Home Economia L’economia del Regno Unito si contrae nel secondo trimestre, acuendo i timori...

L’economia del Regno Unito si contrae nel secondo trimestre, acuendo i timori di recessione

46
0

L’economia del Regno Unito si è ridotta nei tre mesi fino a giugno, i dati pubblicati venerdì hanno mostrato una contrazione inferiore al previsto che si è tuttavia aggiunta al nervosismo per i mesi difficili a venire.

L’Office for National Statistics ha affermato che il prodotto interno lordo della Gran Bretagna è diminuito dello 0,1% tra aprile e giugno, in calo rispetto alla crescita dello 0,8% nel trimestre precedente. Il PIL si è ridotto dello 0,6% a giugno e le stime di crescita per maggio sono state riviste al ribasso dallo 0,5% allo 0,4%.

L’ufficio statistico ha affermato che la spesa sanitaria è stata il contributo maggiore alla caduta, poiché il governo ha ridotto i test del coronavirus, la tracciabilità dei contatti e i programmi di vaccinazione.

Anche molti rivenditori hanno avuto un trimestre difficile, ha affermato Darren Morgan, direttore delle statistiche economiche dell’ONS. Questi sono stati in parte compensati dalla crescita di hotel, bar, parrucchieri ed eventi all’aperto in tutto il trimestre, in parte a seguito delle celebrazioni del Giubileo di platino della Regina Elisabetta II a giugno.

Vedi anche:  Le start-up si abbuffano di denaro privato mentre i mercati di tutto il mondo si esauriscono

Gli analisti hanno affermato che il declino non significava necessariamente l’inizio di una recessione, spesso definita come due trimestri di contrazione economica. La Banca d’Inghilterra, tuttavia, afferma che il Regno Unito probabilmente cadrà in recessione entro la fine dell’anno a causa dell’aggravarsi della crisi del costo della vita e dell’aumento dell’inflazione al di sopra dell’attuale 9,4%.

La bolletta media del carburante delle famiglie nel Regno Unito è aumentata di oltre il 50% quest’anno poiché la guerra in Ucraina riduce le forniture globali di petrolio e gas naturale, e un altro aumento è previsto per ottobre, quando si prevede che la bolletta media raggiungerà le 3.500 libbre ($ 4.300) all’anno .

Il calo del PIL del Regno Unito durante il secondo trimestre è stato in gran parte dovuto al rumore, ha affermato James Smith, economista dei mercati sviluppati presso ING Economics. Ma il rischio di recessione sta aumentando rapidamente, con i futures sul gas che toccano nuovi massimi per il prossimo inverno e le nostre ultime stime suggeriscono che il tetto massimo del prezzo dell’energia per le famiglie potrebbe avvicinarsi a 5.000 sterline nel secondo trimestre del prossimo anno. Molto ora dipende dagli annunci di politica fiscale in autunno.

Vedi anche:  Perché i tassi di vaccinazione COVID sono ancora bassi in alcuni paesi?

Gli attivisti contro la povertà, i gruppi di consumatori e i politici dell’opposizione stanno facendo pressioni sul governo conservatore del primo ministro Boris Johnson affinché aiuti le persone a far fronte alle bollette in aumento. Ma Johnson è nelle sue ultime settimane come primo ministro e afferma che le decisioni fiscali significative devono essere lasciate al suo successore, che entrerà in carica a settembre.

(Solo il titolo e l’immagine di questo rapporto potrebbero essere stati rielaborati dal personale di Business Standard; il resto del contenuto viene generato automaticamente da un feed distribuito.)

Articolo precedenteGermania: l’UE potrebbe approvare i vaccini COVID combinati il ​​prossimo mese
Articolo successivoGli agricoltori possono risparmiare acqua con le tecnologie wireless, ma ci sono sfide, come la trasmissione di dati attraverso il fango