Le autorità statunitensi hanno chiesto ai principali operatori di telecomunicazioni di sospendere il lancio previsto delle reti 5G per altre due settimane sabato.

Il segretario ai trasporti Pete Buttigieg e il capo della Federal Aviation Administration (FAA), Steve Dickson, hanno chiesto ad AT&T e Verizon, due dei maggiori operatori del paese, il ritardo per motivi di sicurezza.

Il lancio era stato originariamente pianificato per il 5 dicembre, ma è stato ritardato fino al 5 gennaio dopo che i giganti aerospaziali Airbus e Boeing hanno espresso preoccupazioni per potenziali interferenze.

Buttigieg ha chiesto un rinvio “per un ulteriore breve periodo non superiore a due settimane” in una lettera alle società.

Le preoccupazioni riguardano l’utilizzo del range di frequenze utilizzato sia dalla tecnologia 5G sia dai dispositivi a bordo degli aerei per la misurazione dell’altitudine.

AT&T e Verizon hanno acquisito l’autorizzazione per iniziare a utilizzare la frequenza 3,7-3,8 GHz, il cosiddetto servizio in banda C, nel febbraio 2021 dopo aver pagato decine di miliardi di dollari. La data di lancio iniziale della rete Internet ad alta velocità è stata posticipata in modo che la FAA potesse ottenere informazioni sugli effetti sugli strumenti dell’altimetro.

L’agenzia ha espresso preoccupazione per possibili interferenze con l’elettronica dell’aeromobile. Buttigieg e Dickson hanno basato la loro richiesta di ritardo sulla minaccia di gravi ripercussioni sui viaggi aerei.

Articolo precedenteGli sviluppatori cinesi fissano un problema da 197 miliardi di dollari mentre il debito e gli stipendi si accumulano
Articolo successivoI miliardari stanno abbracciando le criptovalute nel caso in cui il denaro “va all’inferno”