Home Notizie recenti Chiedi al pediatra: è normale sentirsi sopraffatti dopo aver avuto un bambino?

Chiedi al pediatra: è normale sentirsi sopraffatti dopo aver avuto un bambino?

5
0

dal Dott. Gerri L. Mattson

Credito: Unsplash/CC0 di dominio pubblico

D: Sono una neomamma e sto davvero lottando. È normale sentirsi così sopraffatti dopo aver avuto un bambino?

A: Se ti senti sommerso e stanco dopo il parto, è più comune di quanto potresti pensare. Potresti imparare ad affrontare meno sonno, mangiare di corsa, allattare al seno, nuove dinamiche familiari e meno intimità con il tuo partner.

A volte potresti sentirti triste o ansioso senza motivo da quando hai avuto il tuo bambino. A volte potresti sentirti come se stessi solo seguendo i movimenti della tua giornata.

Se ti senti sempre molto triste, ansioso o senza speranza ed è difficile superare la giornata, questi potrebbero essere segni di depressione postpartum.

Puoi ottenere aiuto parlando con il tuo pediatra durante la visita del tuo bambino o puoi chiamare il loro ufficio. Non dovresti affrontare tutto questo da solo. Costruire un team di supporto è la chiave per aiutarti a essere il miglior genitore che puoi essere. Il tuo medico di base e il pediatra di tuo figlio sono membri importanti del tuo team. Il modo per essere un buon genitore è ottenere subito l’aiuto necessario.

In alcuni casi, potresti aver bisogno di farmaci. È importante sapere che ci sono farmaci che sono sicuri da usare durante l’allattamento. Parla con il tuo medico di quali farmaci sono adatti ai tuoi obiettivi di allattamento al seno e allo stato di salute mentale. I medici possono anche parlare con te di opzioni non farmacologiche, inclusa la terapia individuale o di gruppo. Il tuo fornitore di servizi pediatrici, un consulente per l’allattamento certificato dal consiglio internazionale o il tuo ginecologo/ostetrico possono aiutarti a ottenere supporto per l’allattamento al seno, se necessario.

La depressione postpartum è più intensa del “baby blues”, che dura circa due settimane. La depressione postpartum dura più a lungo, fino a un anno dopo la nascita del bambino. Non va bene sentirsi preoccupati o ansiosi senza una buona ragione e tristi o infelici quasi tutti i giorni. È importante parlare con il tuo pediatra di come ti senti durante la visita del tuo bambino o chiamare il suo studio.

Il modo in cui ti senti influenza tutta la tua famiglia. La depressione non trattata può influenzare il modo in cui ti leghi e ti prendi cura del tuo bambino. Un bambino sano ha bisogno di un te sano. Anche tu sei importante.

Essere genitori è difficile e tutti hanno bisogno di aiuto a volte. Trascorrere un po’ di tempo a prenderti cura di te ora aiuterà te e il tuo bambino per tutta la vita. La depressione non trattata può essere stressante per il bambino e può rallentare la crescita del cervello e lo sviluppo del linguaggio.

È comune lottare e molte persone possono sentirsi depresse o ansiose a volte più di due settimane dopo il parto. Il COVID-19 ha reso questo periodo più solitario e ansioso per tutti, in particolare per le persone incinte e i neogenitori. Tuttavia, non va bene sentirsi sempre in questo modo e affrontare da soli questi sentimenti forti.

Non va mai bene per te avere pensieri di fare del male a te stesso o al tuo bambino. Se mai hai questi pensieri, devi chiamare l’ancora di salvezza suicida 1-800-273-8255, inviare un messaggio a HOME al 741741 o chiamare il 9-1-1 il prima possibile.

Parla con il tuo pediatra dei tuoi sentimenti preoccupanti durante il prossimo controllo del tuo bambino o chiama per programmare una visita se non è per alcune settimane. Il tuo pediatra vuole sapere e può aiutarti a trovare risorse affinché te e il tuo bambino possiate sentirvi più felici, divertirvi e crescere.

I pediatri sono qui per aiutare te, il tuo bambino e la tua famiglia a prosperare. Puoi anche chiamare Postpartum Support International 1-800-944-4773. Puoi anche ottenere aiuto chiamando o inviando un messaggio alla National Maternal Mental Health Hotline al numero 1-833-9-HELP4MOMS (1-833-943-5746).


2022 Tribune Content Agency, LLC.

Articolo precedenteUno sguardo all’interno degli ospedali della Florida mentre l’ultima ondata di COVID attraversa lo stato
Articolo successivoIl Sudan riporta il suo primo caso di vaiolo delle scimmie