Home Notizie recenti I tassi per il morbillo, altre vaccinazioni diminuiscono per i bambini dell’asilo

I tassi per il morbillo, altre vaccinazioni diminuiscono per i bambini dell’asilo

144
0

La foto del file di venerdì 17 maggio 2019 mostra una fiala di un vaccino contro morbillo, parotite e rosolia a Mount Vernon, Ohio. Secondo un rapporto pubblicato dai Centers for Disease Control and Prevention giovedì 21 aprile 2022, una piccola parte di bambini statunitensi ha ricevuto vaccinazioni di routine necessarie per l’asilo durante la pandemia, sollevando preoccupazioni sull’aumento del morbillo e di altre malattie prevenibili. Credito: AP Photo/Paul Vernon, file

Una piccola parte dei bambini statunitensi ha ricevuto le vaccinazioni di routine necessarie per l’asilo durante la pandemia, hanno affermato giovedì i ricercatori del governo, sollevando preoccupazioni sul fatto che il morbillo e altre malattie prevenibili potrebbero aumentare.

I tassi erano vicini al 94% per le vaccinazioni contro morbillo, pertosse e varicella per l’anno scolastico 2020-21. Ciò era in calo dell’1% rispetto all’anno precedente e significa che 35.000 bambini statunitensi sono entrati all’asilo senza prove di essere stati vaccinati per malattie estremamente contagiose, ha affermato in un rapporto i Centers for Disease Control and Prevention.

Inoltre, quasi 400.000 bambini in meno del previsto sono entrati all’asilo e il loro stato di vaccinazione è incerto, ha affermato il CDC.

Le interruzioni legate alla pandemia hanno probabilmente contribuito al declino, afferma il rapporto, poiché i pediatri hanno annullato gli appuntamenti non di emergenza, i genitori hanno saltato i controlli per i loro figli e i requisiti per i vaccini sono stati facilitati per gli studenti che frequentavano l’apprendimento a distanza.

“Non abbiamo assistito a focolai e questo è probabilmente rappresentativo del fatto che le famiglie sono rimaste a casa durante la pandemia”, ha affermato la dott.ssa Georgina Peacock, direttrice dei servizi di immunizzazione del CDC. Ma le autorità temono che ciò potrebbe cambiare se i bambini rimarranno a casa. scatti man mano che più persone tornano alla normale routine.

I dati per l’anno scolastico in corso, previsto per novembre, dovrebbero indicare se il ritardo è persistito, ha affermato Shannon Stokley del CDC.

I dati provengono dai rapporti delle scuole sui tassi di vaccinazione in 47 stati più Washington, DC. Il CDC ha affermato che la carenza di personale e altre interruzioni della pandemia potrebbero aver portato a rapporti scolastici incompleti o assenti, una limitazione nella valutazione dei veri tassi di vaccinazione.

In 16 stati, i tassi per i bambini che entrano all’asilo erano almeno del 95% per i colpi di morbillo e per la combinazione di difterite, tetano e pertosse. I tassi erano inferiori al 90% per i colpi di pertosse combinati in otto stati più Washington, DC, e in sette stati più Washington, DC, per i colpi di morbillo.

Per le vaccinazioni contro la varicella, 17 stati avevano tassi di almeno il 95% e nove più Washington, DC, avevano tassi inferiori al 90%.


© 2022 Associated Press. Tutti i diritti riservati. Questo materiale non può essere pubblicato, trasmesso, riscritto o ridistribuito senza autorizzazione.

Articolo precedenteIl servizio di streaming della CNN si chiude un mese dopo il lancio
Articolo successivoL’ormone tiroideo è risultato essere un ingrediente mancante nelle cellule epatiche prodotte in laboratorio