Home Notizie recenti A Parigi, la vaccinazione contro il vaiolo delle scimmie prende piede grazie...

A Parigi, la vaccinazione contro il vaiolo delle scimmie prende piede grazie all’aiuto di volontari

8
0

Credito: Pixabay/CC0 di dominio pubblico

Il dottor Kevin Huy stava vaccinando le persone a Parigi contro il COVID-19 quando ha risposto a una richiesta di volontari per vaccinarsi contro un focolaio globale più recente: il vaiolo delle scimmie.

Ora sta puntando le armi al Checkpoint Paris, un centro di salute sessuale nel cuore della capitale francese dedicato alle persone LGBT.

Nonostante la carenza di persone per somministrare i vaccini, la campagna di vaccinazione sta guadagnando slancio nella regione di Parigi, che è stata l’epicentro dell’epidemia in Francia.

La Francia ha il quinto numero più alto di casi di vaiolo delle scimmie al mondo, quasi 2.000, hanno affermato venerdì le autorità sanitarie nazionali.

Più del 95% dei casi di vaiolo delle scimmie in Francia riguarda uomini che hanno rapporti sessuali con uomini, un gruppo che è stato colpito in modo schiacciante dal virus.

Prima di maggio, il virus è stato in gran parte visto solo nell’Africa occidentale e centrale.

Ma da allora sono stati rilevati più di 18.000 casi di vaiolo delle scimmie in tutto il mondo al di fuori dell’Africa, la maggior parte dei quali in Europa, secondo l’Organizzazione mondiale della sanità.

Lunedì, l’India ha riportato il quarto decesso legato al virus al di fuori dell’Africa. La vicina Francia, la Spagna, ha registrato due morti durante il fine settimana.

L’aumento dei casi ha accumulato pressioni sulle autorità affinché distribuissero dosi di un vaccino contro il vaiolo che è stato trovato per proteggere dal vaiolo delle scimmie.

‘Colpito duramente dal COVID’

Amelie Verdier, capo dell’agenzia sanitaria regionale di Parigi, ha detto all’AFP che dall’8 luglio sono stati aperti 25 nuovi centri di vaccinazione contro il vaiolo delle scimmie nella regione, compresa la capitale, di cui 18 nella città stessa.

Più di 8.000 iniezioni sono state somministrate nella regione fino a venerdì, rappresentando il 70% di tutte le vaccinazioni in Francia. Circa 5.000 di queste iniezioni sono state effettuate solo la scorsa settimana.

Pur ammettendo che i primi problemi logistici potrebbero aver ritardato il lancio iniziale, Verdier ha sottolineato che ora non c’erano problemi nell’acquisizione delle dosi.

Il problema è diventato trovare persone a cui puntare le armi.

“Gli operatori sanitari sono stati duramente colpiti dalla crisi del COVID”, ha affermato.

La scorsa settimana il governo francese ha detto che avrebbe mobilitato più persone per aiutare con le vaccinazioni, compresi gli studenti di salute.

La mancanza di personale ha significato che Checkpoint Paris non è stato in grado di soddisfare la domanda di vaccinazioni contro il vaiolo delle scimmie.

“Siamo stati in grado di assumere medici temporanei, ma è più difficile reclutare infermieri”, ha affermato il capo del centro, Sebastien Denglos.

Huy, un medico della periferia nord di Parigi, era uno di quei medici.

“Stavo già vaccinando contro il COVID nel 20° distretto di Parigi, quando ho visto in un gruppo WhatsApp che erano necessarie più persone per il vaiolo delle scimmie”, ha detto.

L’aiuto è stato accolto favorevolmente dal centro, che teme anche che farà fatica a somministrare la seconda dose necessaria in tempo a causa della carenza di personale.

Tuttavia, le autorità sanitarie francesi hanno indicato che il limite di 28 giorni tra la prima e la seconda dose può essere esteso.

Un’altra linea temporale è quasi scaduta: la grande evacuazione di agosto da Parigi per le vacanze estive.

Arnaud, 22 anni, è andato al Checkpoint Paris giovedì per fissare un appuntamento per un jab il giorno successivo.

“Non volevo rimanere isolato a casa e rovinare la piccola vacanza che ho”, ha detto.

Una volta vaccinato, spera “di poter trascorrere un’estate in relativa tranquillità”.

L’OMS ha sottolineato che la vaccinazione non fornirà una protezione immediata contro l’infezione da vaiolo delle scimmie. Ciò può richiedere settimane.


© 2022 AFP

Articolo precedenteLo studio sulla tecnologia vocale assistita mostra risultati promettenti per l’uso terapeutico
Articolo successivoL’aspettativa di vita cala per i nativi americani a causa del COVID-19