Home Notizie recenti Hong Kong riflette sulle restrizioni di movimento con l’aumento dei casi di...

Hong Kong riflette sulle restrizioni di movimento con l’aumento dei casi di COVID

17
0

I lavoratori in equipaggiamento protettivo controllano l’ingresso di un negozio, mercoledì 6 luglio 2022, a Shanghai. Ai residenti di parti di Shanghai e Pechino è stato ordinato di sottoporsi a ulteriori cicli di test COVID-19 in seguito alla scoperta di nuovi casi nelle due città, mentre restano in vigore rigide restrizioni a Hong Kong, Macao e altre città cinesi. Credito: AP Photo/Chen Si

Le autorità di Hong Kong stanno valutando l’implementazione di un sistema di codice sanitario nella città che limiterebbe i movimenti delle persone infette dal coronavirus e gli arrivi all’estero, poiché le infezioni tornano a crescere.

Il sistema è simile a quello della Cina continentale, in cui un codice rosso limita completamente i movimenti di una persona, un codice giallo indica una restrizione parziale, mentre un codice verde significa libertà di movimento. I colori apparirebbero sull’app di esposizione al rischio di Hong Kong LeaveHomeSafe.

Il capo della sanità di Hong Kong ha dichiarato lunedì che se verrà implementato un tale sistema, sarebbe necessaria la registrazione del nome reale e a coloro che risultano positivi al COVID-19 verrà assegnato un codice rosso “per identificare coloro che sono stati infettati” e impedire loro di interagire con la comunità.

Le autorità stanno anche valutando la possibilità di ridurre l’attuale quarantena alberghiera di sette giorni per i viaggiatori in arrivo e di trasferirne una parte all’isolamento domiciliare e al monitoraggio della salute.

Tali viaggiatori possono ricevere codici sanitari gialli e non potranno togliersi le mascherine o entrare in locali ad alto rischio come ospedali e case di cura per anziani.

“Ci auguriamo di essere in grado di imporre la quarantena domestica in un modo più efficace e di cercare di impedire a queste persone di causare focolai nella comunità”, ha affermato Lo.

A partire da venerdì, a tutti coloro che riceveranno un ordine di isolamento domiciliare verranno emessi braccialetti elettronici per garantire che rimangano in quarantena.

Le misure del codice sanitario della città sono allo studio in mezzo a un aumento delle infezioni da COVID-19 dopo che la città ha combattuto il suo quinto e peggiore focolaio che ha infettato oltre un milione di persone e ucciso oltre 9.000.

Hong Kong ha registrato oltre 2.800 casi lunedì, oltre a sette decessi.

Lo ha respinto le preoccupazioni secondo cui le misure avrebbero violato la privacy, affermando che la registrazione del nome reale richiesta per l’app sanitaria è per aiutare le forze dell’ordine e non per limitare le libertà delle persone non interessate.

“Vorrei dire che faremmo uso della tecnologia per mettere in atto una strategia di precisione”, ha detto. “Questo serve per ridurre i nostri costi nella nostra lotta contro l’epidemia e per massimizzare l’efficacia”.

Nella Cina continentale, i media locali hanno riferito che il sistema del codice sanitario è stato utilizzato per limitare i movimenti delle persone che stavano pianificando di partecipare a una protesta nella provincia cinese dell’Henan il mese scorso dopo aver trovato i loro conti bancari congelati presso una banca rurale. La mossa ha suscitato critiche diffuse per il suo uso improprio.


© 2022 Associated Press. Tutti i diritti riservati. Questo materiale non può essere pubblicato, trasmesso, riscritto o ridistribuito senza autorizzazione.

Articolo precedenteIl più grande studio mai condotto sui contenuti del tabacco sui social media collega l’esposizione al consumo di tabacco
Articolo successivoL’UE sollecita la seconda promozione del COVID-19 per le persone di età compresa tra 60 e 79 anni