Home Notizie recenti Il maggiore impatto delle cimici dopo un’infestazione potrebbe essere sulla salute mentale

Il maggiore impatto delle cimici dopo un’infestazione potrebbe essere sulla salute mentale

70
0

L’immagine al microscopio elettronico a scansione colorata rivela la parte inferiore di una cimice, inclusa la proboscide (viola) e due occhi (rossi). Credito: CDC/Janice Haney Carr, CC DI

Le cimici sono tornate con una vendetta. Dopo un’assenza di circa 70 anni, grazie a pesticidi efficaci come il DDT, sono spuntati in hotel di lusso, spa, grandi magazzini, metropolitane, cinema e, naturalmente, nelle case delle persone.

Sono un entomologo della salute pubblica. Nel corso del mio lavoro, ho studiato questi piccoli succhiasangue, lasciando persino che le cimici banchettassero sulle mie stesse appendici in nome della scienza. A nessuno piace avere a che fare con le cimici e ci sono modi per ridurre al minimo le tue possibilità di averne bisogno.

Conosci la tua cimice nemica

La cimice comune, Cimex lectularius, è stato un parassita dell’uomo per migliaia di anni. Storicamente, questi piccoli succhiasangue erano comuni nelle abitazioni umane in tutto il mondo, secondo il vecchio proverbio “dormi bene, non lasciare che le cimici mordano” vero significato. Erano quasi scomparsi nei paesi in via di sviluppo fino alla metà degli anni ’90, quando hanno iniziato a fare ritorno a causa della restrizione o della perdita di alcuni pesticidi, dei cambiamenti nelle pratiche di controllo dei parassiti e dell’aumento dei viaggi internazionali. In molte aree del mondo, ora sono un importante parassita urbano.

Le cimici adulte sono lunghe meno di un quarto di pollice (circa 5 mm), di forma ovale e appiattite, simili a zecche non nutrite o piccoli scarafaggi. Nascosti all’indietro sotto la testa hanno una lunga proboscide, un apparato boccale tubolare che possono estendere per consumare un pasto di sangue. Una cimice ha bisogno solo da tre a 10 minuti per consumare fino a sei volte il suo peso nel sangue in un solo pasto.

Gli adulti sono marrone rossiccio, mentre i bambini sono estremamente piccoli e di colore bianco-giallastro. Si nascondono in fessure e fessure, generalmente a pochi metri da un letto, uscendo solo per nutrirsi di un ospite ignaro. Quindi tornano di corsa ai loro nascondigli, dove si accoppiano e depongono le uova.

Le case possono essere infestate da migliaia di piccoli parassiti assetati di sangue nel materasso e nelle molle, dove lasciano rivelatori punti fecali neri. Nelle infestazioni gravi possono esserci feci spesse, centinaia di pelli e uova spesse diversi millimetri.

I maggiori impatti sulla salute possono essere psicologici

Le cimici sono state sospettate nella trasmissione di più di 40 organismi patogeni, ma ci sono poche prove che trasmettono agenti patogeni umani, con la possibile eccezione del microrganismo che causa la malattia di Chagas. Le infestazioni estreme possono, in rari casi, portare a perdite di sangue abbastanza gravi da causare anemia.

Il maggiore impatto delle cimici potrebbe essere sulla salute mentale dopo un'infestazione da questi parassiti succhiasangue

Una cimice estende la sua proboscide simile a un becco per nutrirsi di sangue umano. Credito: Jerome Goddard

I loro principali impatti medici sono legati al fastidioso morso e al prurito e all’infiammazione associati. Le reazioni al morso più comuni sono macchie rosse pruriginose nei siti di alimentazione che di solito scompaiono in una settimana circa. Alcune persone hanno reazioni cutanee complesse, inclusi orticaria e vesciche, o reazioni allergiche.

