Home Economia La Cina si allontana dall’obiettivo dell’obiettivo di crescita, si attiene alle misure...

La Cina si allontana dall’obiettivo dell’obiettivo di crescita, si attiene alle misure di controllo del Covid

60
0

I leader cinesi hanno effettivamente riconosciuto che l’economia in difficoltà non raggiungerà il suo obiettivo di crescita ufficiale del 5,5% quest’anno e hanno affermato che giovedì cercheranno di sostenere la domanda in calo dei consumatori, ma si atterranno a rigide tattiche anti-COVID-19 che hanno interrotto la produzione e il commercio.

L’annuncio dopo una riunione di pianificazione del Partito Comunista riflette il costo elevato che il governo del presidente Xi Jinping è stato disposto a sostenere per fermare il virus in un anno politicamente delicato in cui si prevede che Xi tenterà di estendere il suo mandato al potere.

Il partito ha promesso di impegnarsi per ottenere i migliori risultati nel secondo tempo. Non ha affrontato direttamente l’obiettivo di crescita, ma ha eliminato i riferimenti nelle precedenti dichiarazioni sugli obiettivi, riconoscendo efficacemente che l’economia non sarà all’altezza dopo essere cresciuta solo del 2,5% rispetto a un anno fa nella prima metà.

I responsabili politici si sono implicitamente allontanati dall’obiettivo di crescita originale, ha affermato Larry Hu di Macquarie Group in un rapporto. Significa che non vedono più il 5,5%, o anche il 5%, come realizzabile per quest’anno.

Vedi anche:  Le regole zero-Covid cinesi influiscono sui costi di trasporto e sull'inflazione globale

I leader del partito hanno promesso di agire attivamente per espandere la domanda e per compensare la mancanza di spesa per consumatori e imprese.

Le vendite al dettaglio, uno dei principali motori di crescita, sono diminuite dello 0,7% rispetto all’anno precedente nel primo semestre, dopo essere crollate dell’11% ad aprile a seguito della chiusura temporanea di Shanghai e di alcune altre grandi città per combattere le epidemie di virus.

La dichiarazione di giovedì ha affermato il sostegno alla strategia anti-COVID-19 nonostante i suoi crescenti costi economici e le interruzioni sociali.

Dovremmo attuare risolutamente e coscienziosamente le politiche e le misure per la prevenzione e il controllo del COVID-19″, afferma la dichiarazione. Dovremmo fare un buon lavoro nel tracciare le mutazioni del virus e nello sviluppo di nuovi vaccini e farmaci.

I meteorologi non si aspettano che Pechino allenti i controlli anti-virus almeno dopo un congresso del partito al governo a ottobre o novembre, quando Xi dovrebbe cercare di rompere con la tradizione e assegnarsi un terzo mandato quinquennale come leader del partito.

Vedi anche:  Il colosso tecnologico giapponese SoftBank registra una perdita trimestrale di 23 miliardi di dollari

La Cina si è ripresa rapidamente dalla pandemia nel 2020, ma l’attività si è indebolita poiché il governo ha rafforzato i controlli sull’uso del debito da parte del suo vasto settore immobiliare, che sostiene milioni di posti di lavoro. La crescita economica è rallentata a causa del crollo delle costruzioni e delle vendite di alloggi.

Le ripetute chiusure e l’incertezza sulle condizioni degli affari hanno devastato gli imprenditori che generano la maggior parte della nuova ricchezza e posti di lavoro della Cina. Chiudono piccoli negozi e ristoranti. Altri dicono che stanno lottando per rimanere a galla.

(Solo il titolo e l’immagine di questo rapporto potrebbero essere stati rielaborati dal personale di Business Standard; il resto del contenuto viene generato automaticamente da un feed distribuito.)

Articolo precedenteLo studio trova importanti differenze nei sintomi del vaiolo delle scimmie tra i focolai attuali e quelli precedenti
Articolo successivoAvanzare l’imaging cerebrale dinamico con l’IA