La compagnia petrolifera statale Petroleos de Venezuela (PDVSA) ha superato il milione di barili di greggio prodotti al giorno alla fine del 2021, il doppio di quanto registrato un anno fa, ha annunciato il ministro del Petrolio Tareck El Aissami.

Questa cifra è stata raggiunta nonostante le dozzine di sanzioni che il governo degli Stati Uniti ha imposto al paese sudamericano, ha detto El Aissami in un messaggio di Natale sabato.

“Nonostante le minacce del blocco criminale degli Stati Uniti, c’è un popolo in piedi con dignità e all’avanguardia: la classe operaia del petrolio”, ha detto il ministro, citando l’agenzia di stampa Xinhua.

Alla fine del 2020, la compagnia petrolifera statale venezuelana ha registrato un livello di produzione di 500.000 barili al giorno, ma la produzione è salita a 876.100 barili al giorno alla fine di novembre di quest’anno.

Il governo venezuelano ha riferito che dal 2014 al 2019 il paese ha registrato un calo del 99% dei suoi guadagni in valuta estera.

Il presidente Nicolas Maduro ha affermato nel settembre 2020 che “di ogni $ 100 o euro che il Paese ha ottenuto dalla vendita di petrolio nel 2014, oggi ne ottiene meno di uno”.

Secondo il governo, il Paese ha avviato una fase di ripresa economica attraverso la diversificazione della produzione e la riabilitazione dell’attività petrolifera venezuelana.

–IANS

ksk/

(Solo il titolo e l’immagine di questo rapporto potrebbero essere stati rielaborati dallo staff di Business Standard; il resto del contenuto è generato automaticamente da un feed in syndication.)

Articolo precedenteL’economia mondiale supererà i 100 trilioni di dollari nel 2022, l’India supererà la Francia: studio
Articolo successivoSPIEGAZIONE: Le nuove pillole COVID-19 facili da usare hanno un trucco