Home Economia Diversi esportatori ricevono pagamenti in sospeso per le spedizioni effettuate in Russia

Diversi esportatori ricevono pagamenti in sospeso per le spedizioni effettuate in Russia

110
0

Diversi esportatori hanno ricevuto pagamenti in sospeso per spedizioni effettuate in Russia prima del 24 febbraio

– il giorno in cui è iniziato il conflitto Russia-Ucraina – e il Dipartimento dei servizi finanziari sta lavorando con le banche per facilitare la liquidazione delle quote residue, ha affermato un funzionario del governo.

La Federazione delle organizzazioni indiane per l’esportazione (FIEO) aveva condiviso con la direzione generale del commercio estero (DGFT) a marzo che gli esportatori indiani hanno pagamenti in sospeso in Russia per circa 400-500 milioni di dollari.

La DGFT aveva condiviso tali informazioni con il Dipartimento dei servizi finanziari (DFS). Circa il 60% degli esportatori ha ricevuto i pagamenti da acquirenti russi e per il resto DFS sta lavorando per facilitare i pagamenti, ha affermato il funzionario.

L’esportatore con sede a Mumbai e presidente di Technocraft Industries, Sharda Kumar Saraf, ha affermato che alcuni esportatori hanno ricevuto i loro pagamenti bloccati, ma ora si sono fermati.

Il governo dovrebbe avviare immediatamente il commercio di rupie e rubli con la Russia per spingere le esportazioni, ha affermato Saraf.

Vedi anche:  La prossima ondata di COVID è qui. Perché per alcuni di noi è OMG e per altri è meh

Anche il presidente della Hand Tools Association con sede a Ludhiana, SC Ralhan, ha affermato che diversi esportatori hanno ricevuto le loro quote poiché tutte le banche non sono soggette a sanzioni.

Il governo dovrebbe prendere immediatamente una decisione in merito in quanto potrebbe ostacolare le nostre esportazioni e dovrebbe consentire il commercio di rupie e rubli, ha affermato Ralhan.

Il vicepresidente di FIEO Khalid Khan ha affermato che i pagamenti stanno arrivando in settori tra cui farmaceutico e alimentare.

Tuttavia, gli esportatori stanno ancora lottando per ottenere denaro dalla Russia. La RBI dovrebbe dare indicazioni chiare alle banche per accettare pagamenti da tutti i settori, ha affermato Khan.

Il direttore generale della FIEO, Ajay Sahai, ha affermato che, sebbene gli esportatori siano preoccupati per i pagamenti in sospeso, non sono eccessivamente preoccupati per le inadempienze che si verificheranno poiché verrà trovato un meccanismo per ricevere indietro i proventi delle esportazioni.

Vedi anche:  Le funzionalità di guida autonoma rendono davvero le strade più sicure?

Dopo l’invasione russa dell’Ucraina, l’Occidente ha imposto una serie di sanzioni contro la Russia e ha anche isolato il paese dai sistemi di pagamento, il che ha un impatto sul regolamento dei pagamenti commerciali.

I principali articoli di esportazione dall’India alla Russia includono prodotti farmaceutici, tè, macchinari e attrezzature elettriche, prodotti chimici organici e veicoli.

Anche in passato, l’India aveva escogitato un meccanismo per pagare le importazioni dall’Iran, quando furono imposte sanzioni alla nazione del Golfo Persico.

Le esportazioni dell’India verso la Russia sono state di 3,2 miliardi di dollari nel 2021-22 rispetto a 2,7 miliardi di dollari nel 2020-21. Le importazioni sono state di 8,7 miliardi di dollari lo scorso anno fiscale rispetto a 7 miliardi di dollari nel 2020-21.

(Solo il titolo e l’immagine di questo rapporto potrebbero essere stati rielaborati dal personale di Business Standard; il resto del contenuto viene generato automaticamente da un feed distribuito.)

Articolo precedenteIl FMI afferma di aver tenuto discussioni “fruttuose” con lo Sri Lanka su richiesta di prestito
Articolo successivoIl FMI assicura di sostenere gli sforzi dello Sri Lanka per superare la crisi economica