Le entrate del Canale di Suez in Egitto nel 2021 hanno raggiunto i 6,3 miliardi di dollari, il più alto nella storia della via navigabile, ha detto qui un alto funzionario.

In una dichiarazione di domenica, il presidente dell’Autorità del Canale di Suez (SCA) Osama Rabie ha affermato che il corso d’acqua ha anche registrato i maggiori tonnellaggi netti annuali di 1,27 miliardi di tonnellate nel 2021, rispetto a 1,17 miliardi di tonnellate nel 2020, con un aumento dell’8,5 per cento. , riferisce l’agenzia di stampa Xinhua.

Le entrate del Canale di Suez nel 2021 hanno registrato un aumento significativo del 12,8 per cento, ha affermato Rabie, osservando che le entrate del canale hanno registrato 5,6 miliardi di dollari nel 2020.

Un totale di 20.694 navi sono passate attraverso entrambe le direzioni del canale, rispetto al transito di 18.830 navi nel 2020, con un aumento del 10 per cento.

Il funzionario egiziano ha sottolineato che i registri riflettono la flessibilità della SCA nell’affrontare le crisi causate dalla pandemia di Covid-19.

Nel novembre 2021, la SCA ha annunciato che aumenterà del 6% i pedaggi per le navi in ​​transito attraverso il canale a partire da febbraio 2022.

Il Canale di Suez è un’importante ancora di salvezza per il commercio marittimo globale poiché consente alle navi di viaggiare tra l’Europa e l’Asia meridionale senza navigare in Africa, riducendo così la distanza del viaggio marittimo tra l’Europa e l’India di circa 7.000 km.

Circa il 12% del volume del commercio mondiale passa attraverso il canale artificiale, che è una delle principali fonti di valuta forte in Egitto.

–IANS

ksk/

(Solo il titolo e l’immagine di questo rapporto potrebbero essere stati rielaborati dallo staff di Business Standard; il resto del contenuto è generato automaticamente da un feed in syndication.)

Articolo precedenteAfghanistan: molte fabbriche a Kandahar vengono chiuse per mancanza di energia elettrica
Articolo successivoIl primo ministro Scott Morrison ottimista durante l’aumento record del coronavirus in Australia