Altri voli cancellati mentre omicron continua a colpire gli equipaggi di volo

La variante Omicron ha continuato a mantenere i voli a terra lunedì poiché le compagnie aeree hanno cancellato almeno 2.400 voli in più in tutto il mondo, di cui 900 negli Stati Uniti.

Diverse compagnie aeree hanno riconosciuto che COVID-19 stava contribuendo in modo significativo alle cancellazioni, non solo al solito maltempo e problemi di manutenzione, Il New York Times segnalato.

Un portavoce di JetBlue ha affermato che la compagnia aerea ha “visto un numero crescente di chiamate malate da Omicron”, ha riferito il giornale.

Mentre le persone tornano a viaggiare in aereo, alcune per la prima volta in un paio d’anni, le compagnie aeree sono state costrette a cancellare 2.300 voli negli Stati Uniti solo sabato e domenica, secondo il servizio dati FlightAware.

Per tenerlo in prospettiva, questi voli sono solo una piccola percentuale di quelli programmati. Il Volte ha riferito che, secondo i dati di FlightAware, domenica il 12% dei voli JetBlue, il 6% dei voli Delta Air Lines, il 5% dei voli United Airlines e il 2% dei voli American Airlines sono stati cancellati.

Sebbene Southwest Airlines abbia cancellato 68 dei suoi voli, circa l’1%, li ha attribuiti tutti al tempo.

“Non abbiamo avuto problemi operativi legati al COVID”, ha detto il portavoce di Southwest Dan Landson al Volte.

Le compagnie aeree si aspettano che questa domenica sia un giorno di viaggio intenso poiché la gente torna a casa dalle visite delle vacanze. E la variante Omicron, che ora è responsabile di oltre il 70% dei nuovi casi di coronavirus negli Stati Uniti, ha già contribuito a spingere le medie dei casi giornalieri sopra i 200.000 per la prima volta in quasi un anno, il Volte segnalato.

Nel frattempo, il dottor Anthony Fauci lunedì ha sollevato la possibilità di un obbligo di vaccinazione per i viaggi aerei negli Stati Uniti.

“Quando si rende obbligatoria la vaccinazione, questo è un altro incentivo per vaccinare più persone”, ha detto Fauci a MSNBC. “Se vuoi farlo con i voli nazionali, penso che sia qualcosa che dovrebbe essere preso seriamente in considerazione”.

Le cancellazioni sembravano avere un impatto minimo sui prezzi delle azioni delle compagnie aeree, con le quattro maggiori in calo di meno dell’1% lunedì.

Tuttavia, un gruppo di compagnie aeree chiede ai Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie di ridurre il tempo di isolamento raccomandato per i dipendenti completamente vaccinati che risultano positivi da 10 giorni a cinque con un test negativo. Ma il sindacato degli assistenti di volo ha suggerito che la riduzione dell’isolamento dovrebbe essere decisa dai funzionari della sanità pubblica piuttosto che dalle compagnie aeree.

“Adeguamenti rapidi e sicuri da parte del CDC allevieranno almeno alcune delle pressioni sul personale e creerebbero compagnie aeree per aiutare milioni di viaggiatori di ritorno dalle loro vacanze”, ha detto il portavoce di JetBlue Derek Dombrowski al Volte.

I viaggi sono rimbalzati quest’anno, con 2 milioni di persone che sono passate attraverso i checkpoint di screening ogni giorno la scorsa settimana, secondo la US Transportation Security Administration. Questo era molto più alto della vigilia di Natale e del giorno di Natale del 2020, e in alcuni casi più alto di quei giorni del 2019, prima che il nuovo coronavirus prendesse il volo in tutto il mondo.


2021 Giornata della Salute. Tutti i diritti riservati.

Articolo precedenteI prezzi del petrolio salgono al livello più alto in un mese mentre la preoccupazione di Omicron si attenua
Articolo successivoEvitare la lussazione dopo la sostituzione dell’anca: lo studio rivisita i risultati storici sul posizionamento dell’impianto