Home Notizie recenti Cos’è un pulsossimetro? Dovrei comprarne uno per monitorare il COVID a...

Cos’è un pulsossimetro? Dovrei comprarne uno per monitorare il COVID a casa?

101
0
Cos'è un pulsossimetro?  Dovrei comprarne uno per monitorare il COVID a casa?

Credito: Shutterstock

Avere un basso livello di ossigeno nel sangue è un segno precoce di peggioramento del COVID. Ma non tutti ottengono sintomi evidenti. Ad esempio, alcune persone possono avere bassi livelli di ossigeno senza rimanere senza fiato o sentirsi altrimenti male.

Quindi alcune persone stanno acquistando il proprio dispositivo, un pulsossimetro, per monitorare i livelli di ossigeno a casa. Altre persone ricevono regolarmente pulsossimetri come parte del loro pacchetto di assistenza domiciliare COVID.

L’idea è che monitorando i tuoi livelli di ossigeno a casa, puoi essere certo che i tuoi polmoni stiano ossigenando adeguatamente il tuo sangue. In alternativa, il rilevamento di bassi livelli di ossigeno può indicare la necessità di cure mediche urgenti.

Allora, cos’è un pulsossimetro? E se riesci a procurartene uno, come ne usi effettivamente uno per monitorare il COVID a casa?

Cos’è un pulsossimetro? Come funziona?

Un pulsossimetro è un monitor clinico di routine utilizzato da anni dentro e fuori dall’ospedale.

La maggior parte dei tipi che puoi acquistare per l’uso a casa sono progettati come una grande molletta da bucato da agganciare alla punta del dito.

Un lato della clip trasmette una luce attraverso il dito a un sensore sull’altro lato della clip.

Questo dà una misura del colore del tuo sangue. Il sangue che trasporta più ossigeno (sangue ossigenato) è di un rosso più brillante rispetto al sangue deossigenato più blu.

L’ossimetro interpreta il colore del sangue (attraverso la quantità di luce assorbita) per fornire un numero: la percentuale di ossigeno nel sangue rispetto alla quantità massima che può essere trasportata.

Questa percentuale è il livello di “saturazione di ossigeno”. Per le persone sane questo è dal 95% al ​​100%.

Poiché l’ossimetro misura il sangue dal polso nel dito, visualizzerà anche la frequenza cardiaca (battiti cardiaci al minuto).

In che modo le persone li usano ora?

La maggior parte delle persone con COVID non ha bisogno di essere ricoverata in ospedale. Quindi sono stati istituiti servizi affinché alcuni siano monitorati da professionisti sanitari a casa e vengano in ospedale solo se iniziano a sentirsi molto malati.

Le persone che non si qualificano per questo tipo di monitoraggio di tipo ospedaliero dovranno comunque monitorare i propri sintomi a casa e cercare assistenza medica se necessario.

Uno dei primi segni più importanti del deterioramento del COVID è un calo del livello di ossigeno nel sangue. Ciò accade quando i polmoni si infiammano e diventano meno efficienti nell’assorbire l’ossigeno. Questo può accadere anche prima che la persona si senta particolarmente malata.

Le linee guida australiane affermano che quando i livelli di saturazione di ossigeno scendono al 92%–94% a riposo, si dovrebbe prendere in considerazione il ricovero in ospedale.

Se qualcuno ha bisogno di andare in ospedale dipende anche se ci sono altri segnali di pericolo come respirazione rapida, età avanzata, non essere completamente vaccinati, se ci sono altri problemi medici e se qualcuno ha un supporto sociale limitato.

Per i bambini, il numero è pari o inferiore al 95%.

Se possibile dovresti contattare il tuo medico di famiglia o un medico regolare che ti consiglierà in base alle tue circostanze individuali.

Se ciò non è possibile, puoi telefonare:

Le letture sono accurate?

Le letture della saturazione di ossigeno sono generalmente molto accurate. Tuttavia, una cattiva circolazione o dita fredde o in movimento possono rendere difficile per il dispositivo trovare il polso o indurre la sonda a misurare il movimento come un impulso.

