spray nasale

Credito: Pixabay/CC0 Dominio pubblico

I ricercatori del Dipartimento di Microbiologia e del Laboratorio statale chiave per le malattie infettive emergenti, Facoltà di medicina LKS dell’Università di Hong Kong (HKUMed) hanno condotto uno studio completo per identificare un regime vaccinale efficace nella prevenzione dell’infezione nasale da SARS-CoV-2. Lo studio ha dimostrato che una combinazione di vaccino intramuscolare a base di PD1 recettore-binding domain (RBD) DNA prime (PD1-RBD-DNA) e vaccino intranasale vivo attenuato a base di influenza (LAIV-HK68-RBD) potenziare il regime di vaccinazione ha indotto la mucosa più forte anticorpi neutralizzanti ampiamente e cellule T CD8 di memoria residenti nei polmoni, che hanno impedito le sfide nasali SARS-CoV-2 in due modelli animali. L’articolo completo di ricerca è ora online nella rivista di EBioMedicina, pubblicato da la lancetta.

Sfondo

La pandemia di COVID-19 ha provocato oltre 275 milioni di infezioni con quasi 5,36 milioni di decessi, ma pochi vaccini approvati per l’uso di emergenza possono indurre una protezione della mucosa sufficiente per prevenire una robusta infezione nasale da SARS-CoV-2. Sebbene l’attuale vaccinazione abbia ridotto significativamente i tassi di ospedalizzazione, gravità e morte, questi vaccini sono molto meno efficaci nel prevenire la trasmissione respiratoria di SARS-CoV-2, che ha posto grandi sfide per il controllo della pandemia. Con l’emergere continuo di varianti di SARS-CoV-2, inclusa la rapida diffusione del ceppo Omicron di fuga immunitaria, è urgente scoprire una strategia vaccinale più efficace per bloccare o ridurre la trasmissione nasale di SARS-CoV-2.

Metodi e risultati della ricerca

In questo studio HKUMed, anticorpi sistemici e mucosi sostanzialmente più elevati IgA/IgG e cellule T CD8 di memoria polifunzionale residenti nei polmoni sono stati indotti principalmente dal regime di combinazione eterologo rispetto agli attuali regimi di vaccinazione COVID-19. Quando due modelli murini vaccinati sono stati sfidati nella fase di memoria, 35 giorni dopo la seconda vaccinazione, la prevenzione di una robusta infezione da SARS-CoV-2 nei turbinati nasali è stata ottenuta principalmente dal regime di combinazione eterologo oltre a una protezione coerente nei polmoni. I nuovi anticorpi indotti dal regime hanno anche neutralizzato in modo incrociato molte varianti pandemiche testate, tra cui Alpha, Beta e Delta. I risultati hanno fornito la prova del concetto che una robusta immunità mucosale indotta dal vaccino è necessaria per prevenire l’infezione nasale da SARS-CoV-2, che ha implicazioni significative per porre fine alla pandemia di COVID-19 in corso.

Il significato dello studio

“I risultati hanno suggerito che lo sviluppo clinico dei nostri due vaccini HKU rimane una priorità assoluta per eliminare la diffusione incontrollata della pandemia di COVID-19. Attualmente stiamo testando il vaccino spray nasale a base di influenza e il vaccino DNA negli esseri umani”, ha osservato il professor Yuen. Kwok-yung, Henry Fok Professor in Malattie Infettive e Presidente di Malattie Infettive, Dipartimento di Microbiologia, HKUMed, che sta attualmente conducendo le sperimentazioni cliniche di questi due vaccini a Hong Kong.

“La sfida più grande per lo sviluppo del nostro vaccino contro il COVID-19 è che non abbiamo un impianto di produzione di vaccini a Hong Kong, il che ha ritardato la traduzione della scoperta scientifica in uso clinico. Ora, affrontiamo la stessa sfida dopo aver già fatto il Vaccino a DNA mirato a Omicron per uno sviluppo clinico tempestivo”, ha affermato il professor Chen Zhiwei, direttore dell’AIDS Institute, professore del Dipartimento di microbiologia, HKUMed, che ha co-diretto la ricerca.

“Riteniamo che l’uso della vaccinazione spray nasale per aumentare la protezione nel tratto respiratorio superiore sia la strategia chiave per ridurre la trasmissione di SARS-CoV-2 e importante per il controllo definitivo della pandemia di COVID-19”, ha affermato il professor Chen Honglin, professore di Dipartimento di Microbiologia, HKUMed, che ha co-diretto la ricerca.


Articolo precedenteRivaroxaban poiché la tromboprofilassi migliora gli esiti clinici dopo il ricovero per COVID-19
Articolo successivoI dati del mondo reale confermano che il vaccino Pfizer è sicuro per i bambini di età compresa tra 5 e 11 anni