Home Notizie recenti Difficile convincere tuo figlio a prendere medicine? Un esperto offre suggerimenti

Difficile convincere tuo figlio a prendere medicine? Un esperto offre suggerimenti

6
0

A volte è difficile per i genitori convincere il proprio figlio a prendere i farmaci necessari.

Un’esperta che trascorre parte della sua giornata lavorativa guidando i genitori attraverso questa sfida offre alcuni suggerimenti per rendere più facile il calvario.

Emily Glarum, specialista in vita infantile presso l’Heart Institute del Children’s Hospital di Los Angeles, offre questi suggerimenti: sii onesto, praticalo, fornisci delle scelte, stabilisci un programma e lascia che il bambino prenda piccoli sorsi o usi una cannuccia.

“Ci piace promuovere l’onestà”, ha detto Glarum in un comunicato stampa dell’ospedale. “Nascondere la medicina nel cibo può far sentire i bambini ingannati e aggiungere un po’ di sfiducia o addirittura qualche avversione verso cibi diversi.

“Quello in cui mi sono imbattuto in passato è che il bambino potrebbe iniziare a rilevare che la sua medicina è stata mescolata con gli alimenti, e quindi potrebbe smettere del tutto di mangiare quel cibo, o essere più consapevole del cibo che sta mangiando e pensa: ‘Oh, ci stanno mescolando la medicina?'”, ha detto.

Sebbene Glarum raccomandi di non cercare di nascondere i farmaci nel cibo, se i bambini preferiscono la medicina mescolata a un cibo o una bevanda, va bene purché ne siano a conoscenza.

“Assicurati che i bambini ne siano consapevoli e siano onesti sul motivo per cui hanno bisogno della medicina in un modo che possano capire. Ad esempio, qualcosa del tipo: ‘Stiamo cercando di far sentire meglio le tue ginocchia’ o ‘Stiamo cercando di aiutare il tuo stomaco a sentirsi meglio'”, ha detto. “Soprattutto se è una medicina che devono assumere a lungo termine, questo può aiutarli a stabilire una certa comprensione e controllo su di essa”.

Vedi anche:  Apple deve affrontare una causa legale da 750 milioni di sterline per l'aggiornamento del software dell'iPhone

Inizia e attieniti a un programma coerente di “tempo per la medicina”, suggerì Glarum.

Offri delle scelte quando funziona per farlo. Ad esempio, lascia che tuo figlio scelga di ricevere farmaci liquidi attraverso un contagocce o una tazza. Oppure lascia che la scelta dell’acqua o del succo di lavare giù una pillola. Anche i tempi dei farmaci possono essere un po’ flessibili, ad esempio lasciare che il bambino scelga se assumere la dose prima o dopo il bagno.

Trova il tempo per esercitarti a prendere un farmaco, soprattutto se passi dai liquidi alle pillole. La paura di soffocare può essere un ostacolo, ha detto Glarum. Ha un bambino che si esercita con caramelle di dimensioni più piccole e poi costruisce qualcosa che si avvicina alle dimensioni della pillola.

“Ad esempio, se abbiamo una pillola delle dimensioni di uno Skittle, allora cominceresti con qualcosa di più piccolo, come piccoli granelli di puntini o Nerd”, ha detto Glarum. “Da lì possiamo passare a mini M&M, M&M di dimensioni normali e Skittles, fino a Mike e Ikes, che hanno all’incirca le dimensioni di un tablet standard”.

Vedi anche:  Le sinapsi di grafene fanno avanzare i computer simili al cervello

Questo li aiuta a costruire il loro livello di comfort, ha osservato.

Se a tuo figlio non piace il sapore di un medicinale liquido, potresti farglielo sorseggiare in piccole porzioni, quindi inseguire ogni mini-dose con un po’ d’acqua o una bevanda che gli piace.

Offri una piccola ricompensa tra le dosi, come lavorare su un libro da colorare o mettere un blocco Lego su una struttura, ha detto Glarum.

Un’alternativa per un bambino che non vuole sorseggiare liquidi per lavare le medicine è usare una cannuccia. Può fornire una buona distrazione e creare una forza abbastanza forte da lavare rapidamente una pillola.

“Aiuta a dare loro un po’ più di fiducia”, ha detto Glarum, “perché sta scendendo più facilmente”.

Per un neonato, puoi usare una siringa e depositare delle gocce tra la guancia e la lingua del bambino, permettendo a ciascuna goccia di essere ingerita fino a quando l’intera dose non scende.


Copyright © 2022 Giornata della Salute. Tutti i diritti riservati.

Articolo precedenteSalute dei consumatori: cos’è lo screening del cancro ai polmoni e chi ne ha bisogno?
Articolo successivoAmazon sospende 18 magazzini in 12 stati, portando le chiusure totali di siti a oltre 40