Home Notizie recenti Il vaccino COVID-19 non influisce negativamente sulla salute della placenta

Il vaccino COVID-19 non influisce negativamente sulla salute della placenta

19
0

Credito: Pixabay/CC0 di dominio pubblico

La vaccinazione contro COVID-19 non ha avuto alcun impatto sulla salute della placenta nelle donne in gravidanza, secondo una nuova ricerca dei patologi di Weill Cornell Medicine e NewYork-Presbyterian. I risultati, pubblicati il ​​27 giugno come lettera di ricerca nel Giornale americano di ostetricia e ginecologiasottolineano ulteriormente la sicurezza della vaccinazione durante la gravidanza per i bambini e le donne in gravidanza, osservano gli investigatori.

La maggior parte degli studi precedenti sull’impatto della vaccinazione COVID-19 durante la gravidanza si sono concentrati sugli esiti materni e infantili. Al contrario, per questo studio, i ricercatori hanno esaminato 18 indicatori di salute della placenta, come la presenza di lesioni, coaguli di sangue e infiammazioni associati a un rischio maggiore di problemi di salute avversi per i bambini e le loro madri. Hanno anche raccolto dati dalle cartelle cliniche sui pesi alla nascita dei bambini e il punteggio che valuta il benessere dei bambini a un minuto e cinque minuti dopo la nascita, chiamato punteggio di Apgar.

I ricercatori hanno analizzato i risultati di 431 donne che hanno partorito bambini single al NewYork-Presbyterian/Weill Cornell Medical Center tra aprile 2020 e luglio 2021 e hanno confrontato i risultati di 164 donne che erano state completamente vaccinate durante la gravidanza, definite come dopo aver ricevuto almeno due dosi di un vaccino mRNA COVID-19 (Pfizer o Moderna), con 267 donne non vaccinate. Tutte le donne incluse nello studio non avevano prove di infezione da SARS-CoV-2 attuale o precedente. I ricercatori non hanno riscontrato differenze significative negli indicatori di salute della placenta, nel peso alla nascita o nei punteggi di Apgar tra donne vaccinate e non vaccinate.

Come previsto dalla ricerca precedente, il 95% dei bambini nati da madri vaccinate aveva anticorpi rilevabili contro SARS-CoV-2 nel sangue del cordone ombelicale. Altri studi hanno dimostrato che vaccinare le madri durante la gravidanza non solo le protegge da gravi malattie da COVID-19, ma aiuta anche a proteggere i loro bambini per diversi mesi dopo la nascita.

Nel complesso, i risultati si aggiungono al corpo di conoscenze esistente dimostrando che i vaccini COVID-19 sono sicuri durante la gravidanza, hanno concluso gli autori.


Articolo precedenteTrovare la giusta strategia di memoria per rallentare il declino cognitivo
Articolo successivoNuovi indizi su come gli anticorpi materni possono proteggere i bambini dal citomegalovirus