di Ahmad Ghaddar

LONDRA (Reuters) – Martedì i prezzi del petrolio hanno ampliato i guadagni, con il greggio Brent scambiato vicino a 80 dollari al barile nonostante la rapida diffusione della variante del coronavirus Omicron, sostenuta dalle interruzioni dell’offerta e dalle aspettative che le scorte statunitensi siano diminuite la scorsa settimana.

Il greggio Brent è aumentato di $ 1,04, o dell’1,3%, a $ 79,64 al barile entro le 1119 GMT. Il greggio US West Texas Intermediate (WTI) è salito di $ 1,15, o dell’1,5%, a $ 76,72.

Entrambi i contratti sono stati scambiati ai massimi in un mese.

“Il sostegno arriva anche dalle forti interruzioni della produzione aggregata in Ecuador, Libia e Nigeria e dall’aspettativa di un altro forte calo delle scorte di greggio statunitensi”, ha affermato l’analista petrolifero di UBS Giovanni Staunovo.

I tre produttori di petrolio hanno dichiarato questo mese forza maggiore su parte della loro produzione di petrolio a causa di problemi di manutenzione e chiusure dei giacimenti petroliferi.

Nel frattempo, un sondaggio Reuters preliminare ha mostrato lunedì che le scorte di petrolio greggio statunitensi dovrebbero essere diminuite per la quinta settimana consecutiva, mentre le scorte di benzina sono state viste per lo più invariate la scorsa settimana. [EIA/S]

L’Inghilterra non dovrà affrontare nuove restrizioni COVID-19 prima della fine del 2021, ha dichiarato lunedì il ministro della salute britannico Sajid Javid, poiché il governo attende ulteriori prove sulla capacità del servizio sanitario di far fronte a tassi di infezione elevati.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden, nel frattempo, si è impegnato ad alleviare la carenza di test COVID-19 poiché la variante Omicron minaccia di sopraffare gli ospedali e soffocare i piani di viaggio.

La carenza di personale indotta da Omicron ha portato a migliaia di cancellazioni di voli durante il fine settimana di Natale negli Stati Uniti.

I casi sintomatici di coronavirus in Cina sono aumentati per il quarto giorno consecutivo lunedì, con Xian che ha riportato più infezioni in una riacutizzazione che ha messo in isolamento i 13 milioni di residenti della città.

Gli investitori sono in attesa di una riunione dell’OPEC+ il 4 gennaio, durante la quale l’alleanza deciderà se procedere con un previsto aumento della produzione di 400.000 barili al giorno a febbraio.

Nella sua ultima riunione, l’OPEC+ ha mantenuto i suoi piani per aumentare la produzione per gennaio nonostante Omicron.

I gestori di fondi hanno aumentato le loro posizioni lunghe nette su future e opzioni sul greggio USA nella settimana fino al 21 dicembre, ha dichiarato lunedì la Commodity Futures Trading Commission degli Stati Uniti.

Il gruppo di speculatori ha aumentato la sua posizione combinata di futures e opzioni a New York e Londra di 4.634 contratti a 259.093 durante il periodo.

(Rapporto aggiuntivo di Mohi Narayan e Naveen Thukral a Nuova Delhi Editing di David Goodman)

(Solo il titolo e l’immagine di questo rapporto potrebbero essere stati rielaborati dallo staff di Business Standard; il resto del contenuto è generato automaticamente da un feed in syndication.)

Articolo precedenteL’influenza sta tornando negli Stati Uniti dopo un anno di pausa insolito
Articolo successivoIn una prima neuroprotesi, il paziente con SLA invia un messaggio sui social media tramite l’interfaccia cervello-computer