Fibra, FODMOP, assunzione di micronutrienti ridotta nei pazienti con IBD . attiva

(HealthDay)—Rispetto agli individui senza malattia infiammatoria intestinale (IBD), quelli con IBD attiva hanno un apporto inferiore di fibre; oligosaccaridi, disaccaridi, monosaccaridi e polioli fermentabili (FODMOP); e micronutrienti, secondo uno studio pubblicato nel numero di dicembre del Diario di Crohn e colite.

Selina R. Cox, Ph.D., del King’s College di Londra, e colleghi hanno stimato l’assunzione di nutrienti, fibre e FODMOP utilizzando registri alimentari di sette giorni in pazienti con IBD attiva (IBD attiva), pazienti con IBD inattiva con sintomi intestinali non infiammatori ( IBD-GI inattiva), pazienti con IBD inattiva senza sintomi intestinali (IBD inattiva) e controlli sani. Tra i gruppi di studio, l’assunzione di nutrienti, il numero di partecipanti che hanno raggiunto le raccomandazioni nazionali e la qualità della vita correlata al cibo (FR-QoL) sono stati confrontati utilizzando diari alimentari ottenuti da 65 pazienti con IBD attiva, 86 con IBD-GI inattiva, 81 con IBD inattiva e 84 controlli sani.

I ricercatori hanno scoperto che rispetto ai controlli, i pazienti con IBD attiva avevano assunzioni significativamente inferiori di numerosi micronutrienti, tra cui ferro, acido folico e vitamina C. Rispetto ai controlli, tutti i gruppi IBD consumavano meno fibre totali (da 4,5 a 5,8 g/giorno); in Active IBD, le assunzioni totali di FODMOP e fruttani erano inferiori alle assunzioni corrispondenti per i controlli. Tutti i gruppi IBD avevano una FR-QoL significativamente più bassa rispetto ai controlli.

“Questo è il primo confronto tra l’assunzione di nutrienti in pazienti con IBD che soffrono di infiammazione [Active IBD] o non infiammatorio [Inactive IBD-GI] sintomi intestinali rispetto ai controlli sani e i risultati indicano che i sintomi intestinali di entrambe le eziologia hanno il potenziale per compromettere l’assunzione di nutrienti”, scrivono gli autori.

Un autore ha rivelato legami finanziari con l’industria della nutrizione ed è co-inventore di un’applicazione mobile per assistere i pazienti che seguono la dieta a basso contenuto di FODMOP.


Copyright © 2021 Giornata della Salute. Tutti i diritti riservati.

Articolo precedenteOmicron diffonde l’oscurità globale sulle celebrazioni di Capodanno
Articolo successivoI casi di Omicron superano il picco negli Stati Uniti visto con delta, ma con meno ricoveri