Home Notizie recenti Come ottenere un vaccino contro il vaiolo delle scimmie negli Stati Uniti:...

Come ottenere un vaccino contro il vaiolo delle scimmie negli Stati Uniti: chi dovrebbe ottenerne uno?

23
0

Credito: Pixabay/CC0 di dominio pubblico

Un focolaio di vaiolo delle scimmie è cresciuto negli ultimi due mesi con oltre 4.100 casi confermati in tutto il mondo.

I casi di Monkeypox negli Stati Uniti hanno superato i 200 casi in 25 stati tra cui California, Florida, New York e Texas. I funzionari sanitari hanno avviato le vaccinazioni per le persone a rischio. New York City ha aperto una clinica per i vaccini la scorsa settimana.

I casi di vaiolo delle scimmie sono in aumento negli Stati Uniti e poiché i funzionari sanitari sostengono che la minaccia per la popolazione generale è bassa, sono iniziati gli sforzi per vaccinare le persone a rischio.

La malattia, che è causata da un virus ed è stata identificata per la prima volta negli esseri umani nel 1970, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, è stata solitamente osservata in alcune parti dell’Africa centrale e occidentale. Gli scienziati pensano che sia saltato occasionalmente dagli animali, probabilmente roditori, alle persone.

Da maggio 2022, sono stati segnalati più di 4.100 casi confermati di vaiolo delle scimmie e un decesso in 47 paesi in Europa e Sud America, secondo i Centers for Disease Control and Prevention.

Negli Stati Uniti, sono stati segnalati più di 200 casi di vaiolo delle scimmie in 25 stati a partire da venerdì, afferma il CDC. Gli Stati che hanno segnalato casi includono California, Florida, Illinois, Massachusetts, New York, Texas, Utah, Virginia e Washington.

All’inizio di questa settimana, l’amministrazione Biden ha iniziato a spedire test sul vaiolo delle scimmie a laboratori commerciali tra cui Aegis Science, Labcorp e Quest Diagnostics per espandere le capacità di test.

La malattia, che è rara, in genere inizia con sintomi simil-influenzali tra cui febbre prima di dolori muscolari, brividi e affaticamento. Può progredire fino a includere un’eruzione cutanea, spesso sul viso e sui genitali.

Il vaiolo delle scimmie può diffondersi attraverso il contatto da persona a persona con l’eruzione cutanea, le croste o i fluidi corporei e toccando oggetti come vestiti o letti usati da una persona infetta.

La maggior parte delle persone guarisce dal vaiolo delle scimmie in poche settimane, ma la malattia è fatale per un massimo di 1 persona su 10, afferma l’OMS.

Chi ha bisogno di un vaccino contro il vaiolo delle scimmie?

Le persone a più alto rischio di vaiolo delle scimmie in questa epidemia sono gay, bisessuali o altri uomini che hanno rapporti sessuali con uomini, affermano i funzionari sanitari.

Nel Regno Unito, dove la Gran Bretagna ha il più grande focolaio di vaiolo delle scimmie al di fuori dell’Africa, i vaccini sono ora allo studio per coloro che sono a più alto rischio: uomini che hanno rapporti sessuali con uomini e che hanno più partner, partecipano a sesso di gruppo o frequentano luoghi in cui il sesso avviene sul locali. Un sondaggio sulle persone infette nel Regno Unito ha rilevato che il 96% erano uomini gay, bisessuali o che avevano rapporti sessuali con altri uomini.

Il CDC raccomanda anche le vaccinazioni per il laboratorio, il personale medico e qualsiasi altra persona che potrebbe essere esposta al vaiolo delle scimmie.

Qual è il vaccino Jynneos?

Il vaccino Jynneos, approvato nel 2019 dalla Food and Drug Administration per la prevenzione del vaiolo e del vaiolo delle scimmie nelle persone di età pari o superiore a 18 anni, richiede due dosi, a quattro settimane di distanza l’una dall’altra. Il CDC sta anche studiando una misura per consentire l’uso del vaccino nei bambini.

Il vaccino Jynneos è considerato più sicuro delle alternative perché è costituito da un virus correlato al vaiolo e al vaiolo delle scimmie, ma è meno dannoso. La ricerca che ha portato alla sua approvazione ha scoperto che Jynneos ha creato una risposta immunitaria simile a quella del vaccino contro il vaiolo. I dati della ricerca suggeriscono che il vaccino è efficace almeno per l’85% nella prevenzione del vaiolo delle scimmie, secondo il Johns Hopkins Center for Health Security.

Tuttavia, non si sa quanto bene il vaccino protegga gli esseri umani dal vaiolo delle scimmie. Gli studi condotti nella Repubblica Democratica del Congo hanno rilevato che nessuno dei 1.600 operatori sanitari vaccinati ha sviluppato il vaiolo delle scimmie in due anni, la rivista Scienza segnalato. Tuttavia, la ricerca non ha incluso un gruppo di controllo e una persona ha contratto il vaiolo delle scimmie dopo il periodo di studio.

