Home Economia Nel 2023 la produzione di petrolio degli Stati Uniti dovrebbe raggiungere il...

Nel 2023 la produzione di petrolio degli Stati Uniti dovrebbe raggiungere il livello record di 13 milioni di barili al giorno: VIA

64
0

La produzione di petrolio degli Stati Uniti dovrebbe tornare a un livello quasi record, con una media di 13 milioni di barili al giorno entro il prossimo anno, secondo le previsioni dell’Energy Information Administration, poiché i trivellatori di petrolio nel paese hanno suggerito che potrebbero produrre di più dopo che i prezzi del greggio hanno raggiunto i massimi di 14 anni sopra i $ 130 al barile.

“Prevediamo che la produzione salirà a una media di 12,0 milioni di barili al giorno nel 2022 e quindi registrerà un’elevata produzione su base media annua di 13,0 milioni di barili al giorno nel 2023”, ha affermato la EIA nel suo rapporto mensile sullo US Short- Prospettive sull’energia a termine martedì.

La produzione di petrolio degli Stati Uniti ha raggiunto il massimo storico di 13,1 milioni di barili al giorno nel marzo 2020, poco prima dell’inizio della pandemia di coronavirus. La conseguente distruzione della domanda di energia ha portato il prezzo di riferimento del greggio statunitense a uno storico meno $ 40 al barile nell’aprile 2020 e la produzione al di sotto di 11,6 milioni di barili al giorno entro dicembre dello stesso anno.

Vedi anche:  Si credeva che Greater Columbus fosse in corsa per la massiccia fabbrica di chip per computer

Da quei minimi, i prezzi del petrolio sono aumentati drasticamente anche se la produzione è appena aumentata, attestandosi a circa 11,6 milioni di barili la scorsa settimana, secondo i dati EIA settimanali.

Il greggio US West Texas Intermediate è attualmente scambiato a circa $ 125 al barile, dopo aver toccato oltre $ 130 questa settimana a causa dei timori di una crisi dell’offerta globale innescata dalle sanzioni alla Russia da parte del governo statunitense ed europeo che protestava contro la guerra di Mosca contro l’Ucraina. Il prezzo al dettaglio della benzina del carburante per automobili alle pompe statunitensi, nel frattempo, parte dai massimi di 14 anni di circa $ 4 al gallone.

Le prospettive di produzione dell’EIA sono arrivate quando Scott Sheffield, amministratore delegato di Pioneer Natural Resources, il più grande trivellatore di petrolio di scisto degli Stati Uniti, ha dichiarato al Financial Times con sede a Londra in un’intervista pubblicata martedì che l’America ha bisogno di aggiungere fino a 2,5 milioni di barili al giorno in produzione per portare produzione significativamente più alti e i prezzi della benzina più bassi.

Vedi anche:  Le tranche da 1 miliardo di dollari del FMI in Pakistan portano a tasse per 160 miliardi di rupie sulla classe salariata

Ma Sheffield ha detto che questo non può essere fatto dall’oggi al domani. Il processo richiederà mesi, richiedendo le benedizioni degli azionisti di ciascuna società di perforazione, che stavano appena guadagnando i dividendi che meritavano, dopo aver perso denaro per anni sul petrolio di scisto, ha affermato.

“Dovremmo andare alla nostra base di azionisti e chiedere quali sono i loro pensieri”, ha aggiunto Sheffield.

Separatamente, l’industria dello scisto e i politici repubblicani rivali al Congresso hanno sostenuto martedì il presidente Joe Biden nel suo annuncio di un divieto unilaterale degli Stati Uniti sul petrolio russo che si aggiungerebbe alle sanzioni esistenti contro Mosca.

(Solo il titolo e l’immagine di questo rapporto potrebbero essere stati rielaborati dal personale di Business Standard; il resto del contenuto viene generato automaticamente da un feed distribuito.)

Articolo precedenteL’UE annuncia 500 milioni di euro di aiuti umanitari all’Ucraina dilaniata dalla guerra
Articolo successivoGli aiuti statunitensi all’Ucraina crescono fino a raggiungere i 14 miliardi di dollari in un disegno di legge del governo di 1,5 trilioni di dollari