Home Notizie recenti I decessi per cancro sono saliti a 10 milioni in tutto il...

I decessi per cancro sono saliti a 10 milioni in tutto il mondo nel 2019

68
0
cancro

Credito: CC0 Dominio pubblico

Secondo un nuovo studio scientifico dell’Institute for Health Metrics and Evaluation (IHME) della University of Washington School of Medicine, nel 2019 i decessi per cancro sono saliti a 10 milioni e i nuovi casi sono balzati a oltre 23 milioni a livello globale.

All’inizio del decennio, nel 2010, le morti totali per cancro erano 8,29 milioni in tutto il mondo e i nuovi casi di cancro erano 18,7 milioni; i conteggi entro la fine del decennio nel 2019 rappresentano aumenti rispettivamente del 20,9% e del 26,3%.

Il documento è stato pubblicato il 30 dicembre 2021 in JAMA Oncologia, e fa parte del Global Burden of Diseases, Injuries, and Risk Factors Study 2019 (GBD 2019).

I ricercatori hanno stimato il carico e le tendenze del cancro a livello globale per 204 paesi e territori. Hanno scoperto che il cancro era secondo dietro solo alle malattie cardiovascolari nel numero di decessi, anni di vita adeguati alla disabilità (DALY) e anni di vita persi (YLL) tra 22 gruppi di malattie e lesioni a livello globale nel 2019. All’interno del carico totale di cancro, le cinque principali cause di DALY correlate al cancro per entrambi i sessi combinate erano il cancro della trachea, dei bronchi e del polmone (TBL); cancro del colon e del retto; cancro allo stomaco; cancro al seno; e cancro al fegato. Il cancro TBL è stata la principale causa di decessi per cancro in 119 paesi e territori per i maschi e 27 paesi e territori per le femmine.

Sebbene l’onere assoluto del cancro sia aumentato sia nei decessi che nei nuovi casi dal 2010 al 2019, i tassi di mortalità e incidenza globali standardizzati per età sono diminuiti rispettivamente del 5,9% e dell’1,1%. Dal punto di vista del paese, il tasso di mortalità standardizzato per età è diminuito in 131 paesi e territori e il tasso di incidenza standardizzato per età è diminuito in 75 paesi e territori. Il piccolo calo percentuale a livello globale è promettente, ma i ricercatori avvertono che potrebbero esserci battute d’arresto nella cura del cancro e negli esiti a causa di COVID-19. Gli effetti della pandemia sulla morbilità e mortalità del cancro e gli sforzi di prevenzione e controllo non sono stati presi in considerazione in questo studio GBD, che ha analizzato il carico globale di cancro fino al 2019.

Gli autori hanno anche analizzato il carico di cancro sulla base dell’indice socio-demografico (SDI), una misura composita del reddito pro capite, degli anni medi di istruzione e del tasso di fertilità totale per le persone di età inferiore ai 25 anni.

Mentre la tendenza globale per i tassi di mortalità e incidenza standardizzati per età è incoraggiante, la riduzione dei tassi sembra essere guidata da posizioni SDI più elevate. Per la mortalità, i tassi standardizzati per età sono diminuiti nei quintili medio, medio-alto e alto e sono aumentati nei quintili basso e medio-basso. Allo stesso modo, per l’incidenza, i tassi standardizzati per età sono diminuiti nei quintili alto-medio e alto, con la maggiore diminuzione nel quintile SDI alto, mentre sono aumentati nei quintili SDI basso, medio-basso e medio.

“Garantire che il progresso globale contro il carico del cancro sia equo è fondamentale”, ha affermato il dott. Jonathan Kocarnik, autore principale dello studio e ricercatore presso IHME. “Ciò richiederà sforzi per ridurre le disparità nella prevenzione, nel trattamento e nella sopravvivenza del cancro e l’incorporazione delle esigenze e delle conoscenze locali in piani nazionali di controllo del cancro su misura”.

Il Dr. Kocarnik e i suoi coautori hanno suggerito che gli aumenti maggiori nei quintili di SDI inferiori probabilmente riflettono le transizioni epidemiologiche in corso, i cambiamenti demografici e le disparità nella prevenzione, cura e controllo del cancro. Anche senza tenere conto della pandemia di COVID-19, l’onere assoluto del cancro sta già crescendo notevolmente in tutto il mondo.

Alcuni risultati aggiuntivi dello studio:

  • Il cancro al seno è stata la principale causa di decessi correlati al cancro tra le donne in tutto il mondo, inclusi 119 paesi.
  • Su scala globale, il 96,9% dei DALY correlati al cancro, che è la somma di YLL e anni vissuti con disabilità, può essere attribuito a YLL o morte prematura.
  • Dei 22 gruppi di malattie e lesioni nello studio GBD, il cancro totale è la principale causa di DALY per il quintile SDI elevato e tra le prime cinque cause di DALY per tre dei restanti quattro quintili SDI.

Articolo precedenteSfruttare lo spazio esterno per far progredire la scienza e la medicina delle cellule staminali
Articolo successivoBambini statunitensi ricoverati in ospedale con COVID in numeri quasi record