La Casa Bianca ha minimizzato una dichiarazione del servizio segreto degli Stati Uniti secondo cui quasi 100 miliardi di dollari sono stati rubati dai programmi di soccorso COVID-19, affermando mercoledì che la stima si basa su vecchi rapporti.

Il segretario stampa della Casa Bianca Jen Psaki, quando gli è stato chiesto di commentare la cifra, ha dichiarato: “Non ci sono nuove ricerche, dati o analisi di frode qui”.

Martedì il Secret Service ha dichiarato all’Associated Press che la stima si basa sui casi dei servizi segreti e sui dati del Dipartimento del lavoro e della Small Business Administration.

Un portavoce dell’agenzia ha detto mercoledì che non stavano modificando una dichiarazione sul loro sito Web, ma ha aggiunto una nota chiarificatrice per spiegare che la cifra si basa sui rapporti del Dipartimento del lavoro e della Small Business Administration e che il servizio segreto non stava producendo un nuovo rapporto .

“Non c’è una correzione da fare, abbiamo appena pubblicato esplicitamente sulla pagina web del rilascio le stesse informazioni di cui abbiamo discusso ieri”, ha scritto Justine Whelan, un portavoce dei servizi segreti, in un’e-mail mercoledì.

Psaki ha detto: “C’era solo un’aggiunta” di due vecchi rapporti di ben note sfide che coinvolgono prestiti alle piccole imprese e pagamenti dell’assicurazione contro la disoccupazione. “È anche importante notare che anche quelle due analisi precedenti combinavano i pagamenti che includono errori nei pagamenti in eccesso e in difetto, ma si trattava di un riferimento a due vecchi rapporti IG”.


Il servizio segreto non ha incluso i casi di frode COVID-19 perseguiti dal Dipartimento di Giustizia nella sua stima martedì.

I programmi di soccorso COVID-19 sono stati istituiti per aiutare le imprese e le persone che hanno perso il lavoro a causa della pandemia.

Roy Dotson, il nuovo coordinatore nazionale per il recupero delle frodi da pandemia per i servizi segreti, ha discusso della frode in un’intervista martedì. Mentre circa il 3% dei 3,4 trilioni di dollari è stato disperso, l’importo sottratto ai programmi di benefici per la pandemia mostra che la vastità del piatto è allettante per i criminali”, ha affermato Dotson.

La maggior parte di questa cifra proviene da frodi contro la disoccupazione. Il Dipartimento del Lavoro ha riferito che circa 87 miliardi di dollari in sussidi di disoccupazione potrebbero essere stati pagati in modo improprio, con una parte significativa attribuibile a frode.

Il Secret Service ha affermato di aver sequestrato oltre 1,2 miliardi di dollari durante le indagini sull’assicurazione contro la disoccupazione e la frode sui prestiti e di aver restituito più di 2,3 miliardi di dollari di fondi ottenuti in modo fraudolento collaborando con partner finanziari e stati per invertire le transazioni. Il Secret Service afferma di avere più di 900 indagini penali attive sulla frode pandemica, con casi in ogni stato, e finora 100 persone sono state arrestate.

Il Dipartimento di Giustizia ha dichiarato la scorsa settimana che la sua sezione antifrode ha perseguito oltre 150 imputati in più di 95 casi penali e ha sequestrato oltre 75 milioni di dollari di proventi in contanti derivanti da fondi del Programma di protezione degli stipendi ottenuti in modo fraudolento, nonché numerose proprietà immobiliari e articoli di lusso acquistato con il ricavato.

Uno dei programmi più noti creati attraverso il CARES Act del marzo 2020, il PPP ha offerto prestiti a basso interesse e perdonabili alle piccole imprese che lottano per far fronte alle spese pagate e ad altre spese durante le chiusure legate alla pandemia.

Il Pandemic Response Accountability Committee riunisce agenti dei suoi 22 ispettori generali membri per indagare su frodi che coinvolgono una varietà di programmi, incluso il PPP. Hanno condotto o partecipato a indagini sulle frodi pandemiche che hanno portato a 818 arresti, 1.134 rinvii a giudizio e 391 condanne, ha affermato il comitato martedì.

Le forze dell’ordine all’inizio della pandemia si sono concentrate sulle frodi relative ai dispositivi di protezione individuale, ha affermato il servizio segreto. Le autorità hanno ora dato la priorità allo sfruttamento dei soccorsi legati alla pandemia perché il finanziamento federale attraverso il CARES Act ha attirato l’attenzione di individui e reti criminali organizzate in tutto il mondo.

Dotson, che è l’agente speciale assistente dei servizi segreti responsabile dell’ufficio sul campo dell’agenzia a Jacksonville, in Florida, ha affermato che, sebbene non possano fermare le frodi, possono perseguire coloro che devono essere perseguiti e recuperare tutti i fondi fraudolenti per la pandemia. potere.

(Solo il titolo e l’immagine di questo rapporto potrebbero essere stati rielaborati dallo staff di Business Standard; il resto del contenuto è generato automaticamente da un feed in syndication.)

Articolo precedenteIl booster di coperta aumenta il rischio di prolungare la pandemia di Covid-19, afferma il capo dell’OMS
Articolo successivoLa crescita economica della Cina rallenterà drasticamente nel 2022, afferma la Banca mondiale