Home Notizie recenti Il perfezionismo può essere un fattore di rischio per un grave disturbo...

Il perfezionismo può essere un fattore di rischio per un grave disturbo da consumo di alcol, mostra un nuovo studio

6
0

Credito: CC0 Pubblico Dominio

I tratti perfezionisti – una maggiore autocritica e standard non realistici che portano all’isolamento – sono associati a un grave disturbo da consumo di alcol (AUD), secondo il primo studio che confronta direttamente i pazienti con AUD a un gruppo di controllo sano. Le persone perfezioniste si battono per standard di prestazione non realistici e sono inclini all’autocritica. Questi obiettivi generano sentimenti di fallimento e, se non riescono a raggiungere gli standard che credono che gli altri si aspettano da loro, disconnessione sociale. È noto che il perfezionismo aumenta la vulnerabilità allo stress e alla depressione, ma il suo ruolo nell’AUD grave non è stato completamente studiato.

Alcune prove suggeriscono che i giovani adulti perfezionisti bevono meno frequentemente dei loro coetanei. Alcuni altri studi hanno dimostrato che il perfezionismo si verifica con un’elevata impulsività e un ridotto controllo degli impulsi, fattori coinvolti nell’AUD, e che le persone perfezioniste possono automedicarsi con l’alcol nel tentativo di superare l’ansia sociale o i sentimenti di inadeguatezza. Per uno studio a Alcolismo: ricerca clinica e sperimentalei ricercatori in Belgio hanno esplorato le associazioni tra tratti perfezionisti e grave AUD.

Gli investigatori hanno lavorato con 65 adulti con grave AUD che erano sottoposti a disintossicazione ospedaliera e 65 adulti sani abbinati per sesso ed età. I partecipanti hanno compilato questionari valutando tre dimensioni del perfezionismo. Il perfezionismo egocentrico implica standard di prestazione esagerati stabiliti per se stessi (ad esempio, “Uno dei miei obiettivi è essere perfetto in tutto ciò che faccio”). Il perfezionismo socialmente prescritto è generato dalle aspettative percepite dagli altri (ad esempio, “Le persone non si aspettano niente di meno che la perfezione da me”). Il perfezionismo orientato all’altro implica la definizione di standard elevati per gli altri (ad esempio, “Ho grandi aspettative per le persone che sono importanti per me”). I ricercatori hanno anche valutato i sintomi depressivi dei partecipanti, l’ansia di stato (ansia transitoria vissuta in una situazione specifica) e l’ansia di tratto (ansia che si generalizza all’ampia esperienza di una persona). I ricercatori hanno utilizzato l’analisi statistica per cercare i collegamenti tra questi fattori.

I pazienti con grave AUD hanno riportato sintomi depressivi più elevati e ansia di tratto. Hanno anche dimostrato un perfezionismo più egocentrico e socialmente orientato rispetto ai controlli, sebbene i due gruppi fossero simili nel perfezionismo orientato all’altro. L’AUD grave era correlato a standard personali non realistici e una maggiore sensibilità alle aspettative degli altri, anche dopo aver tenuto conto del ruolo dei sintomi depressivi e dell’ansia, ma non dell’essere esigenti con gli altri. Ciò è coerente con ciò che è noto sui fattori personali e interpersonali nell’AUD grave, come una ridotta autostima, una tendenza a biasimarsi e una divergenza tra il sé ideale e reale delle persone. Le persone perfezioniste potrebbero percepire un divario esagerato tra i propri standard elevati e le conseguenze legate all’alcol, temendo il fallimento scolastico o professionale. I risultati dello studio suggeriscono anche che il perfezionismo auto-orientato nell’AUD grave è più alto tra gli uomini e le persone con più istruzione. Supportano anche prove precedenti che il perfezionismo è associato a un minor consumo quotidiano di alcol nei bevitori moderati.

In vista del potenziale ruolo del perfezionismo nello sviluppo e nel mantenimento di una grave AUD, potrebbe essere un obiettivo terapeutico prezioso, hanno concluso i ricercatori. Raccomandano ulteriori indagini sulle diverse dimensioni del perfezionismo nell’AUD, incluso se l’alto perfezionismo riduce l’efficacia del trattamento e i collegamenti causali tra perfezionismo, impulsività e auto-colpa.


Articolo precedenteAdulti che bevono poco o che bevono pesantemente: le differenze nel sonno e nei tempi circadiani possono influenzare le strategie di trattamento dell’alcol
Articolo successivoLa difficoltà nel differenziare le emozioni predice la ricaduta nelle persone che si stanno riprendendo dal disturbo da consumo di alcol