Home Economia FM Sitharaman chiede al FMI e alla Banca mondiale di assegnare allo...

FM Sitharaman chiede al FMI e alla Banca mondiale di assegnare allo Sri Lanka un’etichetta a basso reddito

238
0

Lo Sri Lanka potrebbe essere classificato temporaneamente come un paese a basso reddito – dall’attuale status di reddito medio – per aiutarlo a ristrutturare il proprio debito. E dovrebbe anche ricevere un finanziamento di emergenza simile a quello concesso all’Ucraina.

Queste sono state le raccomandazioni fatte dal ministro delle finanze Nirmala Sitharaman al Fondo monetario internazionale (FMI) e alla Banca mondiale la scorsa settimana, secondo fonti. Questo avviene quando il vicino meridionale dell’India affronta la peggiore crisi economica di sempre.

Sitharaman si era impegnato attivamente con vari rappresentanti delle istituzioni multilaterali, tra cui il presidente della Banca mondiale David Malpass e l’amministratore delegato del FMI Kristalina Georgieva a sostegno dello Sri Lanka. Ciò è stato fatto al fine di alleviare la situazione finanziaria in corso nel paese e aiutarlo a navigare meglio nel labirinto delle regole e dei criteri di finanziamento internazionale, hanno affermato fonti consapevoli delle discussioni. “Gli interventi del ministro sono stati su più fronti, tra cui la classificazione dello Sri Lanka come Paese a basso reddito e il trattamento dello Sri Lanka alla pari con altri Paesi che affrontano gravi emergenze, come l’Ucraina. Ha anche sfruttato la sua posizione nel consiglio di amministrazione dell’FMI per presentare il caso dello Sri Lanka”, ha affermato un funzionario.

Secondo le fonti, uno degli interventi chiave fatti da Sitharaman è stato quello di sostenere che, sebbene lo Sri Lanka fosse classificato come un paese a reddito medio all’inizio della pandemia, la natura della sua economia, la sua dipendenza dal reddito del settore turistico, e il conseguente calo delle entrate nazionali dovuto alla pandemia, ha significato che il paese potrebbe essere classificato come un paese a basso reddito e dovrebbe essere trattato di conseguenza.

Vedi anche:  Le forze dell'ordine dei diritti civili statunitensi mettono in guardia i datori di lavoro contro l'IA parziale

“La classificazione come paese a basso reddito faciliterebbe il processo di ristrutturazione del debito dello Sri Lanka”, ha affermato una delle fonti.

Il funzionario ha chiarito che il processo di riclassificazione da parte del FMI e della Banca mondiale richiede molto tempo e, quindi, ciò potrebbe essere fatto su base temporanea per aiutare Lanka a uscire dalla sua attuale crisi.

La riclassificazione in un paese a basso reddito aiuterà lo Sri Lanka a ristrutturare il proprio debito nell’ambito del “Quadro comune per il trattamento del debito oltre il DSSI”. DSSI è la Debt Service Suspension Initiative che è stata istituita dal FMI e dalla Banca mondiale dopo la pandemia ed è scaduta nel dicembre 2021.

Nel novembre 2021, FMI e Banca mondiale avevano istituito il quadro comune. I paesi ammissibili a queste iniziative sono nazioni a basso reddito con debito insostenibile.

Sitharaman avrebbe sostenuto che, a causa della dipendenza dello Sri Lanka dal settore turistico, lo shock per l’economia del paese era in gran parte di natura esogena e causato dalla pandemia.

Vedi anche:  Nuovo approccio al riciclaggio dei tessuti sintetici

Il 9 marzo 2022, il consiglio di amministrazione dell’FMI ha dato il via libera a $ 1,4 miliardi di finanziamenti aggiuntivi per l’Ucraina nell’ambito di un programma di sostegno di emergenza noto come Strumento di finanziamento rapido (RFI).

Si ritiene che Sitharaman abbia sostenuto che anche lo Sri Lanka avrebbe potuto ricevere assistenza in base a questa disposizione.

RFI offre un rapido accesso all’assistenza finanziaria ai paesi che hanno urgente bisogno di eliminare i disallineamenti nella loro bilancia dei pagamenti, in particolare quelli causati dalla guerra ed è progettato per i casi in cui è impossibile avviare un vero e proprio programma di riforme economiche.

Fonti affermano che i vertici del FMI e della Banca mondiale hanno assicurato al ministro delle finanze che le sue proposte per lo Sri Lanka sono state esaminate in dettaglio.

Finora, gli aiuti dall’India sono stati sotto forma di una linea di credito del valore di 1 miliardo di dollari per aiutare Lanka a procurarsi cibo, medicine e beni essenziali. C’era un altro LoC del valore di $ 500 milioni per aiutarlo ad acquistare prodotti petroliferi. Inoltre, le compagnie petrolifere statali indiane hanno rilasciato grandi quantità di diesel per aiutare lo Sri Lanka a combattere la sua continua carenza di energia.

Articolo precedenteSvolta nei negoziati di salvataggio tra Pakistan e FMI con l’approvazione del pacchetto da 8 miliardi di dollari
Articolo successivoLa spesa militare mondiale supera i 2 trilioni di dollari; I top spender di Stati Uniti, Cina e India