Home Economia Lo Sri Lanka afferma che l’India e la Banca mondiale considerano un...

Lo Sri Lanka afferma che l’India e la Banca mondiale considerano un finanziamento ponte di 2 miliardi di dollari

159
0

Il ministro delle finanze dello Sri Lanka ha dichiarato venerdì che la sua vicina India e la Banca mondiale stanno valutando la possibilità di estendere circa 2 miliardi di dollari in finanziamenti ponte in modo che possa continuare le importazioni essenziali.

Il paese di 22 milioni di persone sta lottando per pagare le importazioni dopo un forte calo delle riserve valutarie che ha portato a una svalutazione della valuta e a un’inflazione impennata.

Lo Sri Lanka, che ha 51 miliardi di dollari di credito estero, sta lavorando a un piano più ampio per assicurarsi fondi per aiutarlo a superare la sua peggiore crisi economica, con prolungate interruzioni di corrente e carenza di carburante e medicinali che hanno scatenato proteste a livello nazionale.

Il governo ha chiesto ad alcuni creditori di ristrutturare il proprio debito e ha chiesto aiuto anche a Cina, Giappone e Banca asiatica di sviluppo, ha affermato Ali Sabry.

Vedi anche:  La fiducia in una ripresa globale più rapida scarseggia: rapporto del WEF

L’India ha già accettato di raddoppiare una linea di credito di 500 milioni di dollari esistente per il carburante e di differire circa 1,5 miliardi di dollari in pagamenti all’importazione che lo Sri Lanka deve effettuare all’Asian Clearing Union. Ha anche esteso il mandato di uno swap da 400 milioni di dollari concesso a gennaio, ha affermato venerdì l’Alta Commissione indiana.

“Anche i colloqui con la Banca mondiale sono stati molto positivi”, ha affermato Sabry, aggiungendo: “Nelle prossime quattro settimane o sei mesi ci aspettiamo da loro circa 500 milioni di dollari, che saranno in parte utilizzati per fornire trasferimenti di denaro diretti ai poveri”.

Sabry è a Washington alla guida di una delegazione dello Sri Lanka per negoziare un programma con il Fondo monetario internazionale (FMI). Ha detto che sono iniziati i colloqui su un Extended Fund Facility (EFF), ma lo Sri Lanka aveva bisogno di un finanziamento ponte da $ 3 a $ 4 miliardi fino al completamento del programma.

Vedi anche:  La tecnica del vaccino COVID-19 mostra risultati promettenti per le malattie cardiache

“Abbiamo una strategia su tre fronti. Una è avviare un programma del FMI, la seconda garantire il finanziamento ponte e la terza riportare lo Sri Lanka su una traiettoria di crescita in circa un anno”, ha affermato.

Sabry ha affermato che il governo spera di nominare consulenti finanziari e uno studio legale internazionale per avviare negoziati formali sul debito con i creditori nei prossimi 10-15 giorni.

(Segnalazione di Uditha Jayasinghe; Montaggio di Raissa Kasolowsky e Alexander Smith)

(Questa storia non è stata modificata dal personale di Business Standard ed è generata automaticamente da un feed sindacato.)

Articolo precedenteL’attacco informatico provoca il caos nei sistemi governativi del Costa Rica
Articolo successivoUn oceano nel tuo cervello: le onde cerebrali interagenti sono la chiave del modo in cui elaboriamo le informazioni