Home Notizie recenti In che modo l’apprendimento del benessere può giovare al benessere degli studenti...

In che modo l’apprendimento del benessere può giovare al benessere degli studenti universitari

24
0

Credito: Pixabay/CC0 di dominio pubblico

Secondo una ricerca, lo studio delle scienze del benessere come parte dei loro corsi potrebbe essere un modo fondamentale per migliorare il modo in cui gli studenti di oggi affrontano la raffica di fattori di stress che devono affrontare.

Gli studenti sono una popolazione ad alto rischio di malattie mentali e devono far fronte a crescenti richieste accademiche, alti livelli di solitudine e pressioni finanziarie sostenute, che possono avere un impatto negativo sulla salute mentale.

Ora un team della Swansea University ha esaminato più da vicino quale impatto avrebbe un modulo opzionale di scienze del benessere offerto agli studenti universitari sul benessere degli studenti.

La ricerca, del professor Andrew Kemp e dei suoi coautori, psicologa clinica consulente, la dott.ssa Zoe Fisher, dell’Accademia per la salute e il benessere dell’Università e Ph.D. studentessa Jessica Mead, è appena stato pubblicato sulla rivista Insegnamento di Psicologia .

Il professor Kemp, che è responsabile della ricerca presso la School of Psychology, ha dichiarato: “Il benessere degli studenti universitari si sta deteriorando, evidenziando un ruolo critico per le istituzioni per supportare meglio il benessere degli studenti”.

Studi precedenti hanno esplorato l’impatto della psicologia positiva sul benessere degli studenti, ma questo modulo creato dal team è andato oltre la psicologia positiva, concentrandosi sulla promozione di un senso di connessione con se stessi, gli altri e la natura.

Ha affermato: “La ricerca ci dice che il benessere può essere influenzato da questioni come la disuguaglianza e il cambiamento climatico antropogenico. Il nostro modulo incoraggia la riflessione su questi problemi e su ciò che gli studenti potrebbero fare nella loro capacità di affrontare le principali questioni sociali importanti.

“Sebbene la capacità degli individui di promuovere il proprio benessere sia maggiore della loro capacità di promuovere il benessere collettivo e planetario, rimane un enorme margine per gli individui stessi di promuovere il benessere collettivo e planetario insieme a maggiori sforzi di collaborazione attraverso, ad esempio, volontariato e attivismo efficace”.

Il team ha utilizzato questionari per valutare le sensazioni di benessere degli studenti prima e dopo aver completato il modulo, insieme ai risultati di un gruppo di controllo che non ha completato il modulo. I confronti con le norme pubblicate, hanno ulteriormente evidenziato l’impatto benefico del modulo.

Il team afferma che la sua ricerca è significativa per diversi motivi chiave:

  • gli studenti sono ad alto rischio di sviluppare difficoltà di salute mentale;
  • è stato dimostrato che i miglioramenti nel benessere riducono i costi sanitari futuri; e
  • i risultati dimostrano che il benessere può essere migliorato nonostante le grandi difficoltà e sofferenze.

Il professor Kemp ha spiegato che la tempistica dello studio è stata particolarmente rilevante: “Il nostro studio è stato condotto durante la pandemia di COVID e dimostra la capacità dei moduli progettati strategicamente di migliorare il benessere degli studenti durante i periodi difficili.

“Questi risultati hanno importanti implicazioni per pensare a come il settore dell’istruzione potrebbe supportare il benessere insieme ad altri importanti fattori di stress per la società come la catastrofe climatica”.


Articolo precedenteIl rapido aumento degli speroni del vaiolo delle scimmie richiede test migliori, più dosi di vaccino
Articolo successivoOpportunità per eliminare le lacune di equità nei corsi gateway di informatica