Home Economia Forniture globali di riso a rischio poiché il maltempo colpisce i principali...

Forniture globali di riso a rischio poiché il maltempo colpisce i principali esportatori: analisi

24
0

Di Naveen Thukral e Rajendra Jadhav

SINGAPORE/MUMBAI (Reuters) – Il maltempo dei principali fornitori di riso in Asia, compreso il più grande esportatore indiano, minaccia di ridurre la produzione del più importante alimento di base del mondo e di alimentare un’inflazione alimentare che è già vicina ai massimi storici.

Negli ultimi due anni il riso ha contrastato la tendenza all’aumento dei prezzi alimentari tra raccolti eccezionali e grandi scorte presso gli esportatori, anche se il COVID-19, le interruzioni dell’approvvigionamento e, più recentemente, il conflitto Russia-Ucraina hanno reso gli altri cereali più costosi.

Ma è probabile che il tempo inclemente nei paesi esportatori dell’Asia, che rappresenta circa il 90% della produzione mondiale di riso, cambi la traiettoria dei prezzi, hanno affermato commercianti e analisti.

“C’è un potenziale al rialzo per i prezzi del riso con la possibilità di declassamenti della produzione nei principali paesi esportatori”, ha affermato Phin Ziebell, economista agroalimentare presso la National Australia Bank.

“Un aumento dei prezzi del riso si aggiungerebbe alle già importanti sfide per l’accessibilità del cibo in alcune parti del mondo in via di sviluppo”, ha detto Ziebell a Reuters.

Le piogge irregolari nella cintura del grano dell’India, un’ondata di caldo in Cina, le inondazioni in Bangladesh e il declassamento della qualità in Vietnam potrebbero frenare i raccolti in quattro dei primi cinque produttori di riso, agricoltori, commercianti e analisti del mondo, hanno detto a Reuters.

“Il riso è rimasto accessibile anche se i prezzi alimentari complessivi hanno raggiunto livelli record all’inizio di quest’anno”, ha affermato l’economista dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura, Shirley Mustafa.

“Ora stiamo assistendo a battute d’arresto dovute al clima in alcuni paesi chiave produttori di riso, tra cui India, Cina e Bangladesh, che potrebbero comportare una produzione inferiore se le condizioni non migliorano nelle prossime settimane”, ha aggiunto Mustafa.

I prezzi mondiali dei cereali sono aumentati nel 2022 nonostante i prezzi del riso relativamente piatti: https://tmsnrt.rs/3d7kgiB

Vedi anche:  Parigi sospende la flotta di autobus elettrici dopo gli incendi

‘IL CALO DI PRODUZIONE È CERTO’

I principali stati indiani produttori di riso di Bihar, Jharkhand, West Bengal e Uttar Pradesh hanno registrato un deficit di precipitazioni monsoniche fino al 45% finora in questa stagione, secondo i dati del dipartimento meteorologico statale.

Ciò ha in parte portato a un calo del 13% nella semina del riso quest’anno, che potrebbe comportare un calo della produzione di 10 milioni di tonnellate o circa l’8% rispetto allo scorso anno, ha affermato BV Krishna Rao, presidente della All India Rice Exporters Association.

L’area coltivata a riso è in calo anche perché alcuni agricoltori sono passati a legumi e semi oleosi, ha detto Rao.

Il riso seminato estivo dell’India rappresenta oltre l’85% della sua produzione annuale, che è balzata a un record di 129,66 milioni di tonnellate nell’anno del raccolto fino a giugno 2022.

“Un calo della produzione è certo, ma la grande domanda è come reagirà il governo”, ha affermato un commerciante con sede a Mumbai con una società commerciale globale.

Le scorte di riso macinato e risone in India al 1° luglio ammontavano a 55 milioni di tonnellate, contro l’obiettivo di 13,54 milioni di tonnellate.

Ciò ha mantenuto i prezzi del riso bassi nell’ultimo anno insieme alla spedizione record dell’India di 21,5 milioni di tonnellate nel 2021, che è stata più del totale spedito dai successivi quattro maggiori esportatori del mondo: Thailandia, Vietnam, Pakistan e Stati Uniti.

“Ma il governo è ipersensibile sui prezzi. Un piccolo aumento potrebbe spingerlo a imporre limiti alle esportazioni”, ha affermato il commerciante.

In Vietnam, le piogge durante il raccolto hanno danneggiato la qualità del grano.

“Mai prima d’ora ho visto piovere così tanto durante il raccolto. È semplicemente anormale”, ha detto Tran Cong Dang, un agricoltore di 50 anni con sede nella provincia del Delta del Mekong di Bac Lieu.

Vedi anche:  Ramadan: un dietista offre suggerimenti per un digiuno sano

“In soli dieci giorni, la pioggia totale misurata è in qualche modo uguale all’intero mese precedente”, ha affermato Dang, che ha stimato una perdita di produzione del 70% sulla sua risaia di 2 ettari a causa delle inondazioni.

IMPORTAZIONI, PREZZI

La Cina, il più grande consumatore e importatore di riso al mondo, ha subito perdite di resa a causa del caldo estremo nelle aree di coltivazione dei cereali e si prevede che aumenterà le importazioni a un record di 6 milioni di tonnellate nel 2022/23, secondo il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti.

La Cina ha importato 5,9 milioni di tonnellate un anno fa.

Secondo i commercianti, anche il terzo consumatore più grande del mondo, il Bangladesh, importerà più riso a seguito dei danni causati dalle inondazioni nelle sue principali regioni produttrici.

L’intera portata delle carenze in paesi diversi dall’India deve ancora essere stimata dagli analisti o dalle agenzie governative che spesso pubblicano i dati sulla produzione solo nel corso dell’anno.

Ma l’impatto del clima ostile dei raccolti può già essere visto nel leggero aumento dei prezzi all’esportazione dall’India e dalla Thailandia questa settimana.

“I prezzi del riso sono già vicini al minimo e vediamo il mercato in aumento rispetto ai livelli attuali”, ha affermato un commerciante con sede a Singapore presso uno dei più grandi commercianti di riso del mondo.

“La domanda sta aumentando con acquirenti come le Filippine e altri in Africa che cercano di prenotare carichi”.

Variazione percentuale del prezzo in due anni nei principali prodotti alimentari globali: https://tmsnrt.rs/3PWKL8F

(Segnalazione di Naveen Thukral a Singapore e Rajendra Jadhav a Mumbai; segnalazione aggiuntiva di Phuong Nguyen ad Hanoi e Enrico Dela Cruz a Manila; Montaggio di Gavin Maguire e Himani Sarkar)

(Solo il titolo e l’immagine di questo rapporto potrebbero essere stati rielaborati dal personale di Business Standard; il resto del contenuto viene generato automaticamente da un feed distribuito.)

Articolo precedenteUSA: i democratici affermano di aver raggiunto un accordo sul pacchetto economico
Articolo successivoLo studio rileva che un nuovo trattamento per la rinite cronica potrebbe cambiare il gioco