Home Notizie recenti Il governatore della California dichiara lo stato di emergenza del vaiolo delle...

Il governatore della California dichiara lo stato di emergenza del vaiolo delle scimmie

18
0

Un uomo ha un cartello che sollecita un maggiore accesso al vaccino contro il vaiolo delle scimmie durante una protesta a San Francisco, 18 luglio 2022. Lunedì 1 agosto 2022 il governatore della California ha dichiarato lo stato di emergenza per accelerare gli sforzi per combattere l’epidemia di vaiolo delle scimmie, diventando il secondo stato in tre giorni per fare il passo. Credito: AP Photo/Haven Daley, file

Lunedì il governatore della California ha dichiarato lo stato di emergenza per accelerare gli sforzi per combattere l’epidemia di vaiolo delle scimmie, diventando il secondo stato in tre giorni a fare il passo.

Il governatore Gavin Newsom ha affermato che la dichiarazione aiuterà la California a coordinare una risposta a livello di governo, a cercare più vaccini e a guidare gli sforzi di sensibilizzazione e istruzione su dove le persone possono ottenere cure e vaccinazioni.

“Continueremo a lavorare con il governo federale per garantire più vaccini, aumentare la consapevolezza sulla riduzione dei rischi e stare con la comunità LGBTQ nella lotta alla stigmatizzazione”, ha affermato Newsom in una dichiarazione in cui annunciava la sua dichiarazione.

Quasi 800 casi di vaiolo delle scimmie sono stati segnalati in California, secondo i funzionari statali della sanità pubblica.

Il virus del vaiolo delle scimmie si diffonde attraverso il contatto pelle a pelle prolungato e ravvicinato, che può includere abbracci, coccole e baci, nonché attraverso la condivisione di lenzuola, asciugamani e vestiti. Le persone che si sono ammalate finora sono state principalmente uomini che hanno rapporti sessuali con uomini, anche se i funzionari sanitari notano che il virus può infettare chiunque.

“I funzionari della sanità pubblica sono chiari: lo stigma è inaccettabile e controproducente nella risposta alla salute pubblica”, ha affermato in una nota Michelle Gibbons, direttrice esecutiva della County Health Executives Association of California. “Il fatto è che il vaiolo delle scimmie si diffonde principalmente attraverso il contatto pelle a pelle e la condivisione di oggetti come lenzuola o asciugamani, indipendentemente dall’orientamento sessuale o dall’identità di genere”.

Il tipo di virus del vaiolo delle scimmie identificato in questo focolaio è raramente fatale e le persone di solito guariscono entro poche settimane. Ma le lesioni e le vesciche causate dal virus sono dolorose e possono impedire la deglutizione o i movimenti intestinali se nella gola o nell’ano.

Il governatore della California dichiara lo stato di emergenza del vaiolo delle scimmie

Il governatore della California Gavin Newsom risponde alle domande in una conferenza stampa a Los Angeles, il 9 giugno 2022. Newsom ha dichiarato lo stato di emergenza per il vaiolo delle scimmie, diventando il secondo stato in tre giorni a fare il passo. Credito: AP Photo/Richard Vogel, file

La dichiarazione in California è arrivata dopo quella simile nello stato di New York sabato e giovedì a San Francisco. L’amministrazione di Newsom aveva affermato di recente, venerdì, che era troppo presto per una tale dichiarazione.

Dopo aver premuto affinché Newsom facesse una tale dichiarazione, il senatore dello stato democratico Scott Wiener di San Francisco ha salutato la decisione del governatore.

“L’epidemia di vaiolo delle scimmie è un’emergenza e dobbiamo utilizzare tutti gli strumenti a nostra disposizione per controllarla”, ha affermato Wiener.

La proclamazione di Newsom consente al personale medico di emergenza di somministrare vaccini contro il vaiolo delle scimmie approvati dal governo federale.

È simile a una recente legge che consente ai farmacisti di somministrare i vaccini, ha affermato l’amministrazione di Newsom. Ha affermato che la risposta dello stato si basa sui passi sviluppati durante la pandemia di coronavirus per creare cliniche di vaccinazione e assicurarsi che ci sia un contatto con le popolazioni vulnerabili in collaborazione con le organizzazioni locali e comunitarie.

La California ha ricevuto più di 61.000 dosi di vaccino e ha distribuito più di 25.000 dosi.

“Non abbiamo tempo da perdere”, ha dichiarato il supervisore della contea di Los Angeles Kathryn Barger in una nota. Ha affermato che la contea più popolosa della nazione deve utilizzare tutte le risorse disponibili per accelerare la distribuzione dei vaccini e aiutare coloro che sono stati infettati.

Il governatore della California dichiara lo stato di emergenza del vaiolo delle scimmie

Le persone si mettono in fila in un sito di vaccinazione contro il vaiolo delle scimmie, giovedì 28 luglio 2022, a Encino, in California. Il governatore della California ha dichiarato lo stato di emergenza per il vaiolo delle scimmie, diventando il secondo stato in tre giorni a fare il passo. Credito: AP Photo/Marcio Jose Sanchez, file

L’ufficio di Newsom ha affermato che la contea di Los Angeles ha ricevuto un’assegnazione separata di vaccino.

A partire dalla scorsa settimana, lo stato ha ampliato la sua capacità di test per elaborare più di 1.000 test a settimana. I critici hanno affermato che la lunga attesa per i risultati dei test ha ritardato le opzioni di trattamento.

A San Francisco, Peter Tran era tra le centinaia che a volte si mettevano in fila per ore per ricevere il vaccino contro il vaiolo delle scimmie allo Zuckerberg San Francisco General Hospital lunedì dopo che la clinica era stata costretta a chiudere la scorsa settimana perché non riceveva dosi sufficienti.

“È orribile. Come se questo fosse un vaccino che esiste da così tanto tempo. E come, non è nemmeno una malattia mortale. È più difficile da trasmettere del COVID. Ma il lancio dei vaccini in tutta questa nazione è assolutamente orribile”, ha detto Tran.

“Penso che la scienza dimostri che la protezione è notevolmente migliorata con il vaccino. Ecco perché lo sto facendo. E onestamente non voglio che le lesioni sul mio corpo. Ho sentito che le lesioni sono dolorose e lasciano cicatrici. Quindi ho penso che sia un’altra motivazione per uscire e ottenerlo”.

Prima di fare la propria dichiarazione di emergenza la scorsa settimana, i funzionari della città di San Francisco sono stati criticati per non aver risposto abbastanza rapidamente all’epidemia. A loro volta, hanno incolpato il governo federale per non aver fornito abbastanza vaccini. La città ha ricevuto circa 4.000 dosi venerdì, consentendole di riprendere le vaccinazioni e spera di somministrarle entro metà settimana, ha affermato il dottor Lukejohn Day, direttore medico dello Zuckerberg San Francisco General Hospital.

La città ha avuto 305 casi a partire da lunedì, ha detto.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha dichiarato l’epidemia di vaiolo delle scimmie in più di 70 paesi un’emergenza globale.


© 2022 Associated Press. Tutti i diritti riservati. Questo materiale non può essere pubblicato, trasmesso, riscritto o ridistribuito senza autorizzazione.

Articolo precedenteUn dispositivo flessibile che raccoglie energia termica per alimentare l’elettronica indossabile
Articolo successivoBiden nomina la FEMA e i funzionari del CDC a capo della risposta al vaiolo delle scimmie