Home Notizie recenti Età della menopausa naturale legata all’esposizione alla violenza intergenerazionale

Età della menopausa naturale legata all’esposizione alla violenza intergenerazionale

95
0
menopausa

Credito: CC0 Pubblico Dominio

La ricerca sull’esposizione alla violenza delle donne è tempestiva poiché la pandemia di COVID ha elevati tassi di violenza da parte del partner intimo e abusi sui minori. Un nuovo studio mostra che l’esposizione collettiva alla violenza di una donna, costituita dal proprio abuso e da quello del proprio figlio, accelera l’invecchiamento riproduttivo fino a portare a un’età più precoce della menopausa. I risultati dello studio sono pubblicati online oggi in Menopausa.

In precedenza è stato dimostrato che l’esposizione alla violenza è associata a una serie di problemi di salute mentale e fisica. Ricerche più recenti stanno inoltre rivelando la sua connessione con il ritmo dell’invecchiamento riproduttivo. La menopausa precoce, in particolare prima dei 45 anni, è associata a un aumento del rischio di malattie cardiache, osteoporosi e morte prematura.

Inoltre, gli studi hanno dimostrato che gli abusi sessuali e fisici infantili sono associati a un menarca precoce. Si ritiene che le associazioni tra violenza e invecchiamento riproduttivo accelerato nel corso della vita precoce e successivo delle donne agiscano attraverso l’interruzione dell’asse ipotalamo-ipofisi-surrene e la risposta del corpo allo stress. Studi precedenti, tuttavia, si sono limitati a concentrarsi sugli effetti dell’abuso di una donna.

Questo nuovo studio è uno dei primi a esaminare ciò che è noto come esposizione alla violenza intergenerazionale e il suo effetto sull’età della menopausa. È stato progettato per valutare come l’esposizione alla violenza sia materna che infantile accelererà in modo indipendente i tempi della menopausa materna. Ha concluso che l’abuso fisico durante l’infanzia di una madre e l’abuso sessuale di suo figlio erano entrambi associati a un’età precoce della menopausa. In particolare, le madri che hanno subito abusi fisici durante l’infanzia e hanno un figlio che ha subito abusi sessuali regolari hanno raggiunto la menopausa 8,78 anni prima rispetto alle madri senza una storia di abuso personale o abuso del loro bambino.

I risultati dello studio sono pubblicati nell’articolo “Associazione tra l’esposizione alla violenza intergenerazionale e l’età materna della menopausa”.

“Questo studio sottolinea l’effetto devastante dell’esposizione alla violenza che è noto per influenzare le generazioni successive. Il carico sanitario della violenza intergenerazionale è sostanziale e include la possibilità di una menopausa precoce e i potenziali esiti negativi per la salute a lungo termine associati. Affrontare questo problema il problema richiederà il coinvolgimento di più settori e richiederà un cambiamento sociale, nonché politiche e istruzione aggiornate”, afferma la dott.ssa Stephanie Faubion, direttrice medica del NAMS.


Articolo precedenteTroppo presto per revocare i mandati della maschera per la maggior parte delle scuole elementari negli Stati Uniti, rileva uno studio
Articolo successivoPiù della metà delle donne in postmenopausa soffre di caduta dei capelli di tipo femminile