Home Notizie recenti I turni notturni a rotazione possono ostacolare un invecchiamento sano

I turni notturni a rotazione possono ostacolare un invecchiamento sano

28
0

Secondo uno studio pubblicato online il 4 maggio su Rete JAMA aperta.

Hongying Shi, Ph.D., della School of Public Health and Management presso la Wenzhou Medical University in Cina, e colleghi hanno esaminato se il lavoro notturno a rotazione è associato a un invecchiamento sano in 24 anni di follow-up. L’analisi ha incluso 46.318 partecipanti allo studio sulla salute degli infermieri (di età compresa tra 46 e 68 anni nel 1988).

I ricercatori hanno scoperto che rispetto alle donne che non hanno mai lavorato a turni notturni a rotazione, le probabilità di raggiungere un invecchiamento sano sono diminuite significativamente con l’aumentare della durata del lavoro notturno (da uno a cinque anni di lavoro notturno: odds ratio aggiustato, 0,96 [95 percent confidence interval, 0.89 to 1.03]; da sei a nove anni: odds ratio rettificato, 0,92 [95 percent confidence interval, 0.79 to 1.07]; ≥10 anni: odds ratio rettificato, 0,79 [95 percent confidence interval, 0.69 to 0.91]). I risultati sono stati simili tra età e stili di vita.

Vedi anche:  Lo studio suggerisce che le politiche, l'istruzione e la formazione rendono i conducenti alle prime armi meglio preparati per l'esame della patente, meno soggetti a incidenti

“Poiché una percentuale crescente della popolazione attiva è coinvolta nel lavoro notturno a rotazione, questi risultati sottolineano ulteriormente l’importanza di comprendere l’associazione del lavoro notturno con la salute umana”, scrivono gli autori. “Sono necessari ulteriori studi per confermare i nostri risultati negli uomini e in altre popolazioni etniche”.


Copyright © 2022 Giornata della Salute. Tutti i diritti riservati.

Articolo precedenteIl lancio del primo vaccino contro la malaria al mondo accelera
Articolo successivoLa fatica dello zoom colpisce le giovani donne più di altre