.


Fornito da pubblicazioni JMIR

Articolo precedenteI ricercatori trovano un legame tra mutazioni genetiche e resistenza al trattamento del cancro
Articolo successivoLa valutazione della salute della vecchia scuola batte il test genetico per la previsione delle malattie cardiache