Il Dipartimento della salute e dei servizi umani, all’interno della sua scorta nazionale strategica, ha più di 36.000 corsi di Jynneos e prevede di ricevere circa altri 500.000 in totale consegnati quest’anno, secondo il CDC.

“La verità è che non conosciamo l’efficacia di nessuno di questi vaccini contro il vaiolo delle scimmie”, ha detto a Science Ira Longini, biostatistico dell’Università della Florida che sta consigliando l’OMS.

Il vaccino contro il vaiolo protegge dal vaiolo delle scimmie?

Gli Stati Uniti hanno 100 milioni di dosi del vaccino contro il vaiolo ACAM2000, afferma il CDC. La ricerca dall’Africa suggerisce che il vaccino è efficace almeno per l’85% nella prevenzione del vaiolo delle scimmie, afferma l’agenzia.

Tuttavia, secondo la FDA, il vaccino, che viene somministrato mediante punture multiple di un ago biforcato o biforcuto piuttosto che un colpo, può avere alcuni effetti collaterali, tra cui l’infiammazione e il gonfiore del cuore e dei tessuti circostanti, l’infiammazione del cervello ( encefalite) e la diffusione del virus al resto del corpo o ad altri con cui entrano in contatto.

Il vaccino non è prodotto dal virus del vaiolo, ma da un virus del vaiolo simile al vaiolo.

New York City offre vaccini contro il vaiolo delle scimmie; sono altri stati?

Il dipartimento sanitario e gli ospedali di New York City hanno somministrato vaccini a coloro che sospettano di essere entrati in contatto con qualcuno con il vaiolo delle scimmie. La scorsa settimana il dipartimento ha aperto una clinica vaccinale idonea per tutti gli uomini gay, bisessuali e altri che hanno rapporti sessuali con uomini che hanno avuto partner sessuali multipli o anonimi nelle ultime due settimane.

Anche altri stati e agenzie locali hanno collaborato con il CDC sulle vaccinazioni, afferma l’agenzia.

Il Dipartimento della salute pubblica della California ha richiesto e ricevuto vaccini dalle scorte per proteggere dal vaiolo delle scimmie, ha detto l’agenzia a US TODAY in una dichiarazione.

In cinque contee dello stato, sono stati segnalati 52 casi, ha affermato l’agenzia. “I casi sono stati principalmente tra gay, bisessuali e altri uomini e persone transgender che hanno rapporti sessuali con uomini”, afferma la dichiarazione. “Il vaiolo delle scimmie si trasmette attraverso il contatto fisico stretto e intimo. Sebbene il rischio per il pubblico in generale sia molto basso, è importante ricordare che chiunque abbia un tale contatto con una persona infetta può contrarre il vaiolo delle scimmie. Le persone con un’eruzione cutanea o una lesione cutanea insolite dovrebbero contattare il proprio medico per una valutazione”.

Il CDC consiglia di contattare il proprio medico se si hanno sintomi di vaiolo delle scimmie, anche se non si pensa di aver avuto contatti con qualcuno che ha la malattia.

Esiste un trattamento per il vaiolo delle scimmie?

Coloro che contraggono il vaiolo delle scimmie in genere sviluppano lesioni dolorose e pruriginose, che alla fine diventano croste e cadono. Le persone infette iniziano a manifestare sintomi da sette a 14 giorni dopo l’esposizione e possono rimanere infettive per diverse settimane.

I vaccini contro il vaiolo delle scimmie e il vaiolo, se somministrati entro quattro giorni dalla data di esposizione, afferma il CDC, possono prevenire l’insorgenza della malattia e ridurre i sintomi se somministrati fino a due settimane dopo l’esposizione.

Tuttavia, secondo il National Institute of Allergy and Infectious Diseases, non esiste attualmente un trattamento provato per il vaiolo delle scimmie. Ma ci sono diversi farmaci antivirali usati per trattare il vaiolo e altre condizioni che possono aiutare i pazienti con infezione da vaiolo delle scimmie.

Il farmaco antivirale Tecovirimat, sviluppato per il trattamento del vaiolo, è stato approvato per il trattamento di emergenza di virus come il vaiolo delle scimmie.

Un farmaco anticorpale, Vaccinia Immune Globulin Intravenous (VIGIV), sviluppato per trattare gli effetti collaterali delle vaccinazioni contro il vaiolo, e un altro farmaco antivirale, Cidofovir, usato per trattare le infezioni agli occhi nei pazienti con AIDS, sono disponibili anche per il trattamento di emergenza del vaiolo delle scimmie e virus simili. Un altro farmaco antivirale, Brincidofovir, potrebbe essere potenzialmente utilizzato per curare la malattia e la ricerca continua su ulteriori trattamenti e vaccini.


(c) 2022 USA Today Distribuito da Tribune Content Agency, LLC.

Articolo precedenteGlobalWafers annuncia i piani per un enorme impianto negli Stati Uniti
Articolo successivoIl concentratore ottico potrebbe aiutare i pannelli solari a catturare più luce, anche in una giornata nuvolosa, senza tracciare il sole