Home Economia La BCE è pronta a “sopprimere” l’aumento dell’inflazione con un aumento dei...

La BCE è pronta a “sopprimere” l’aumento dell’inflazione con un aumento dei tassi a luglio, settembre

44
0

Il capo della Banca centrale europea ha dichiarato martedì che si muoverà gradualmente per combattere l’impennata dei prezzi al consumo con aumenti dei tassi di interesse a luglio e settembre, ma manterrà le sue opzioni aperte per eliminare” l’inflazione se dovesse aumentare più velocemente del previsto.

In un discorso di apertura di un forum della BCE sulla banca centrale a Sintra, in Portogallo, la presidente della banca Christine Lagarde ha usato termini forti in quanto i responsabili politici puntano a un’inflazione record dell’8,1% nei 19 paesi che utilizzano l’euro. Con i nuovi dati sull’inflazione in uscita venerdì, Lagarde ha affermato che la banca sta utilizzando il duplice approccio per essere in grado di rispondere all’incertezza economica.

La guerra della Russia in Ucraina ha portato a un aumento dei prezzi dell’energia e dei generi alimentari che sono superiori a quelli visti negli anni ’70 e ’80 e, data la sua dipendenza energetica, l’area dell’euro sta vivendo questi shock in modo acuto”, ha affermato Lagarde.

Le dimensioni e la complessità di questi shock creano anche incertezza su quanto sia probabile che sia persistente questa inflazione”, ha affermato.

Vedi anche:  Daimler completa la ridenominazione Mercedes-Benz dopo la divisione del camion

La banca ha già annunciato che porrà fine agli acquisti di asset che hanno funzionato per rilanciare l’economia venerdì e seguirà con i suoi primi aumenti dei tassi di interesse in 11 anni nella riunione del mese prossimo. Aumenterà anche i tassi a settembre, ma lascia aperta l’opzione per un aumento maggiore rispetto all’aumento di un quarto di punto di luglio, nel caso in cui l’inflazione continui a salire.

La BCE sta anche cercando di evitare di danneggiare ulteriormente la crescita economica agendo in modo troppo aggressivo, avendo rivisto notevolmente al ribasso le nostre previsioni di crescita nei prossimi due anni”, ha affermato Lagarde.

Ma ci sono ovviamente condizioni in cui il gradualismo non sarebbe appropriato. Se, ad esempio, dovessimo vedere un aumento dell’inflazione che minaccia di disancorare le aspettative di inflazione o segni di una perdita più permanente del potenziale economico”, ha affermato, dovremmo ritirare le sistemazioni più prontamente per eliminare il rischio di un auto- spirale appagante”.

Vedi anche:  Il microbioma terapeutico batte il placebo per il C. difficile ricorrente

Altre banche centrali in tutto il mondo, inclusa la Federal Reserve statunitense, si sono mosse più rapidamente della BCE per combattere l’inflazione galoppante. Ma affrontano la minaccia di stimolare una recessione poiché rendono più costosi i prestiti, con il presidente della Fed Jerome Powell che ha riconosciuto la scorsa settimana che è sicuramente una possibilità”.

La Fed ha alzato i tassi tre volte quest’anno, compreso un aumento di tre quarti di punto che ha segnato il suo più grande aumento in quasi tre decenni, e ha pianificato di più. La Banca d’Inghilterra ha alzato i tassi cinque volte da dicembre.

Powell e il governatore della Banca d’Inghilterra Andrew Bailey si uniranno a Lagarde per una tavola rotonda politica al forum della BCE mercoledì.

(Solo il titolo e l’immagine di questo rapporto potrebbero essere stati rielaborati dal personale di Business Standard; il resto del contenuto viene generato automaticamente da un feed distribuito.)

Articolo precedenteIl governo dello Sri Lanka consente alle aziende di importare carburante mentre la crisi peggiora
Articolo successivoL’autorità di regolamentazione dell’UE valuta la possibilità di eliminare il vaiolo per il vaiolo delle scimmie