Home Economia La Cina si appoggia alle banche politiche di proprietà statale per fornire...

La Cina si appoggia alle banche politiche di proprietà statale per fornire uno stimolo di 120 miliardi di dollari

49
0

Pechino si rivolge ancora una volta alle banche politiche di proprietà statale per aiutare a salvare un’economia in difficoltà, ordinando loro di fornire 800 miliardi di yuan (120 miliardi di dollari) in finanziamenti per progetti infrastrutturali.

Lo stimolo, annunciato in una riunione del Consiglio di Stato presieduta dal Premier Li Keqiang, potrebbe aiutare a finanziare una fetta significativa dei costi delle infrastrutture quest’anno e dare un po’ di sollievo ai governi locali alle prese con il crollo delle entrate. Il presidente Xi Jinping ha chiesto uno sforzo totale per potenziare le infrastrutture quest’anno, ricorrendo a un vecchio playbook per stimolare la crescita attraverso gli investimenti pubblici. Tuttavia, il finanziamento della spesa extra si è rivelato complicato, dopo che un calo delle vendite di terreni e le diffuse epidemie di Covid hanno colpito le entrate del governo.

“Pensiamo che i tre ingredienti chiave per gli investimenti – progetti, finanziamenti e incentivi – stiano andando tutti a posto quest’anno”, ha affermato Ding Shuang, capo economista per la Grande Cina e l’Asia settentrionale presso Standard Chartered Plc. “Gli ulteriori 800 miliardi di yuan di prestiti dalle banche politiche aiuteranno a colmare il divario di finanziamento”.

Standard Chartered prevede che gli investimenti in infrastrutture aumenteranno del 10-15% quest’anno, anche se ciò potrebbe non essere ancora sufficiente per compensare i venti contrari alla crescita economica. Bloomberg Economics ha stimato che la spesa per le infrastrutture della Cina è stata di 23 trilioni di yuan nel 2021.

Vedi anche:  Le interruzioni di comunicazione durante la pianificazione dei farmaci per gli anziani li mettono a rischio

Gli appelli di Pechino per una più rapida attuazione delle politiche di stimolo della crescita si sono intensificati da quando i dati ufficiali hanno mostrato che l’attività economica si è contratta ad aprile e la disoccupazione è aumentata notevolmente. Gli indicatori ad alta frequenza suggeriscono che il calo è continuato a maggio, portando Li ad avvertire la scorsa settimana dei rischi di una possibile contrazione anno su anno nel secondo trimestre.

Nomura Holdings Ltd. stima che il governo abbia un deficit di finanziamento di 6 trilioni di yuan quest’anno, creato in parte da una forte contrazione delle entrate derivanti dalla vendita di terreni, una fonte chiave di finanziamento degli investimenti infrastrutturali da parte dei governi locali. Gli economisti guidati da Lu Ting hanno scritto in una nota che gli 800 miliardi di yuan di finanziamento annunciato dal Consiglio di Stato rappresentano quasi la metà dei 1,65 trilioni di yuan della nuova politica di prestito bancario nel 2021.

Vedi anche:  'Cookie' di tracciamento web volti a proteggere la privacy: inventore

Trovare supporto

I finanziatori della politica cinese includono la China Development Bank, la Agricultural Development Bank of China e la Export-Import Bank of China. Sono considerati stabilizzatori chiave dell’economia e sono spesso chiamati a fornire supporto finanziario per grandi progetti, comprese le infrastrutture.

Il Consiglio di Stato non ha detto nel suo ultimo annuncio come le banche politiche avrebbero finanziato i prestiti. La principale fonte di finanziamento delle banche di sviluppo proviene dall’emissione di obbligazioni o prestiti dalla banca centrale cinese. Secondo gli economisti di Nomura, NatWest Group Plc, le banche potrebbero essere in grado di raccogliere fondi vendendo obbligazioni – probabilmente a lungo termine con durate di cinque, 10 o 20 anni – per finanziare un’espansione del credito. e Australia & New Zealand Banking Group Ltd.

Pechino al lavoro

  • Prez Xi Jinping aveva chiesto uno sforzo totale per potenziare le infrastrutture quest’anno
  • Nel 2021, la Cina aveva speso 3,45 trilioni di dollari per questo
  • Standard Chartered prevede che gli investimenti in infrastrutture cresceranno del 10-15% quest’anno
  • Le banche possono raccogliere fondi vendendo obbligazioni con durata di 5, 10 o 20 anni
  • Gli economisti prevedono una crescita del PIL del 4,5%, l’obiettivo del governo è del 5,5%


Articolo precedenteL’OPEC+ anticipa l’aumento della produzione di petrolio mentre incombe la visita di Joe Biden in Arabia Saudita
Articolo successivoIl danno renale COVID può essere due volte più comune di quanto diagnosticato