Poi ci sono gli effetti emotivi e psicologici delle cimici sulle loro vittime. Gli scontri con questi parassiti possono scatenare nervosismo, ansia e insonnia. Le cimici di solito hanno un effetto collaterale di costante preoccupazione e sentimenti di vergogna. Un canadese angosciato lo ha espresso in questo modo: “Ad essere onesti, fino a quando non passerai [an infestation], non hai idea di quanto sia davvero orribile. È naturale che tu diventi paranoico; perdi il sonno, finisci per sognare e pensare alle cimici: consumano solo ogni fibra del tuo essere.”

Uno studio su persone esposte alle cimici dei letti ha rilevato che circa la metà ha segnalato difficoltà di sonno e isolamento sociale associati all’infestazione.

Io e il mio collega abbiamo analizzato 135 post su Internet riguardanti le infestazioni da cimici. La maggior parte, l’81% dei post, ha riportato tre o più comportamenti comunemente associati al disturbo da stress post-traumatico: reazioni come rivivere l’evento attraverso ricordi e incubi intrusivi, risposte di sorpresa e ipervigilanza. Sei post hanno dettagliato le pulizie intense e ripetute di case o uffici. Cinque post hanno segnalato l’evitamento persistente di persone, attività e luoghi che potrebbero portare alla trasmissione di insetti o suscitare ricordi dell’incontro originale. E cinque post dettagliano pensieri o tentativi suicidi. Ci sono altre segnalazioni aneddotiche di suicidi o overdose da parte di persone alle prese con le cimici.

Come proteggersi dalle cimici

Non tutte le camere d’albergo hanno cimici, ma alcune sì. Semplici precauzioni possono aiutare a proteggere te e i tuoi effetti personali dalle infestazioni.

Lascia tutti gli oggetti non necessari nel tuo veicolo, come vestiti, attrezzi e attrezzature extra. Quando entri per la prima volta nella tua camera d’albergo, metti i bagagli in bagno fino a quando non hai avuto la possibilità di ispezionare il posto. Tira indietro le lenzuola e controlla il materasso e la rete per cimici dei letti vivi o macchie fecali nere. Se vengono rilevati bug o segni sospetti di infestazione, vai alla reception e richiedi un’altra stanza. Poiché le cimici di solito non viaggiano lontano da sole, altre stanze non adiacenti potrebbero essere perfettamente pulite dai parassiti.

Tenere le cimici fuori da case e appartamenti può essere difficile, soprattutto se viaggi molto. Dopo il viaggio, disimballa i bagagli all’esterno o nel garage e lava tutti gli indumenti del bagaglio in acqua calda e asciugali a fuoco vivo, se possibile. Un essiccatore è un ottimo strumento nella lotta contro le cimici. Le cimici possono anche fare l’autostop nella tua casa con mobili usati o oggetti acquistati nei negozi di seconda mano o nelle vendite di garage. Assicurati di disinfettare, in modo più preciso “dis-insetto”— quel tipo di oggetti. È una buona idea non acquistare mai materassi o letti usati, non importa quanto sia un buon affare.

Cosa puoi fare se sei costretto ad affrontare questi succhiasangue? Un’infestazione da cimici riscontrata in una camera d’albergo deve essere immediatamente segnalata alla direzione. Se trovi cimici in casa o in appartamento, o negli acquisti di seconda mano, è meglio non provare a spruzzarle tu stesso con pesticidi da banco. La mia raccomandazione è di contattare un disinfestatore competente, che tratterà lo spazio con pesticidi, utilizzerà complessi sistemi di riscaldamento o entrambi per uccidere gli insetti.

Cerca di non farti prendere dal panico. Tieni presente che le cimici sono solo insetti. Non sono magici. Credimi, possono essere uccisi ed eliminati da un’abitazione.


Questo articolo è stato ripubblicato da The Conversation con licenza Creative Commons. Leggi l’articolo originale.La conversazione

Articolo precedenteI test sui filtri tessili mostrano risultati promettenti per la cattura del carbonio
Articolo successivoRendere la visualizzazione dei dati più accessibile per le persone non vedenti e ipovedenti