Home Economia Gli aumenti dei tassi della Fed potrebbero essere superiori alle attese del...

Gli aumenti dei tassi della Fed potrebbero essere superiori alle attese del mercato: CEO di JPMorgan

218
0

JPMorgan potrebbe perdere circa 1 miliardo di dollari sulla sua esposizione alla Russia, ha dichiarato lunedì l’amministratore delegato Jamie Dimon, descrivendo per la prima volta l’entità delle potenziali perdite della banca a causa del conflitto in Ucraina.

Nella sua lettera annuale agli azionisti attentamente seguita, il presidente e amministratore delegato della più grande banca statunitense per asset ha anche esortato gli Stati Uniti ad aumentare la loro presenza militare in Europa e ha ribadito la loro richiesta di sviluppare un piano per garantire a se stessi la sicurezza energetica e suoi alleati.

Dimon non ha fornito un lasso di tempo per le potenziali perdite della Russia di JPMorgan, ma ha affermato che la banca era preoccupata per l’impatto secondario dell’invasione russa dell’Ucraina su società e paesi. La Russia definisce le sue azioni una “operazione speciale”. Le banche globali hanno dettagliato la loro esposizione alla Russia nelle ultime settimane, ma Dimon è il leader mondiale degli affari di più alto profilo che abbia mai commentato l’impatto più ampio del conflitto.

“L’America deve essere pronta per la possibilità di una guerra estesa in Ucraina con esiti imprevedibili. Dovremmo prepararci al peggio e sperare per il meglio”, ha scritto. (Per cinque punti chiave della lettera di Dimon, fare clic su) Dimon potrebbe continuare a ricoprire la carica di presidente quando alla fine rinuncerà al suo ruolo di amministratore delegato, ha detto lunedì la banca.

La divulgazione, in un rapporto agli azionisti prima della riunione annuale di JPMorgan a maggio, afferma che la banca ha scoperto che la maggior parte dei principali azionisti vuole che Dimon rimanga presidente.

Il consiglio ha anche affermato di essere propenso come “politica generale” a separare i lavori di presidente e amministratore delegato dopo che Dimon se ne sarà andato. Molti azionisti hanno una preferenza generale per separare i posti, ha affermato.

Vedi anche:  Programma di messaggi di testo collegato al miglioramento dei fattori di rischio dello stile di vita per i sopravvissuti all'infarto

Dimon ha fatto una specie di scherzo dicendo perennemente che si dimetterà tra cinque anni. Nel 2019, ha detto che l’orologio quinquennale era effettivamente iniziato.

Nella sua lettera agli azionisti, Dimon ha affrontato le relazioni tra gli Stati Uniti e la Cina e ha affermato che gli Stati Uniti dovrebbero rinnovare la propria catena di approvvigionamento per limitare la propria portata ai fornitori negli Stati Uniti o per includere solo “alleati completamente amichevoli”. Ha esortato gli Stati Uniti a rientrare nella Trans-Pacific Partnership (TPP), uno dei più grandi accordi commerciali multinazionali del mondo.

Commentando l’ambiente macroeconomico, Dimon ha affermato che il numero di aumenti dei tassi di interesse della Federal Reserve “potrebbe essere significativamente più alto di quanto il mercato si aspetti”. Ha anche dettagliato le spese in aumento della banca, in parte dovute agli investimenti tecnologici e ai costi di acquisizione.

La lettera è la 17a di Dimon come CEO https://reports.jpmorganchase.com/investor-relations/2021/ar-ceo-letters.htm.

Sebbene Dimon non sia l’unico CEO di una delle principali banche statunitensi a scrivere lettere del genere, le sue sono diventate letture obbligate tra l’élite di Wall Street e i politici per la visione che forniscono alle sue idee politiche ed economiche.

‘BILANCIO FORTEZZA’

La lettera di quest’anno arriva mentre la guerra Russia-Ucraina e l’elevata inflazione stanno danneggiando l’economia e poiché Dimon affronta il nuovo scetticismo degli investitori sulle spese.

Alcuni mettono in dubbio i suoi piani per aumentare la spesa per la tecnologia informatica della banca e le campagne per conquistare quote di mercato in aziende e aree geografiche in cui JPMorgan attualmente è in coda ai concorrenti, come in Germania e nel Regno Unito.

Vedi anche:  Il nuovo gel iniettabile promette bene per i tumori cerebrali difficili da trattare

JPMorgan ha deciso all’inizio di quest’anno di organizzare la sua prima giornata per gli investitori da quando la pandemia ha iniziato ad affrontare i dubbi sui suoi piani di spesa. L’incontro si terrà il 23 maggio.

Dimon ha trascorso più di un decennio costruendo quello che chiama il “bilancio della fortezza” della banca e ha affermato che ora è abbastanza solido da consentire a JPMorgan di sopportare perdite di $ 10 miliardi o più ed “essere ancora in ottime condizioni”. Sebbene Dimon abbia scritto di non essere preoccupato per l’esposizione della banca alla Russia, ha affermato che la guerra in Ucraina rallenterà l’economia globale e avrà un impatto sulla geopolitica per decenni.

“Stiamo affrontando sfide a ogni passo: una pandemia, azioni governative senza precedenti, una forte ripresa dopo una forte e profonda recessione globale, Stati Uniti altamente polarizzati

elezioni, aumento dell’inflazione, guerra in Ucraina e drammatiche sanzioni economiche contro la Russia”, ha affermato.

In merito alle acquisizioni, Dimon ha affermato che la banca ridurrà i riacquisti di azioni nel corso del prossimo anno per soddisfare gli aumenti di capitale richiesti dalle regole federali “e perché abbiamo effettuato alcune buone acquisizioni che riteniamo miglioreranno il futuro della nostra azienda”.

JPMorgan è stato in una corsa all’acquisto, spendendo quasi 5 miliardi di dollari in acquisizioni negli ultimi 18 mesi. Dimon ha affermato che quest’anno aumenterà le “spese di investimento incrementali” di circa $ 700 milioni.

Gli investimenti in tecnologia aggiungeranno $ 2 miliardi alle spese quest’anno, ha affermato Dimon.

(Questa storia non è stata modificata dal personale di Business Standard ed è generata automaticamente da un feed sindacato.)

Articolo precedenteL’Africa guarda alle rinnovabili per frenare il riscaldamento, rilanciare le economie
Articolo successivoNervo danneggiato dietro i problemi post-commozione cerebrale degli atleti