Home Economia Le vendite al dettaglio negli Stati Uniti sono diminuite dell’1,9% a dicembre...

Le vendite al dettaglio negli Stati Uniti sono diminuite dell’1,9% a dicembre a causa dell’elevata inflazione e dell’aumento dei casi di Covid

48
0

Le vendite al dettaglio negli Stati Uniti a dicembre sono diminuite dell’1,9% rispetto a novembre 2021, segnando il più grande calo mensile da febbraio 2021, ha riferito il Dipartimento del Commercio.

Secondo il rapporto, le vendite al dettaglio sono state pari a 626,8 miliardi di dollari a dicembre, il 16,9% in più rispetto a dicembre 2020.

Notando che le perdite erano di ampia portata, Diane Swonk, capo economista presso la principale società di contabilità Grant Thornton, ha osservato in un’analisi che il calo è stato “ancora più grande” dopo l’adeguamento per l’aumento dello 0,5% dell’inflazione nel gennaio 2022, ha riferito l’agenzia di stampa Xinhua .

Swonk ha anche notato che il calo si è verificato quando i ricoveri sono aumentati lo scorso inverno.

“Ciò fa presagire male per gennaio e sottolinea il rischio di un arresto brusco o di una contrazione della crescita durante il primo trimestre”, ha affermato.

Vedi anche:  Due nuovi test COVID-19 da banco a domicilio portati rapidamente sul mercato statunitense

Tim Quinlan e Shannon Seery, economisti di Wells Fargo Securities, hanno affermato in un’analisi che, nel frattempo, vedono il calo delle vendite al dettaglio “più come un riflesso degli acquisti precoci e del ritiro della domanda che come un impatto di Omicron o un cambiamento fondamentale nell’attività dei consumatori, “

“L’inflazione sarà un vento contrario per i consumatori più grande di Covid nel 2022”, hanno aggiunto Quinlan e Seery.

Secondo il rapporto del Dipartimento del Commercio, le vendite al dettaglio di novembre sono state riviste al ribasso da un aumento dello 0,3-0,2%. Le vendite totali per il periodo da ottobre 2021 a dicembre 2021 sono aumentate del 17,1% rispetto allo stesso periodo di un anno fa.

I dati sulle vendite al dettaglio sono stati pubblicati due giorni dopo che il Dipartimento del Lavoro degli Stati Uniti ha riferito che i prezzi al consumo a dicembre hanno continuato a crescere al ritmo annuale più veloce in quasi 40 anni.

Vedi anche:  Fosfomicina non inferiore ai comparatori per infezione delle vie urinarie batteriche

L’indice dei prezzi al consumo a dicembre è aumentato dello 0,5% rispetto a novembre e del 7% rispetto al 2020, il più grande aumento in 12 mesi dal giugno 1982, secondo il Bureau of Labor Statistics del dipartimento.

–IANS

int/khz/

(Solo il titolo e l’immagine di questo rapporto potrebbero essere stati rielaborati dal personale di Business Standard; il resto del contenuto viene generato automaticamente da un feed distribuito.)

Articolo precedenteIl Brasile inizia a vaccinare i bambini dopo settimane di ritardo
Articolo successivoI funzionari della Fed degli Stati Uniti segnalano un aumento del tasso di marzo mentre l’inflazione sale al massimo di 40 anni