Un impiegato della Lidl versa candeggina sugli invenduti, la sua squallida spiegazione

Lidl è al centro di una polemica. In questo periodo di crisi, i più precari sono sconvolti dal destino riservato all'invenduto. Barlettaweb ti dà tutti i dettagli a riguardo.

Distribuire Pieghevole Indice dei contenuti

I consumatori vogliono risparmiare denaro in modo da non finire a corto alla fine del mese. Si affidano ai discount. Lidl è uno dei riferimenti in questo settore. Ma un’immagine ha scioccato i clienti.

Lidl al centro di una polemica!

Così, un bidone con prodotti ancora consumabili è stato inondato di candeggina, in modo che nessuno potesse prenderli gratuitamente. Ma cosa potrebbe spingere il dipendente del punto vendita Lidl di Jemeppe-sur-Sambre, nella regione di Namur, in Belgio, a mettere la candeggina sugli alimenti invenduti in un bidone?

È stato un residente locale che ha visto il bidone della spazzatura e ha scattato un’istantanea per mostrare come il re degli sconti utilizza gli oggetti invenduti. Uno shock per il cliente che ha visto questo cestino. Questo negozio Lidl di Jemeppe-sur-Sambre utilizza la candeggina in modo che nessuno possa prendere i prodotti.

Questi prodotti potrebbero andare ai poveri. La dirigenza della Lidl è sorpresa perché questo gesto, che a suo dire è isolato, non corrisponde alla sua strategia in materia di spreco alimentare. A quanto pare l’impiegato voleva respingere un ladro. Ha agito dopo le rapine nella cassetta dei rifiuti organici.

Un’altra polemica

Si è parlato di un altro negozio, la catena Lidl, perché costruito vicino alla casa di una coppia di pensionati. Per molto tempo Magaly e Laurent sono stati vicini di casa di un Super U. Questo non ha causato loro alcuna preoccupazione. Nessun fastidio ha per la coppia. Una volta chiuso, a loro non importa che la Lidl apra un negozio lì.

Ma prima bisogna lavorare per un’apertura prevista per novembre. Ma, mentre da trent’anni la coppia guarda un parco e un bosco, si trovano di fronte a un muro alto 10 metri. “Quando ho visto alzarsi i piatti, mi sono sentito male, evoca Magaly sul sito Actu.fr. Prima avevamo una vista del bosco di Mesnil-Esnard, del parco dei sentieri Allais e anche della torre di Carville e dei suoi dintorni. Ora non possiamo vedere nulla. La vista è bloccata da questo muro. E anche se vai al primo piano, dalle camere da letto, vedi solo il muro”.

Lidl spera un giorno di essere in vetta alla classifica dei negozi preferiti dei francesi. Ma per ora, E. Leclerc è il supermercato più visitato in Francia. Con una quota di mercato del 22,5%, il canale ha guadagnato 0,2 punti. I clienti affollano i negozi Leclerc, che sono stati tra i primi a mettere in atto offerte per far fronte all’aumento dei prezzi.