Home Notizie recenti Alleviare il disagio psicologico per i pazienti rurali più anziani

Alleviare il disagio psicologico per i pazienti rurali più anziani

54
0

Credito: CC0 Pubblico Dominio

La dottoressa Vivian Isaac della Flinders University (docente senior in salute mentale rurale) e il dottorato di ricerca. lo studente Dennis Asante ha guidato un team che ha formulato osservazioni chiave per migliorare l’accesso al supporto per la salute mentale per gli anziani con altre malattie che vivono nelle comunità rurali e remote dell’Australia.

Il loro studio sul disagio psicologico e sull’utilizzo dei servizi sanitari tra gli adulti di età pari o superiore a 60 anni nelle zone rurali dell’Australia meridionale ha rilevato che una percentuale significativa (13%) delle persone che hanno partecipato allo studio ha riportato un disagio psicologico da moderato ad alto.

Il disagio psicologico era più alto nelle donne, ma più basso tra quelle di età superiore agli 80 anni.

Attraverso la valutazione della relazione tra disagio psicologico, multimorbilità e utilizzo dei servizi sanitari, lo studio ha scoperto che la multimorbilità è altamente associata a problemi psicologici e che questo disagio aumenta con l’età.

Il disagio psicologico è associato all’uso elevato dei servizi sanitari.

Come soluzione per affrontare questo problema, il dottor Isaac suggerisce che in ambito clinico è necessario lo screening del disagio psicologico negli anziani.

“Negli ambienti rurali australiani, le sfide sanitarie come un accesso più scarso ai servizi sanitari, operatori sanitari inadeguati, medici in particolare specializzati e tempi di attesa per gli appuntamenti clinici influiscono sul benessere fisico e mentale generale delle zone rurali”, afferma il dott. Isacco.

“Queste sfide sanitarie si aggravano per la popolazione rurale anziana che necessita di complessi bisogni sanitari”.

Il documento, “Distress psicologico, multimorbidità e servizi sanitari tra gli anziani nell’Australia meridionale rurale”, è stato pubblicato nel Diario dei disturbi affettivi.

Lo studio ha utilizzato un’indagine basata sulla popolazione di quasi 6.000 anziani sud australiani in località regionali per studiare la prevalenza del disagio psicologico negli anziani (di età pari o superiore a 60 anni) e valutare la relazione tra disagio psicologico, multimorbilità e utilizzo dei servizi sanitari nelle zone rurali dell’Australia meridionale .


Articolo precedenteI casi innovativi di omicron non compromettono la salute vascolare dopo l’infezione nei giovani adulti altrimenti sani
Articolo successivoGli scienziati scoprono un fattore chiave nello sviluppo della neocorteccia