Gli Stati Uniti aboliranno le restrizioni di viaggio per i paesi dell'Africa meridionale

(HealthDay News)—A partire dal 31 dicembre, gli Stati Uniti elimineranno le restrizioni di viaggio da otto paesi dell’Africa meridionale.

Le restrizioni sono state annunciate per la prima volta alla fine di novembre in risposta alle preoccupazioni sull’omicron, la nuova variante altamente contagiosa del COVID-19. Omicron è stato avvistato per la prima volta nell’Africa meridionale.

Le restrizioni erano state dirette ai viaggi dal Sud Africa, Botswana, Zimbabwe, Namibia, Lesotho, Eswatini, Mozambico e Malawi, Notizie CBS segnalato. I cittadini americani o i residenti permanenti legali non erano limitati dalle restrizioni, ma dovevano comunque sottoporsi a un test negativo prima del viaggio.

“Il 31 dicembre, @POTUS eliminerà le restrizioni temporanee ai viaggi nei paesi dell’Africa meridionale. Questa decisione è stata raccomandata da @CDCgov”, ha dichiarato su Twitter il portavoce della Casa Bianca Kevin Munoz. “Le restrizioni ci hanno dato il tempo di capire l’omicron e sappiamo che i nostri vaccini esistenti funzionano contro l’omicron, [especially] potenziato.”

Sebbene omicron abbia molte più mutazioni rispetto alle varianti rilevate in precedenza, i primi dati provenienti dal Sudafrica e dal Regno Unito suggeriscono che i pazienti corrono un rischio inferiore di ricovero in ospedale con questa particolare variante. Può essere che l’omicron sia più mite o potrebbe essere che più persone abbiano una certa immunità da precedenti infezioni o vaccinazioni, Notizie CBS segnalato.

Omicron si è diffuso rapidamente anche negli Stati Uniti e in Europa. La maggior parte dei casi di COVID-19 negli Stati Uniti è ora dovuta a questa variante.


Copyright © 2021 Giornata della Salute. Tutti i diritti riservati.

Articolo precedenteVaporizzatori aromatizzati ancora nei negozi nonostante il divieto
Articolo successivoLa Cina inietta la maggior parte dei contanti in 2 mesi; Rendimenti a 10 anni al minimo in 18 mesi