Home Economia USA: i democratici affermano di aver raggiunto un accordo sul pacchetto economico

USA: i democratici affermano di aver raggiunto un accordo sul pacchetto economico

34
0

I Democratici del Senato hanno raggiunto un accordo sulle modifiche dell’undicesima ora alla loro legislazione economica prioritaria, hanno annunciato giovedì alla fine, eliminando un grosso ostacolo al passaggio della misura all’Aula nei prossimi giorni.

La senatrice Kyrsten Sinema, D-Ariz., una centrista che è stata vista come il voto fondamentale, ha dichiarato in una dichiarazione di aver accettato di modificare le disposizioni fiscali ed energetiche della misura ed era pronta a portare avanti il ​​disegno di legge.

Il leader della maggioranza al Senato Chuck Schumer, DNY, ha affermato che i legislatori hanno raggiunto un compromesso che credo riceverà il sostegno di tutti i democratici alla Camera.

Il suo partito ha bisogno dell’unanimità per far passare la misura al Senato 50-50, insieme al voto decisivo del vicepresidente Kamala Harris.

Il disegno di legge dell’anno elettorale, che ospita le priorità principali del presidente Joe Biden e dei Democratici del Congresso, fornirebbe centinaia di miliardi di spesa e crediti d’imposta per stimolare l’energia pulita, rafforzare i combustibili fossili e rinnovare il sostegno del governo alle persone che acquistano assicurazioni sanitarie private.

Aumenterebbe le entrate con aumenti delle tasse, rafforzerebbe la riscossione delle tasse dell’IRS e ridurrebbe i prezzi dei farmaci, il che farebbe risparmiare denaro per il governo e i pazienti.

Diamo la priorità alla classe media e alle famiglie lavoratrici, invece di quelle al vertice. Dio li benedica, stanno bene, disse Schumer.

I democratici devono inchiodare il sostegno di tutti i loro legislatori per prevalere nel Senato 50-50 ed evitare una clamorosa sconfitta autoinflitta, simile a quella che hanno subito lo scorso novembre su una versione molto più ampia del pacchetto.

Vedi anche:  Stanchezza, mal di testa tra i principali sintomi persistenti mesi dopo il COVID

I repubblicani sono sulla buona strada per opporsi alla legislazione all’unisono, dicendo che i suoi aumenti delle tasse e la spesa peggiorerebbero l’inflazione e danneggerebbero l’economia.

Cosa vogliono fare i democratici con tutti i soldi che vogliono drenare dalle tasche degli americani nel bel mezzo di una recessione? ha detto il leader della minoranza al Senato Mitch McConnell, R-Ky.

Vogliono elargire centinaia di miliardi di dollari su una questione che esattamente il 3% del paese afferma essere il nostro problema più grande: la spesa ambientale e climatica dell’estrema sinistra”.

La senatrice Kyrsten Sinema, Arizona, una mercuriale centrista, non ha chiarito la sua posizione ed è considerata l’unica potenziale resistenza del suo partito.

Fa parte di un gruppo di senatori occidentali che cercano di aggiungere circa 5 miliardi di dollari alla legislazione annunciata come la più grande misura mai adottata dal Congresso sui cambiamenti climatici per aiutare i loro stati a far fronte a siccità e incendi epici. Lo sforzo è stato descritto da un democratico che ha familiarità con i colloqui che parlerebbe solo a condizione di anonimato.

Sinema ha anche espresso interesse a rimodellare l’imposta minima del 15 per cento della misura su alcune società con reddito superiore a 1 miliardo di dollari, ha affermato un altro democratico che non è stato autorizzato a descrivere pubblicamente il punto di vista del senatore. Non hanno fornito dettagli. La tassa proposta raccoglierebbe circa 313 miliardi di dollari in un decennio, il più grande aumento di entrate della legislazione.

In difesa di tale proposta, il presidente della commissione finanze del Senato Ron Wyden, D-Ore., ha rilasciato dati che mostrano che tra 100 e 125 società con un reddito medio di 8,9 miliardi di dollari hanno pagato aliquote fiscali effettive in media dell’1,1%. I numeri sono stati compilati dal Comitato misto sulla tassazione apartitico del Congresso.

Vedi anche:  La ripresa economica thailandese continua ma ancora fragile: verbale banca centrale

Sinema ha criticato un’altra proposta per aumentare le tasse sui dirigenti di hedge fund e altre società di private equity. Raccoglierebbe 13 miliardi di dollari, una piccola parte del conto, ed è uno dei preferiti dei progressisti e del senatore Joe Manchin, DW.Va., un democratico conservatore che ha contribuito a scrivere la legislazione generale con Schumer.

Il Senato non sarà in sessione venerdì mentre i Democratici continuano i loro colloqui. Quella pausa darà anche il tempo alla parlamentare del Senato, Elizabeth MacDonough, di decidere se una qualsiasi delle disposizioni del disegno di legge viola le regole della camera e dovrebbe essere rimossa.

I repubblicani vogliono eliminare il più possibile il disegno di legge, sia con le sentenze di MacDonough che con votazioni continue che dovrebbero durare fino a domenica o oltre.

Anche se gli emendamenti del GOP vengono sconfitti, considereranno una missione compiuta se costringeranno i Democratici a prendere voti rischiosi, durante la campagna elettorale, su questioni delicate come tasse, inflazione e immigrazione.

Il vicepresidente Kamala Harris può votare per rompere un pareggio 50-50 e approvare il disegno di legge.

(Solo il titolo e l’immagine di questo rapporto potrebbero essere stati rielaborati dal personale di Business Standard; il resto del contenuto viene generato automaticamente da un feed distribuito.)

Articolo precedenteTenere l’Europa al caldo quest’inverno dipenderà dal clima dell’Asia nel mezzo della guerra
Articolo successivoForniture globali di riso a rischio poiché il maltempo colpisce i principali esportatori: analisi