Home Economia La Banca d’Inghilterra aumenta i tassi al massimo da 13 anni, avverte...

La Banca d’Inghilterra aumenta i tassi al massimo da 13 anni, avverte dell’aumento del rischio di recessione

51
0

La Banca d’Inghilterra ha inviato un duro avvertimento che la Gran Bretagna rischia il doppio di una recessione e un’inflazione superiore al 10%, poiché giovedì ha alzato i tassi di interesse ai massimi dal 2009, salendo di un quarto di punto percentuale all’1%.

La sterlina è scesa di oltre un centesimo rispetto al dollaro USA raggiungendo il livello più basso dalla metà del 2020, al di sotto di $ 1,24, poiché la cupezza delle nuove previsioni della BoE per la quinta economia più grande del mondo ha colto di sorpresa gli investitori.

Quest’anno hanno anche ridotto in modo aggressivo le scommesse sull’aumento dei tassi della banca centrale. I rendimenti dei titoli di Stato britannici a breve termine sono scesi drasticamente.

I nove regolatori di tassi della BoE hanno votato 6-3 per l’aumento del tasso bancario dallo 0,75%, con Catherine Mann, Jonathan Haskel e Michael Saunders che chiedevano un aumento maggiore all’1,25%.

Vedi anche:  La Cina approva i primi nuovi titoli di gioco in nove mesi

Grafico

I funzionari hanno anche affermato che avrebbero preso in considerazione l’avvio del processo di vendita attiva di obbligazioni acquistate nell’ambito del quantitative easing, una pietra miliare per la politica iniziata oltre un decennio fa. Nessuna grande banca centrale ha ancora condotto vendite attive di titoli di Stato.

Le banche centrali si stanno arrampicando per far fronte a un’impennata dell’inflazione che hanno descritto come transitoria quando è iniziata con la riapertura post-pandemia dell’economia globale, prima che l’invasione russa dell’Ucraina facesse schizzare i prezzi dell’energia.

La BoE ha affermato di essere anche preoccupata per l’impatto dei rinnovati blocchi del Covid-19 in Cina, che minacciano di colpire nuovamente le catene di approvvigionamento e aumentare le pressioni inflazionistiche.

“È una proiezione molto debole, un rallentamento molto forte”, ha detto ai giornalisti il ​​governatore della BoE Andrew Bailey. “C’è una definizione tecnica di recessione che non soddisfa, ma mettiamola da parte: è un forte rallentamento dell’attività”.

Vedi anche:  "Non ricordo nemmeno cosa ho letto": le persone entrano in uno "stato dissociativo" quando usano i social media

(Questa storia non è stata modificata dal personale di Business Standard ed è generata automaticamente da un feed sindacato.)

Articolo precedenteUna nuova ricerca si avvicina alla nuova terapia per il cancro del pancreas
Articolo successivoIl segretario al Tesoro degli Stati Uniti Yellen vede un possibile “atterraggio morbido” per l’economia statunitense