Se hai le dita fredde o una cattiva circolazione, potresti dover provare un altro dito o riscaldarti le mani strofinandole insieme prima di riprendere la lettura. Dovrai anche rimanere fermo e ridurre il movimento della mano durante la misurazione. Questa potrebbe essere una sfida per fare letture sui bambini piccoli!

Lo smalto, in particolare i colori scuri, può causare letture fuorvianti dell’ossimetro ed è per questo che chiediamo alle persone di rimuoverlo prima di sottoporsi a un’anestesia generale in ospedale.

Tuttavia, lo smalto ha un effetto minore rispetto alle unghie acriliche. Quindi è meglio rimuovere lo smalto per unghie o le unghie acriliche sulle dita che utilizzerai per il test.

E se ho la pelle più scura?

Più controversa è l’imprecisione di alcuni pulsossimetri nelle persone con la pelle più scura. A causa di problemi software, la pelle più scura aumenta il rischio che alcuni pulsossimetri sopravvalutino i livelli di ossigeno.

È un problema che preoccupa la Therapeutic Goods Administration (TGA) australiana. Tuttavia, ha affermato di non avere le prove per raccomandare dispositivi particolari.

Ma con il tipo di monitoraggio che stiamo vedendo nella comunità, riteniamo che eventuali discrepanze non siano clinicamente significative. I cambiamenti sono piccoli e non influenzerebbero il tipo di assistenza che le persone devono ricevere. L’osservazione delle letture per un periodo di ore o addirittura giorni può anche fornire una migliore comprensione della gravità della malattia.

Quindi, se hai la pelle più scura, puoi utilizzare ancora un pulsossimetro a casa. Nel frattempo, i produttori di pulsossimetri stanno affrontando i problemi del software.

Quindi dovrei comprarne uno?

Se te lo puoi permettere, sì. La preoccupazione di molti professionisti sanitari è che, proprio come i test antigenici rapidi, l’accesso agli ossimetri potrebbe diventare difficile con l’accelerazione del numero di casi nella comunità.

Proprio come la maggior parte delle famiglie ha un termometro, un semplice ossimetro a basso costo consentirà a tutti noi di monitorare la nostra salute e cercare aiuto se le cose cambiano.

,I pulsossimetri sono attualmente disponibili online e in farmacia a partire da circa A $ 23, ma possono superare i $ 100. Aspettatevi che questi prezzi aumentino man mano che le forniture diventano limitate.

Puoi utilizzare lo stesso per più persone in una famiglia, inclusi adulti e bambini. Tuttavia, è necessario pulire l’ossimetro prima di usarlo sulla prossima persona. Puoi farlo con un panno antisettico.

Alcuni tipi sono migliori di altri?

È meglio procurarsi un pulsossimetro con una visualizzazione della “forma d’onda” in modo che possa essere cronometrato con il polso e garantire che le letture dell’ossigeno siano accurate. Cercane uno con una serie di barre orizzontali sul display come un indicatore di carica della batteria del telefono. Oppure puoi acquistarne uno che mostri una forma d’onda (linea ondulata per indicare l’impulso) sull’annuncio o sulla confezione.

Alcuni smartwatch e telefoni hanno anche una funzione ossimetro. Ci sono prove emergenti che alcuni di questi dispositivi sono sufficientemente accurati per l’uso del monitoraggio domestico. Tuttavia, le prove non sono solide e generalmente non sono ancora concesse in licenza per questo uso. Quindi, se riesci a procurarti un pulsossimetro, sarebbe meglio.


Questo articolo è stato ripubblicato da The Conversation con licenza Creative Commons. Leggi l’articolo originale.La conversazione

Articolo precedenteCOVID: Perché i vaccini a cellule T potrebbero essere la chiave per l’immunità a lungo termine
Articolo successivoCopriti il ​​viso, indossa un cappello e rimani idratato per allenarti in sicurezza durante l’inverno