Il supermercato del futuro: ecco come farete la spesa a breve

Distribuire Pieghevole Indice dei contenuti

L’apertura dell’area Schengen, l’arrivo di nuovi concorrenti, la scansione digitale, le acquisizioni e le fusioni, la crisi sanitaria… Negli ultimi venticinque anni il settore del commercio al dettaglio è stato interessato da una serie di sconvolgimenti. Ma l’avvento del commercio elettronico è il più importante di tutti. Tutte le catene di supermercati devono indubbiamente lottare sempre di più per fidelizzare i propri clienti a causa dell’incertezza politica ed economica. Ma una cosa è certa: i consumatori vorranno sempre acquistare i prodotti essenziali per la loro vita quotidiana.

I supermercati sono in continua evoluzione. Ma vi siete mai chiesti come sarà una spesa al supermercato nei prossimi 10 o 20 anni? L’opinione generale è che i supermercati esisteranno ancora, ma non nella forma attuale che conosciamo. Parliamo del supermercato del futuro!

Il supermercato del futuro sta arrivando

Gli scaffali dei supermercati sono enormi, frutta e verdura sono come gioielli, le decorazioni sono rinnovate… I supermercati si rinnovano per soddisfare i loro clienti e attirarne di nuovi. Se non fosse che fare la spesa al supermercato sembra essere un’impresa per la maggior parte degli italiani.

Ma la rivoluzione è iniziata e i supermercati si stanno preparando a diventare “intelligenti”. 
Il primo cambiamento in vista sarà il risparmio di tempo grazie al nostro inseparabile amico: lo smartphone! Un’applicazione collegata al negozio vi permetterà di registrare la vostra lista della spesa prima del vostro arrivo. Un algoritmo suggerirà quindi il modo più veloce per riempire il carrello. È una sorta di GPS che vi guiderà esattamente verso i reparti che avete scelto nella vostra lista.

Un’applicazione intelligente

Inoltre, se siete indecisi sulla scelta dei prodotti o non sapete esattamente cosa volete acquistare, questa applicazione può anche aiutarvi a scegliere i vostri prodotti.
Ad esempio, vi mostrerà gli abbinamenti tra cibo e vino o tra vino e formaggio. L’applicazione vi suggerirà le referenze che corrispondono ai vostri criteri, grazie alla realtà aumentata. “La sfida per il supermercato del futuro sarà quella di offrire ai consumatori un buon motivo per venire in negozio, quando possono fare tutto dal loro divano. E questo significa offrire la stessa velocità e semplicità di acquisto di quando si fa shopping online”.

Alta posta in gioco

Un altro incredibile passo avanti nel supermercato del futuro: una volta scelti gli articoli, in alcuni supermercati non sarà nemmeno necessario scansionarli. Centinaia di telecamere sul soffitto saranno in grado di seguire il vostro viaggio e di identificare con precisione quali prodotti assumere e quali riposare. L’addebito avverrà automaticamente.
Queste telecamere, molto utili anche per i dipendenti, permetteranno di vedere in pochi secondi uno scaffale vuoto e di avvisare i dipendenti di rifornirlo. Il supermercato del futuro sarà quindi più reattivo, ma anche più rispettoso dell’ambiente.

Telecamere intelligenti

Le telecamere intelligenti sono allo studio di diverse aziende negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Francia. Saranno in grado di anticipare la maturazione dei prodotti nel reparto ortofrutta. Pertanto, per quelli che scadono rapidamente, verrà automaticamente applicata una riduzione per lotta contro gli sprechi, incoraggiando i clienti ad acquistarli.
Il supermercato del futuro avrà un’altra sfida, e non la meno importante! È il problema dell’energia. In effetti, i supermercati saranno molto più efficienti dal punto di vista energetico. E con l’aumento dei costi degli ultimi tempi, alcuni stanno già sperimentando metodi sostenibili per raggiungere questo obiettivo.
Ad esempio, alcuni stanno già sperimentando metodi sostenibili per raggiungere questo obiettivo, Presso Lidl è già stato introdotto un sistema di illuminazione cosiddetto “intelligente”.. “Consiste nell’installazione di sensori. In un’area di vendita ce ne sono circa 80 che comunicano in tempo reale con gli apparecchi di illuminazione. Quando i clienti arrivano in un’area, l’intensità luminosa aumenta automaticamente”, viceversa, quando le persone lasciano l’area, l’emissione luminosa diminuisce”. L’aspetto positivo per i clienti è che ciò avviene in modo molto graduale. In altre parole, è impercettibile a occhio nudo. Questa innovazione genera un risparmio del 10% sulla bolletta elettrica annuale, pari a circa 500 euro al mese”.