Home Economia La Fed USA prevede di aumentare i tassi di 0,75 punti percentuali...

La Fed USA prevede di aumentare i tassi di 0,75 punti percentuali a luglio: rapporto

39
0

Secondo quanto riportato dal Financial Times, la Federal Reserve alzerà i tassi di interesse di 0,75 punti percentuali nella riunione politica di luglio.

Funzionari come il governatore della Fed Christopher Waller hanno segnalato nelle ultime settimane che la banca centrale effettuerà un aumento dei tassi di interesse della stessa entità del mese scorso, a seguito di un rapporto sull’inflazione che mostra che i prezzi al consumo a giugno sono saliti ai nuovi massimi degli ultimi 40 anni.

Il rapporto ha anche mostrato un forte aumento della cosiddetta inflazione core – che esclude i settori volatili del cibo e dell’energia – guidata da un aumento dei costi di affitto e alloggio. I dati sull’inflazione avevano inizialmente spinto i trader nel mercato dei futures a valutare la possibilità di un pieno aumento di un punto percentuale, ma da allora gli investitori hanno ridimensionato le loro aspettative su tali livelli.

Vedi anche:  L'aumento delle proteine ​​​​per la crescita dei nervi aiuta a spiegare perché la corsa supporta la salute del cervello

Analisti ed economisti affermano che ci sono poche possibilità che la Fed si discosti dall’aumento previsto di 0,75 punti percentuali, ha riferito il Financial Times. Ma i mercati potrebbero essere sorpresi da qualsiasi indizio del presidente Jay Powell sui piani della banca per la riunione di settembre. I mercati dei futures scommettono che il tasso di interesse chiave della Fed sarà del 3% a settembre, il che implica un aumento del tasso di interesse dello 0,75%. Ma i segnali che la Fed è preoccupata per l’indebolimento dei dati economici potrebbero ridurre le aspettative.

L’inflazione dell’Eurozona è destinata a salire di nuovo quando i dati di luglio verranno pubblicati venerdì. I prezzi al consumo nell’eurozona sono aumentati a un ritmo annuo dell’8,6 per cento a giugno, il tasso più alto dall’esistenza dell’euro.

Vedi anche:  L'actigrafia si mostra promettente come misura oggettiva non invasiva della regolazione sonno-veglia nei bambini con lesioni cerebrali

“Prevediamo che l’inflazione rimarrà indesideratamente alta per un po’ di tempo, a causa delle continue pressioni dei prezzi dell’energia e dei generi alimentari e delle pressioni degli oleodotti nella catena dei prezzi”, ha affermato Christine Lagarde, presidente della Banca centrale europea, alla riunione della banca la scorsa settimana in cui ha ha annunciato un aumento di 0,5 punti percentuali del tasso di interesse di riferimento, ha riferito il Financial Times.

–IANS

san/regno unito

(Solo il titolo e l’immagine di questo rapporto potrebbero essere stati rielaborati dal personale di Business Standard; il resto del contenuto viene generato automaticamente da un feed distribuito.)

Articolo precedenteQuando le forze amiche diventano nemiche: gli scienziati attenuano l’impatto delle cellule natural killer per migliorare l’efficacia del vaccino
Articolo successivoLe aziende satellitari europee si impegnano a creare un “campione globale”