Home Economia Sri Lanka, colpito dalla crisi, chiede al Giappone di aprire i colloqui...

Sri Lanka, colpito dalla crisi, chiede al Giappone di aprire i colloqui sulla ristrutturazione del debito

75
0

Lo Sri Lanka chiederà al Giappone di invitare le principali nazioni creditrici dell’isola dell’Oceano Indiano, tra cui Cina e India, a colloqui sulla ristrutturazione del debito bilaterale, mentre cerca una via d’uscita dalla sua peggiore crisi economica degli ultimi decenni, ha affermato giovedì il suo presidente.

“Qualcuno deve chiamare, invitare le principali nazioni creditrici. Chiederemo al Giappone di farlo”, ha detto a Reuters il presidente Ranil Wickremesinghe in un’intervista, aggiungendo che si recherà a Tokyo il mese prossimo e terrà colloqui con il premier giapponese Fumio Kishida.

Lo Sri Lanka, un paese di 22 milioni di persone, sta affrontando la sua più grave crisi finanziaria dall’indipendenza dalla Gran Bretagna nel 1948, a causa dell’impatto combinato della pandemia di COVID-19 e della cattiva gestione economica.

Lasciati con scarse riserve di valuta estera, che hanno bloccato le importazioni di beni essenziali tra cui carburante e medicinali, i normali cittadini dello Sri Lanka hanno combattuto contro la carenza paralizzante di mesi tra l’inflazione alle stelle e una valuta svalutata.

Vedi anche:  Take-Two acquista Zynga in un affare da 12,7 miliardi di dollari, ritagliandosi spazio di gioco

La rabbia dell’opinione pubblica ha alimentato proteste di massa senza precedenti, che hanno costretto l’allora presidente del paese, Gotabaya Rajapaksa, a fuggire a Singapore all’inizio di luglio e poi a dimettersi.

Wickremesinghe, sei volte primo ministro, ha vinto un voto parlamentare ed è entrato in carica come presidente il 21 luglio.

Oltre a cercare assistenza dai suoi alleati, lo Sri Lanka è anche in trattative con il Fondo monetario internazionale per un pacchetto di prestiti compreso tra $ 2 miliardi e $ 3 miliardi, ha affermato Wickremesinghe.

Secondo un rapporto di marzo, il debito bilaterale totale dello Sri Lanka è stato stimato dall’FMI a 6,2 miliardi di dollari alla fine del 2020.

L’emittente locale Newsfirst, citando un ex ambasciatore, ha dichiarato mercoledì che Rajapaksa sarebbe tornato a casa la prossima settimana.

Wickremesinghe ha detto che “non era a conoscenza” di tali piani.

Vedi anche:  L'AIEA conclude il primo viaggio per monitorare il rilascio di acqua a Fukushima

(Segnalazione di Uditha Jayasinghe, Scrittura di Devjyot Ghoshal, Montaggio di Nick Macfie)

La polizia arresta 5 manifestanti

La polizia dello Sri Lanka ha sparato con cannoni ad acqua e gas lacrimogeni e ha arrestato cinque membri di un’organizzazione studentesca per reprimere una protesta anti-governativa scoppiata nella nazione insulare colpita dalla crisi giovedì, giorno in cui è trascorso lo stato di emergenza imposto dal presidente Ranil Wickremesinghe (PTI).

(Questa storia non è stata modificata dal personale di Business Standard ed è generata automaticamente da un feed sindacato.)

Articolo precedenteGli ingegneri fabbricano una “pelle” elettronica senza chip, wireless
Articolo successivoSingapore farà diventare Oz la capitale milionaria dell’Asia entro il 2030: HSBC