Home Economia Tracciando un percorso fuori dallo stimolo, la BCE segnalerà un aumento dei...

Tracciando un percorso fuori dallo stimolo, la BCE segnalerà un aumento dei tassi per frenare l’inflazione

54
0

Di Balazs Koranyi e Francesco Canepa

FRANCOFORTE (Reuters) – Giovedì la Banca centrale europea staccherà la spina da anni di stimoli e segnalerà una serie di aumenti dei tassi per combattere l’aumento dell’inflazione, lasciando ai mercati solo il compito di indovinare l’entità e la velocità dell’inasprimento delle politiche.

Con l’inflazione al massimo storico dell’8,1% e in rapido aumento, la BCE ha già segnalato una serie di mosse, sperando di impedire che la rapida crescita dei prezzi si trasformi in una spirale salari-prezzi difficile da spezzare.

I dettagli restano sfuggenti, tuttavia, poiché la previsione dell’inflazione si è rivelata impossibile, suggerendo che la BCE segnalerà i suoi passi iniziali solo giovedì e manterrà molta discrezione più in là.

Ciò che sembra certo è che la BCE terminerà il suo programma di acquisto di attività di lunga durata alla fine di questo mese, prometterà un aumento del tasso il 21 luglio e segnalerà che il tasso sui depositi sarà fuori dal territorio negativo nel terzo trimestre.

Tutto il resto, compresa l’entità dell’aumento del tasso iniziale da meno 0,5%, rischia di essere lasciato in sospeso, con il capo della BCE Christine Lagarde che sottolinea la flessibilità e l’opzionalità.

Mentre lo stesso capo economista della BCE ha segnalato una preferenza per aumenti di 25 punti base, l’inflazione sta aumentando così rapidamente il sentimento potrebbe facilmente cambiare nelle prossime sei settimane.

Già diversi politici hanno affermato che un aumento maggiore deve rimanere in gioco poiché le aspettative di inflazione rischiavano di “disancorarsi”, le banche centrali parlano quando le imprese e le famiglie perdono fiducia nella volontà della banca di tenere a freno i prezzi.

A sostegno della loro tesi, le nuove proiezioni economiche della BCE potrebbero indicare che l’inflazione nei 19 paesi che utilizzano l’euro si mantiene al di sopra dell’obiettivo del 2% fino al 2024, indicando quattro anni consecutivi di superamento.

Vedi anche:  Le catene di approvvigionamento stanno tornando alla normalità per i venti contrari di una domanda più debole

“La probabilità di un aumento di 50 punti base aumenta di giorno in giorno”, ha affermato l’economista senior di Moody’s Analytics Kamil Kovar.

“Attualmente riteniamo possibile ma improbabile un aumento di 50 punti base a luglio. Al contrario, un aumento di 50 punti base a settembre è tanto probabile quanto improbabile a questo punto”.

“È anche possibile che la banca ricorra a più aumenti di 50 punti base”, ha affermato.

I mercati stanno scontando 139 punti base di rialzi dei tassi entro la fine di quest’anno, o un aumento ad ogni riunione di luglio, con alcune mosse superiori a 25 punti base. Prevedono inoltre un movimento combinato di 230 punti base entro la fine del 2023.

Ciò lascia la BCE in una posizione difficile, pochi mesi dopo che Lagarde ha affermato che un rialzo dei tassi quest’anno era altamente improbabile.

Se ignora i mercati, potrebbe essere scontata una stretta ancora più aggressiva, spingendo inutilmente verso l’alto i costi di finanziamento. Ma se respinge con forza, il presidente della BCE potrebbe segnalare un impegno che potrebbe diventare obsoleto in poche settimane, proprio come l’impegno a non aumentare i tassi.

Il primo rialzo dei tassi della BCE in oltre un decennio la lascerebbe ancora in coda alla maggior parte dei suoi omologhi globali, tra cui la Federal Reserve statunitense e la Banca d’Inghilterra, che hanno alzato in modo aggressivo e promettendo ancora più azioni.

“L’unica discussione sembra essere se la BCE dovrebbe iniziare con un aumento del tasso di 25 punti base a luglio o già con un aumento di 50 punti base”, ha affermato l’economista di ING Carsten Brzeski.

DOVE FINISCE?

Sebbene l’inizio dell’inasprimento delle politiche sia ora fissato, il punto finale rimane incerto.

Lagarde ha affermato che i tassi dovrebbero spostarsi verso il punto neutro in cui la BCE non simula né frena la crescita. Ma questo livello è indefinito e non osservabile, lasciando gli investitori a indovinare fino a che punto vuole spingersi la BCE.

Vedi anche:  Il programma di abilità genitoriali online protegge i bambini dagli effetti negativi del divorzio

“A nostro avviso, il tasso ‘neutrale’… è di circa il 2%”, ha affermato l’economista di Berenberg Holger Schmieding.

“Prevediamo che il tasso di rifinanziamento principale della BCE – attualmente 0,0% – raggiunga questo livello a metà del 2024 dopo tre rialzi dei tassi di 25 punti base nella seconda metà del 2022, tre di questi movimenti nel 2023 e due ulteriori aumenti nella prima metà del 2024.”

Il tasso di rifinanziamento principale è formalmente il benchmark della BCE, ma ha utilizzato il tasso sui depositi bancari overnight come tasso di riferimento principale per gran parte dell’ultimo decennio, dato che le banche hanno accumulato centinaia di miliardi di euro di liquidità in eccesso.

Un’altra domanda è come la BCE gestirà la divergenza negli oneri finanziari dei vari Stati membri.

Le nazioni con maggiori debiti, come Italia, Spagna e Grecia, hanno già visto un aumento più netto degli oneri finanziari, un mal di testa per la politica monetaria unica della BCE.

Sebbene la BCE abbia promesso di combattere la “frammentazione ingiustificata”, non ha ancora definito l’ingiustificata e non ha detto quale azione avrebbe intrapreso per affrontarla.

Lagarde potrebbe chiarire questi punti, ma è improbabile che annunci uno strumento specifico nella riunione di giovedì ad Amsterdam, sottolineando invece la flessibilità e l’impegno della BCE ad agire rapidamente in caso di turbolenze di mercato.

(Segnalazione di Balazs Koranyi; Montaggio di Catherine Evans e Emelia Sithole-Matarise)

(Solo il titolo e l’immagine di questo rapporto potrebbero essere stati rielaborati dal personale di Business Standard; il resto del contenuto viene generato automaticamente da un feed distribuito.)

Articolo precedenteZuckerberg che rimane per anni al timone di Meta ‘ha senso’: Clegg
Articolo successivoMantenere i dati di navigazione web al sicuro dagli hacker