La Cina ha messo centinaia di migliaia di persone in isolamento martedì per cercare di debellare un peggioramento dell’epidemia di coronavirus, poiché le infezioni hanno raggiunto nuovi massimi in più stati degli Stati Uniti e in Europa.

Nonostante abbia affrontato un focolaio molto più piccolo rispetto agli hotspot globali del virus, la Cina non ha allentato la sua strategia “zero Covid”, imponendo ordini di soggiorno a casa in molte parti della città di Yan’an.

Le centinaia di migliaia di residenti colpiti si sono uniti ai 13 milioni di persone nella città di Xi’an, che sono entrate nel sesto giorno di reclusione domiciliare mentre la Cina ha combattuto contro il numero più alto di casi giornalieri degli ultimi 21 mesi.

“Sto per morire di fame”, ha scritto un residente di Xi’an sulla piattaforma Weibo simile a Twitter. “Non c’è cibo, il mio complesso abitativo non mi lascia uscire e sto per finire i noodles istantanei… per favore aiutatemi!”

Molti residenti di Xi’an si sono lamentati in modo simile sui social media per le restrizioni, che includono il divieto di guidare e solo un membro di una famiglia può uscire a fare la spesa ogni tre giorni.

Articolo precedentePandemia di Covid-19: è probabile che Omicron protegga dalle infezioni del Delta
Articolo successivoTrionfo del centro commerciale: come la grande visione urbana di Victor Gruen è diventata la nostra realtà commerciale suburbana