Fai del 2022 il tuo anno per uno screening gratuito della memoria

(HealthDay)—Quando si tratta di screening sanitari di routine, decidere di includere una valutazione della memoria nel 2022.

L’Alzheimer’s Foundation of America offre proiezioni di routine virtuali e gratuite ogni lunedì, mercoledì e venerdì.

Il processo è veloce, impiega circa 10-15 minuti. Include una serie di domande volte a misurare la memoria, il linguaggio, le capacità di pensiero e altre funzioni intellettuali. Per la proiezione, avrai bisogno di un dispositivo con webcam e funzionalità Internet, come uno smartphone, un laptop o un tablet.

La fondazione confronta gli screening con quelli per colesterolo, pelle e pressione sanguigna. Sebbene i risultati non siano considerati una diagnosi, possono suggerire se qualcuno dovrebbe consultare un medico per una valutazione completa.

“Gli screening annuali sono importanti, anche per il nostro cervello, motivo per cui tutti dovrebbero fare dello screening della memoria una risoluzione per il nuovo anno per il 2022”, ha affermato Charles Fuschillo Jr., presidente e CEO della fondazione. “Proprio come controlliamo regolarmente altri aspetti della nostra salute, dovremmo tutti fare un controllo dal collo in su, indipendentemente dal fatto che abbiamo o meno problemi di memoria”.

Molte condizioni possono causare problemi di memoria, comprese quelle curabili, come carenze vitaminiche, condizioni della tiroide, infezioni del tratto urinario, stress, ansia e depressione.

La diagnosi precoce è importante anche per le malattie legate alla demenza, compreso il morbo di Alzheimer. Può fornire un’opportunità per iniziare i trattamenti prima per aiutare a rallentare i sintomi, per prendere parte a una sperimentazione clinica o per connettersi a gruppi di supporto e programmazione terapeutica.

Per programmare uno screening della memoria, chiama la fondazione al numero 866-232-8484 o visita il suo sito Web all’indirizzo www.alzfdn.org


Copyright © 2021 Giornata della Salute. Tutti i diritti riservati.

Articolo precedenteLo studio non trova legami tra il calcio giovanile, problemi cerebrali o comportamentali
Articolo successivoPropositi per l’anno nuovo? Ecco come farlo aderire