I prezzi dell’oro si sono ritirati mercoledì da un picco raggiunto da più di un mese nell’ultima sessione, poiché un dollaro USA più forte e una maggiore propensione per le attività più rischiose hanno depresso il sentimento.

L’oro spot è sceso dello 0,8% a 1.791,41 dollari l’oncia alle 1327 GMT, mentre i futures sull’oro degli Stati Uniti sono scesi dell’1,1% a 1.791,20 dollari.

“Il principale driver di mercato è il calo dell’euro-dollaro”, ha affermato Carlo Alberto De Casa, analista di mercato di Kinesis. “Il dollaro si sta rafforzando e questa non è la cosa migliore per l’oro”.

L’indice del dollaro si è mantenuto vicino al massimo di una settimana che ha aumentato il costo dell’oro per gli acquirenti che detengono altre valute, mentre le azioni europee sono aumentate per la terza sessione, aggirandosi vicino al massimo storico del mese scorso.

Gli investitori stanno aspettando di vedere se la Federal Reserve statunitense alzerà i tassi di interesse tre volte nel prossimo anno, ha affermato De Casa, aggiungendo che anche le politiche della banca centrale sarebbero un driver di mercato nel 2022.

Tassi più alti aumentano i rendimenti obbligazionari, rendendo meno attraenti i lingotti non redditizi.

I prezzi dell’oro sono sulla buona strada per il loro più grande calo annuale dal 2015, essendo diminuiti di quasi il 5% finora.

“Il calo annuale dell’oro quest’anno è stato in gran parte dovuto all’impennata del dollaro USA, spinto dalle scommesse che l’inflazione costringerebbe la Fed a essere falco”, ha affermato Han Tan, capo analista di mercato di Exinity.

I mercati obbligazionari rimangono cauti e devono ancora essere convinti che la Fed possa fornire il suo perno da falco senza far deragliare la ripresa economica degli Stati Uniti, ha detto Tan, aggiungendo che se i rendimenti dei titoli del Tesoro aumentassero come previsto nel 2022, ciò dovrebbe erodere l’attrattiva dei lingotti.

L’argento spot è sceso dell’1,5% a $ 22,65, il platino è sceso dell’1,4% a $ 962,45 e il palladio è sceso dell’1,1% a $ 1.966,74.

(Segnalazione di Swati Verma, Seher Dareen e Kavya Guduru a Bengaluru; montaggio di Barbara Lewis/Bernadette Baum/Pravin Char)

(Solo il titolo e l’immagine di questo rapporto potrebbero essere stati rielaborati dallo staff di Business Standard; il resto del contenuto è generato automaticamente da un feed in syndication.)

Articolo precedenteI robot raccolgono i rifiuti sott’acqua
Articolo successivoGli enti di beneficenza si tuffano nella mania NFT con risultati finanziari contrastanti