Home Economia Lanka aumenta i prezzi del carburante del 15%; arruolare aziende straniere...

Lanka aumenta i prezzi del carburante del 15%; arruolare aziende straniere per alleviare le carenze

36
0

Lo Sri Lanka ha aumentato i prezzi del carburante domenica, creando ulteriore dolore per la gente comune quando i funzionari degli Stati Uniti sono arrivati ​​​​per colloqui volti ad alleviare la terribile crisi economica dell’isola.

Ceylon Petroleum Corporation (CPC) ha affermato di aver aumentato il prezzo del diesel, ampiamente utilizzato nei trasporti pubblici, del 15% a 460 rupie ($ 1,27) al litro, mentre la benzina è aumentata del 22% a 550 rupie ($ 1,52).

L’annuncio è arrivato il giorno dopo che il ministro dell’Energia Kanchana Wijesekera aveva dichiarato che ci sarebbe stato un ritardo indefinito nell’ottenere nuove spedizioni di petrolio.

Wijesekera ha detto che il petrolio in scadenza la scorsa settimana non è arrivato mentre le spedizioni programmate per arrivare la prossima settimana non avrebbero raggiunto lo Sri Lanka per motivi “bancari”.

Nel frattempo, la nazione insulare prevede di consentire alle società straniere di distribuire carburante nel tentativo di alleviare le carenze paralizzanti che hanno paralizzato la maggior parte dell’attività economica mentre la nazione insulare è alle prese con una crisi del debito sovrano.

Vedi anche:  Le azioni mondiali salgono mentre i leader cinesi si impegnano a sostenere il rallentamento dell'economia

Il governo sta preparando un documento di gabinetto che consentirebbe più distributori di carburante e punta a quattro nuovi attori – con l’autorizzazione di società straniere – per gestire le stazioni di servizio statali della Ceylon Petroleum, ha affermato Wijesekera. Attualmente solo la CPC e l’unità dello Sri Lanka di Indian Oil possono distribuire carburante.

Ai nuovi distributori verrà chiesto di importare petrolio a credito, ha detto Wijesekera.

La nazione insulare è in trattative con il Fondo monetario internazionale e con creditori bilaterali come India e Cina per nuovi fondi da pagare per le importazioni dopo che è andata in default sui suoi titoli in dollari all’inizio di quest’anno e ha visto diminuire le riserve estere.

Lo Sri Lanka ha bisogno di 6 miliardi di dollari nei prossimi mesi per sostenere le sue riserve, pagare le bollette di importazione in aumento e stabilizzare la sua valuta, che quest’anno è scesa del 43% rispetto al dollaro.

Vedi anche:  Malaria aeroportuale: rara ma con possibili gravi implicazioni

“Dispiace di informare che CPC mi ha informato che i fornitori che avevano confermato l’arrivo delle spedizioni di benzina, diesel e petrolio greggio all’inizio di questa settimana e la prossima settimana hanno comunicato l’impossibilità di soddisfare le consegne in tempo per motivi bancari e logistici”, ha dichiarato Power dello Sri Lanka e il ministro dell’Energia Kanchana Wijesekera hanno twittato sabato.

Il ministro ha affermato che fino all’arrivo delle prossime spedizioni, sarà data priorità a deviare le scorte esistenti verso i trasporti pubblici, la produzione di energia e le industrie, mentre diesel e benzina saranno distribuiti in stazioni di servizio limitate per tutta la prossima settimana.

Articolo precedenteL’ente bancario BRI sollecita un’ondata decisa di rialzi dei tassi globali per arginare l’inflazione
Articolo successivoLa Russia è inadempiente sul debito sovrano in valuta estera per la prima volta dal 1918